Impollinazione

Impollinazione: L’impollinazione è il trasferimento di polline da un fiore ad un altro fiore. L’impollinazione è un prerequisito per la fecondazione: la fusione dei nuclei del granulo di polline con nuclei nell’ovulo. Questo processo permette al fiore di sviluppare i semi. Alcuni fiori sviluppano i semi a seguito di un auto-impollinazione, quando il polline e il pistillo fanno parte della stessa pianta, spesso (ma non sempre) dello stesso fiore. Altre piante richiedono un impollinazione incrociata: polline e pistillo devono provenire da piante diverse.

La maggior parte delle piante hanno bisogno di un aiuto esterno per spostare il polline da un pistillo ad un altro. Il vento svolge un importante fase per l’impollinazione di diverse specie di piante come per esempio il mais. Gli animali che sono noti per essere buoni impollinatori di fiori includono api, farfalle, colibrì, falene, alcune mosche, alcune vespe, strano ma vero anche i pipistrelli.

Proprietà impollinazione

Tuttavia, gli impollinatori non sembrano preoccuparsi dei benefici che ricevono le piante. Essi impollinano per ottenere il nettare dai fiori per soddisfare le loro esigenze energetiche e per produrre una buona futura prole. Gli impollinatori “naturali” descritti qui sopra forniscono un servizio di vitale importanza per tutte le piante. Esistono diversi tipi di impollinazione:

1) Impollinazione incrociata: Il polline di una pianta è trasportato sullo stigma di un fiore di un altro individuo della stessa specie.
2) Impollinazione entomogama: Questo tipo di impollinazione è effettuata soprattutto da api, farfalle, vespe, mosche, falene e coleotteri.
3) Impollinazione ornitogama: Questo tipo di impollinazione è effettuata dagli uccelli come il colibrì, pappagalli africani, nectarinie.
4) Impollinazione chirotterogama: Questo tipo di impollinazione è effettuata esclusivamente dai pipistrelli di notte (Nelle piante in cui i fiori escono nelle ore notturne).
5) Impollinazione anemogama: Questo tipo di impollinazione sfrutta il vento.
6) Impollinazione artificiale: E una tecnica utilizzata in agricoltura dall’uomo quando l’ impollinazione naturale risulta essere insufficiente, vengono strofinati i fiori maschili sugli stigmi dei fiori femminili.

Impollinazione

Quali altri benefici ci regala l’impollinazione? Le piante da fiore producono ossigeno respirabile, utilizzando l’anidride carbonica prodotta da piante e animali. I livelli di anidride carbonica negli ultimi anni nell’atmosfera sono stati in rapido aumento a causa di una maggiore combustione dei combustibili fossili e a causa della distruzione delle foreste considerate i “polmoni della Terra“. Gli Impollinatori “naturali” sono fondamentali per la riproduzione delle piante selvatiche nel nostro panorama globale già abbastanza frammentato. Senza di essi, le popolazioni di piante esistenti sarebbero quasi certamente in declino.

Conclusioni: Le piante che producono fiore aiutano a purificare l’acqua e aiutano anche a prevenire l’erosione attraverso le radici che tengono il terreno nel luogo e tamponano, l’impatto della pioggia che cade a terra. Il ciclo dell’acqua dipende dalle piante, e le piante dipendono dagli impollinatori capaci di aiutarle a riprodursi. E’ tutto un ciclo. Nessuna attività umana potrebbe mai sostituire il silenzioso lavoro svolto dalla natura.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*