Proprietà e benefici Porro

Proprietà e benefici Porro: Gli aromatici e delicati porri sono cilindrici. Molto spesso vengono confusi dai meno inesperti per cipolle vere e proprie. Essi sono comunemente utilizzati come verdure nelle insalate e nelle zuppe vegetali in molte parti d’Europa, America e Asia. Botanicamente parlando appartengono alla famiglia delle Liliaceae genere: Allium. Nome scientifico: Allium ampeloprasum porrum. A differenza della cipolla, dello scalogno e dell’aglio non formano Bulbi sotterranei.

La pianta del porro richiede un terreno ben drenato e fertile per essere in grado di prosperare. In genere, è coltivato come coltura annuale in molti degli attuali paesi europei. Possono essere coltivati sia da semi che da piccole piantine trapiantate. I porri vengono piantati in trincee di terra abbastanza profonde in grado di diminuire l’esposizione alla luce solare.

Proprietà Porro

Contengono moltissimi flavonoidi antiossidanti, minerali e vitamine che hanno dimostrato molti benefici per la salute umana. Hanno un basso contenuto di calorie. 100 g di steli freschi forniscono 61 calorie e sono ricchi di fibre insolubili.

Porro

Anche se i porri contengono proporzionalmente meno sostanze nutritive di quelle presenti nell’aglio, sono ugualmente in possesso di una notevole quantità di questi famosi anti-ossidanti come  il disolfuro diallile, il trisolfuro di diallile, disolfuro di allile e propile. Questi composti vengono convertiti in allicina per reazione enzimatica quando il porro viene schiacciato, tritato o tagliato.

Studi di laboratorio dimostrano che l’allicina riduce la produzione di colesterolo inibendo uno specifico enzima nelle cellule epatiche. L’allicina ha dimostrate proprietà anti-batteriche, anti-virali e anti-fungine.
Riduce la rigidità dei vasi sanguigni e genera una riduzione totale della pressione sanguigna. Blocca anche la formazione di piastrine (coaguli) e svolge un’azione fibrinolitica nei vasi sanguigni, aiutando a ridurre il rischio generale di malattia coronarica, malattia vascolare periferica e ictus.

Tabella nutrizionale Porro

Qui sopra possiamo dare uno sguardo alla tabella nutrizionale relativa a 100 grammi di porro fresco. Sono una grande fonte di minerali e vitamine che sono essenziali per la salute ottimale del nostro organismo. I loro gambi frondosi contengono piridossina, acido folico, niacina, riboflavina e tiamina in proporzioni soddisfacenti.

Sono una buona fonte di vitamina A e altri importanti flavonoidi fenolici antiossidanti come caroteni, xanthina e luteina. Contengono anche altre vitamine essenziali, tra cui la vitamina C e la vitamina K ma anche una buona percentuale di Vitamina E. Tra i minerali presenti si trovano tracce di potassio, ferro, calcio, magnesio, manganese, zinco, e selenio. Per una mappa completa di vitamine e minerali vi invito a visitare questa pagina.




4 pensieri su “Proprietà e benefici Porro

  1. Io mangio una volta a settimana i porri ma non conoscevo le sue proprietà, ma tra quest vi è anche la possibilità di ridurre la glicemia? io sono un potenziale diabetico e mi sto curando solo attraverso la dieta. I porri vanno bene per me? e quante altre verdure potrei mangiare? Grazie Giovanni Cefalo.

    • Ciao Giovanni, il porro è un alimento che rientra nell’alimentazione dei diabetici. Ovviamente vale sempre la regola di mangiare solamente se si ha fame.
      Ci sono differenti altri “alimenti” che possono essere consumati come per esempio l’aglio.
      Per un alimentazione corretta ti consiglio di chiedere il parere del tuo medico curante che sicuramente conosce la tua storia clinica perfettamente.

  2. Salve. Volevo domandare dato che io ho subito un’operazione a cuore aperto quindi assumo un anti coagulante la quale mi viene vietato di mangiare verdure, il porro rientra fra queste o lo posso mangiare grazie.

    • Salve gentilissimo Giuseppe, per questioni di carattere medico visto che non conosco la sua storia è obbligatoria la consultazione con il proprio medico curante. Partendo dal presupposto che anche il porro contiene una grande quantità di vitamina K, la mia risposta è no. In ogni modo, il suo medico curante potrà indirizzarla meglio verso un tipo di dieta personalizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*