Proprietà e benefici Semi di Papavero

Proprietà e benefici Semi di Papavero: Sempre più spesso i semi di papavero vengono utilizzati come condimento in cucina, spesso possiamo trovarli al bar tra le pizze e i fagotti dove vengono inseriti sopra il pane. I semi sono ottenuti dalla pianta del papavero secco (baccelli). Botanicamente parlando la pianta del papavero è una pianta biennale originaria dell’Asia minore appartenente alla famiglia delle Papaveraceae. Genere: Papaver. Nome scientifico: Papaver somniferum.

Gli antichi egizi erano a conoscenza dei semi proveniente dal baccello di papavero. Attraverso i commercianti arabi, la coltivazione dell’oppio si diffuse in Persia, e nell’antica India. Oggi i semi di papavero vengono commercializzati in molte parti del mondo.

Proprietà semi di papavero

La pianta del papavero cresce fino ad un altezza massima di 5 metri. Richiede una piena esposizione solare e un terreno molto fertile per poter prosperare. Esistono diverse varietà di papavero e queste varietà possono avere diverse colorazioni lilla, blu, rosso o bianco. La procedura di estrazione dell’oppio è totalmente diversa, e non ha nulla a che fare con i semi di papavero utilizzati come condimento in cucina. Contengono quantità trascurabili di alcaloidi tossici rispetto al papavero da oppio.

Semi di papavero

I Semi di papavero contengono molti composti chimici di origine vegetale che sono noti per avere proprietà anti ossidanti. Hanno un odore molto aromatico grazie alla presenza di grassi e oli essenziali volatili, che comprendono circa il 50% del intero peso netto. I semi sono particolarmente ricchi di acido oleico e acido linoleico.

L’acido oleico aiuta a ridurre il colesterolo cattivo LDL e aumenta il colesterolo buono HDL nel sangue. Alcune interessanti ricerche scientifiche suggeriscono che la dieta mediterranea, che è ricca di acidi grassi mono insaturi aiuta a prevenire le malattie coronariche e gli ictus, favorendo un sano profilo lipidico del sangue.

I Semi di papavero secchi contengono livelli molto bassi di alcaloidi dell’oppio, come la morfina, codeina tebaina, papaverina, etc. Quando li mangiamo, questi composti producono un effetto minimo sul nostro sistema nervoso. L’estratto puro viene spesso utilizzato nella formulazione di medicine tradizionali e nella preparazione di sciroppi per la tosse ed espettoranti. In alcuni casi i preparati vengono utilizzati con funzione antidolorifica, per la presenza di morfina.

Tabella nutrizionale Semi di Papavero

Qui sopra possiamo dare uno sguardo alla tabella nutrizionale relativa a 100 grammi di semi di papavero. Contengono livelli “altissimi” di minerali come ferro, rame, calcio, potassio, manganese, zinco e magnesio. Molto elevata anche la presenza di vitamine del gruppo B dove facilmente si possono trovare traccie di tiamina (molto elevate), acido pantotenico, piridossina, riboflavina, niacina e acido folico. Si nota anche la presenza di vitamina E e vitamina C in piccole quantità.

Conclusioni: Quando mi capita, al bar prendo qualche fagotto con una spruzzatina di semi di papavero, molto ma molto buono! e voi avete qualche ricetta particolare da suggerirmi con i semi di papavero?




10 pensieri su “Proprietà e benefici Semi di Papavero

  1. Grazie per essere passato da me.Il tuo blog è davvero interessante e ricco di spunti!Tantissimi auguri di buone feste

  2. Fino a che quantità si può arrivare nell’assunzione?
    Perché, è vero, la cosa più pratica e forse migliore è assumere un sostanza attraverso più fonti, però, mettiamo, con una 50ina di grammi ne ricaverei 1000 mg di calcio che in media è la dose giornaliera consigliata dai 20 a 29 anni!
    Qualche volta ne potrei assumere una 50ina di grammi (magari non di giorno, dato che ha proprietà rilassanti), posto che non ci siano altre controindicazioni, perciò vorrei saperlo.

    • Sconsigliato assumere 50 grammi di semi di papavero. Stiamo delirando? Ma come vi salta in testa? Nel blog si fa riferimento a 100 grammi ma questo non significa che una persona può assumerne 100 o 50. I semi fanno bene, ma una spruzzatina su qualche fagotto per colazione in qualche insalata, sul pane del fornaio E STOP! Non va assunto di certo come trattamento continuativo. Calcio e le altre sostanze vanno assunte da più alimenti tutti insieme. Chiedete al vostro medico la quantità consigliata e non fate di testa vostra. Leggete il disclaimer: http://www.vitamineproteine.com/info/disclaimer/
      Qui non si parla di trattamenti e non si fanno diagnosi. Per qualsiasi dubbio prendete come riferimento il vostro medico. Grazie.

  3. Mah, scusate la mia ignoranza riguardo questa pianta, ma io sapevo che i semi del Papaver Somniferum sono usati come spezia proprio perché non contengono la benché minima quantità degli alcaloidi dell’Oppio. Evidentemente mi hanno sempre informato male, oltretutto va da sé che se qualsiasi erborista ti dice che bisogna usarne pochissimo e stare attenti, evidentemente è perché anche i semi contengono tracce minime di Morfina, ma già solo il fatto che ne contengono una piccolissima parte, deve mettere in guardia dal non esagerare come se si trattasse di mangiare semi di Sesamo. Ad ogni modo continuo a non trovare una fonte certa dove venga spiegato in modo chiaro ed una volta per tutte se questi benedetti semi di papavero da oppio contengono tracce di Morfina oppure no. Sapete, di ingurgitare qualcosa che contenga Morfina seppur in quantità infinitesimale, proprio non ci tengo, per una questione di principio nel mio caso…

  4. Grazie per la dritta! Dunque questi semi non contengono una quantità significativa di Morfina ma purtroppo la sostanza non è del tutto assente. Va da sé dunque che con questa spezia non si può scherzare, per lo meno non si può scherzare come per esempio uno farebbe che so, con il peperoncino (raramente sennò povera pancia!)…un’altro papavero di cui si fa uso per le tisane (il “famoso” rosolaccio che si usava un tempo per indurre il sonno nei bambini), mi sembra un’altra roba inquietante, perché il concetto che ne verrebbe fuori è che non è una follia “narcotizzare” bambini per farli dormire (!!). Non ho mai capito se il Rosolaccio sia davvero innocuo perché non contiene Morfina oppure è leggermente tossico. Leggendo un po’ dappertutto ho trovato informazioni discordanti, per cui alla fine ho concluso che non si capisce se questo tipo di papavero sia innocuo oppure è leggermente tossico, allora se mi voglio fare una tisana meglio andare sulla classica Camomilla o Tiglio. Assurdo però che ancora oggi tutte le fonti non dicano la stessa cosa.

    • Ciao Mirco, ci sono molte cose assurde. Basterebbe far analizzare un sacchettino di semi di papavero o di altre sostanze.
      Sono talmente blande da non essere prese in considerazione.

  5. rosolaccio o papavero sono la stessa pianta, chiamata in due modi diversi.
    ma non drammatizziamo, per uso alimentare se ne mangia una piccola quantità e produce un leggero effetto calmante, usato anche per i bimbi. tutto con equilibrio, anche per l’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*