Consigli per non invecchiare Parte 2

Consigli per non invecchiare Parte 2: Circa un mese fa ho scritto il primo articolo sui consigli per non invecchiare che tra numerose critiche è stato accolto nel bene e nel male dalla rete. L’articolo lo potete trovare direttamente a questa pagina. Oggi ho deciso di rilasciare la seconda parte sui miei personali consigli per rallentare l’invecchiamento sperando che molte altre persone possano beneficiare di queste piccole perle che rilascerò di tanto in tanto.

1) La Corsetta: Numerose volte mi capita di osservare diverse persone che corrono in mezzo al traffico. Queste persone pensano che correndo fanno del bene al loro organismo, ma non calcolano l’aspetto dell’aria che andranno a respirare e lo sforzo dei polmoni, del cuore e dei muscoli sottoposti più che altro a stress.

Invecchiamento

Stress psicofisico e non solo. Correre ogni tanto fa bene, ma sforzarsi fa male. Correre in campagna fa bene, ma sforzarsi fa male. Cosa intendo dire? La corsa deve essere lenta e più che corsa consiglierei una camminata normale ma lunghissima. Quando si corre molto si accumula fatica che si trasformerà in radicali liberi e quindi in invecchiamento precoce. Correre molto in città tra il traffico sulle piste ciclabili è sconsigliato. Vi immaginate l’aria che respirate in quei attimi moltiplicati con i radicali liberi sprigionati dal vostro organismo? Invece di fare del bene al vostro organismo gli farete solamente male. Se volete fare una passeggiata evitate il traffico. Evitatelo non ci sono scuse. Per fare la vostra lunghissima passeggiata pensate al posto ideale ricco di alberi e possibilmente ricco di verde, natura, animali, calma, quiete.

Dopo una lunga passeggiata tranquilla nel verde della natura vedrete il vostro viso illuminato, felice e le rughe inizieranno a ritirarsi. Non ci credete? Provate e sicuramente anche il sonno notturno migliorerà.

Dunque: Correre fa male, Correre in città fa molto male, Camminare moltissimo nel verde fa molto bene. Basta sudate spericolate c’è un mega accumulo di radicali liberi. La corsetta? Ma per piacere! La camminata lunga fa bene ma non la corsetta. Per quanto mi riguarda si alla camminata lunghissima e no alla corsetta accumula radicali liberi.

2) A piede Libero: Quando è stata l’ultima volta che avete buttato via le scarpe e vi siete messi a camminare scalzi felici nel sentimento di avere della terra sotto i piedi? Tutti noi siamo degli esseri elettrici. Il nostro corpo produce regolarmente cariche positive, che possono ossidare e farci del male se diventano eccessive. La superficie della Terra è elettricamente conduttiva, mantiene una carica negativa e possiede un rifornimento illimitato e continuamente rinnovato di elettroni liberi e mobili. Numerose ricerche a livello internazionale dimostrano che questa connessione alla superficie della Terra svolge un ruolo fondamentale nella prevenzione di numerose malattie e offre una serie di vantaggi a partire da un miglioramento del sonno al sollievo causato da vari dolori. Il problema, naturalmente, è che gli esseri umani, storicamente, hanno trascorso gran parte della loro vita e dei loro giorni con la pelle nuda dei loro piedi vicino alla Terra (sia mentre si camminava, sia mentre si dormiva), per esempio le pelli di animali, permettevano ancora agli elettroni di entrare nel corpo, oggi tutta questa connessione si è interrotta drasticamente.

Si dormiva per terra o su pelli di animali. Attraverso il contatto diretto di pelli di animali usati come tappeti calzature o letti improvvisati, gli elettroni della terra erano in grado di entrano nel corpo, che è elettricamente conduttivo. Attraverso questo meccanismo, ogni parte del corpo potrebbe ri-equilibrarsi con il potenziale elettrico della terra, stabilizzando così l’ambiente elettrico di tutti gli organi, tessuti e cellule.

Lo stile di vita moderno ha separato l’uomo dal flusso di elettroni primordiale della Terra. Ad esempio, da 100 anni a questa parte, abbiamo sempre indossato scarpe in gomma isolante o scarpe con la suola di plastica, al posto della tradizionale pelle ricavata da pelli di animali, foglie etc. Ovviamente, non abbiamo più dormito per terra o sopra la paglia a contatto con la terra come abbiamo fatto in passato.

In Definitiva: Indossare scarpe con suole isolanti e / o dormire in letti che sono isolati dal piano di massa elettrica della terra hanno staccato la maggior parte delle persone dai ritmi della terra elettrici. Siamo come disconnessi dalla terra, dalla nostra magnifica terra. Isolati , staccati, lontani…

Non ce n’è accorgiamo facilmente ma quando ci togliamo le scarpe e camminiamo sulla terra del nostro giardino riscaldato dal sole a piedi nudi, magari in una calda giornata estiva, ci sentiremo carichi di energia e liberi. Non mi dite che non lo avete mai provato. Avete mai provato a togliervi le scarpe? Avete mai camminato a piedi nudi sulla terra, sull’erba calda del vostro giardino? Ricordate come stavate? Ve lo dico io come ci si sente perchè ho avuto l’occasione di provarlo moltissime volte. Ci si sente vivi, pieni di energia, e sopratutto bene. E’ come ricevere un energia invisibile che ci tira su e ci ricollega a quella connessione interrotta dalla modernità a discapito della nostra salute.

Camminare a piedi nudi favorisce un impressionante varietà di miglioramenti delle condizioni di salute qui di seguito riportate: Disturbi del sonno, apnea del sonno, dolore alle articolazioni, artrite reumatoide, ipertensione, stress,
risposta del sistema immunitario, circolazione, variabilità della frequenza cardiaca e molti altri ancora.

Note finali: Attenzione a non andare a piedi nudi in parchi e posti che non conoscete. Meglio farlo nel proprio giardino di casa, non si sa mai in giro con quali porcherie potreste entrare a contatto. Tanto tempo fa i nostri piedi avevano una pelle molto più dura. Vi posso assicurare che con un pò di allenamento quella pelle ritornerà.

Cosa ho voluto dimostrare con questi due suggerimenti? In realtà questi due suggerimenti sono potentissimi metodi anti invecchiamento se applicati con la giusta misura possono portare a lungo andare a diversi benefici e miglioramenti degli attuali stati di salute generale di ogni individuo. E voi cosa ne pensate? Avete mai sperimentato tutto questo? A fine marzo verrà rilasciato il terzo articolo riguardante i miei preziosi consigli per non invecchiare. Rimanete sintonizzati su vitamineproteine!




2 pensieri su “Consigli per non invecchiare Parte 2

  1. ma se uno abita in città grosse e non ha il giardino in casa come fa? può essere sufficiente camminare a piedi nudi a casa propria’?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*