Proprietà e benefici Liquirizia

Proprietà e benefici Liquirizia: La famosa radice di liquirizia ha un impressionante elenco di usi ben documentati ed è probabilmente una delle piante più trascurate di questi ultimi anni. Numerose ricerche scientifiche confermano che è in grado di cicatrizzare le ulcere e di ridurre i livelli di acido dello stomaco, allevia il bruciore di stomaco ed aiuta in caso di indigestione. Utile anche come blando lassativo. Botanicamente parlando appartiene alla famiglia delle Leguminose. Nome Scientifico: Glycyrrhiza glabra.

La liquirizia è originaria dei paesi asiatici e delle regioni mediterranee. Questa pianta erbacea è una pianta perenne, resiste molto bene al gelo, e cresce principalmente in terreni argillosi. Vengono principalmente usate le radici di piante che hanno un età non minore ai tre anni. La Liquirizia sembra essere in grado di migliorare l’immunità del nostro sistema immunitario aumentando i livelli di interferone, una sostanza chimica chiave del sistema immunitario stesso che combatte i virus che ci prendono di mira. La radice contiene potenti antiossidanti. Si è notato che l’acido glicirrizico è in grado di fermare la crescita di molti batteri e di virus come l’influenza.

Proprietà Liquirizia

Agisce sul sistema respiratorio svolgendo un azione lenitiva e curativa, riducendo l’irritazione e al contempo l’infiammazione grazie anche al suo effetto espettorante, utile in casi di tosse irritante, asma e infezioni respiratorie. Svolge in molti casi anche un azione simile all’aspirina ed è utile per alleviare febbre e mal di testa. Ha un blando effetto antistaminico ed è molto utile in caso di febbre da fieno, rinite allergica, congiuntivite e asma bronchiale. Sembra che la liquirizia ha la capacità di migliorare la resistenza allo stress.

La liquirizia praticamente offre numerosi benefici, è utilizzata per molti disturbi tra cui asma, calvizie, borsite, afte, stanchezza cronica, depressione, raffreddori e influenza, tosse, forfora, enfisema, gengiviti e carie, gotta, bruciore di stomaco, HIV, infezioni virali , infezioni fungine, ulcere, problemi al fegato, malattia di Lyme, menopausa, psoriasi, herpes zoster, mal di gola, tendiniti, tubercolosi, ulcere, infezioni da lievito, allargamento della prostata e artrite.

Liquirizia

Sembra che la liquirizia sia in grado di avere una funzione protettiva per il fegato. Promuove la guarigione di questo organo vitale. La radice ha proprietà anti-infiammatorie contribuisce a calmare l’epatite associata ad infiammazione del fegato. Combatte adeguatamente anche i virus comunemente responsabili dell’epatite e fornisce preziosi composti antiossidanti che aiutano a mantenere un ottimo stato di salute generale del fegato.

Avvertenze Speciali: La liquirizia, va assunta saltuariamente, facendo attenzione a non superare il dosaggio di mezzo grammo al giorno. Se ne sconsiglia l’uso in caso di: epatopatie colestatiche, cirrosi epatica, ipertensione, ipopotassiemia, grave insufficienza renale. Abbassa i livelli di potassio. In ogni caso è doveroso consultare vivamente il proprio medico quando si decide di assumere qualsiasi tipo di erba.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*