10 Consigli per prevenire l’infarto

10 Consigli per prevenire l’infarto: Le malattie cardiache sono il killer numero uno di uomini e donne nel mondo. Chi ha oltre i 65 anni di età, il rischio di avere un infarto è ancora maggiore. Circa otto persone su dieci che muoiono di malattie cardiache hanno 65 anni o più. Le statistiche sono terribili ma cosa possiamo fare per prevenire questi disturbi e tenerli lontano il più possibile a partire da subito? Qui di seguito 10 potenti consigli per prevenire l’infarto.

1) Conoscere i segni e i sintomi dell’infarto: Cercare con il proprio medico il trattamento opportuno. Alcuni sintomi tipici di un attacco di cuore sono: Dolore al petto (angina), Mancanza di respiro, Palpitazioni, Gonfiore delle gambe, Colore bluastro della pelle (cianosi), Prolungata tosse inspiegabile, Tosse con sangue, Stanchezza persistente e malessere, Svenimenti. (In tutti questi casi è opportuno consultare il proprio medico per individuare la causa scatenante di questi disturbi che singolarmente possono essere il campanello d’allarme anche di altre problematiche non necessariamente correlate con il cuore).

prevenire infarto

2) Attenzione ai farmaci: Parlate con il vostro medico per quanto riguarda i farmaci che possono aumentare il rischio di un infarto. La terapia ormonale sostitutiva, gli inibitori della COX-2 Diclofenac (per il controllo del dolore artritico), il Voltaren (Per dolori muscolari pubblicizzato continuamente in televisione), sono tutti esempi di farmaci che possono aumentare il rischio di attacco di cuore. Chiedete al vostro medico se ci sono alternative di trattamento meno rischiose.

3) Controllare la pressione del sangue: La pressione alta è un fattore di rischio per l’infarto. Controllate regolarmente la vostra pressione, in farmacia o con il vostro medico oppure a casa. Se notate dei valori sballati con una pressione troppo alta, è meglio rivolgersi immediatamente alle cure che vi prescriverà il medico.

4) Mantenere i livelli di colesterolo LDL “cattivo” basso: Altri importanti fattori di rischio per un possibile attacco di cuore è un alto livello di colesterolo LDL. Normalmente, il colesterolo totale dovrebbe essere non più di 200 mg / dl (milligrammi per decilitro), e non più di cinque volte il livello di HDL colesterolo “buono”. I livelli di LDL dovrebbero essere inferiori a 70 mg / dL. Fare particolarmente attenzione all’alimentazione. Se i livelli di colesterolo non rispondono ai cambiamenti di stile di vita, i farmaci sono l’unica scelta alternativa. Per approfondire vi consiglio questo link e quest’altro link.

Prevenzione infarto miocardico

5) Assicurarsi che il diabete è sotto controllo: Circa tre persone su quattro con diabete finirà per morire di problemi cardiaci o ai vasi sanguigni. Mantenendo la glicemia sotto controllo e assumendo farmaci prescritti dal proprio medico, un diabetico può ridurre il suo rischio. Se i vostri cari e voi non avete il diabete, è importante evitare di sviluppare questa maledetta malattia esercitandosi regolarmente e mantenendo un peso sano.




6) Seguire una dieta sana per il cuore: Una dieta ricca di pseudo-cereali integrali “biologici” (quinoa, amaranto) verdure, frutta, pesce, pollame a basso contenuto di grassi o senza grassi. Una buona regola generale: limitare l’assunzione giornaliera di grassi e di latte e latticini.

7) Esercizio fisico regolare: L’esercizio fisico è essenziale per la salute generale e cardiovascolare ed è fondamentale per evitare un attacco di cuore. Ma quanto l’esercizio è sufficiente? Si consigliano almeno 30 minuti di moderata attività fisica (anche camminare molto) almeno cinque giorni alla settimana quasi tutti i giorni (ovviamente evitando zone super trafficate). Questo non significa che avete bisogno di fare una mezz’ora di esercizio cinque giorni alla settimana, lo scopo è fare brevi sequenze di attività per tutta la giornata. Basta parcheggiare più lontano dal supermercato e camminare per arrivare all’entrata, o fare le scale anziché prendere l’ascensore. Ovviamente sarà opportuno consultare il vostro medico prima di iniziare a fare qualsiasi tipo di esercizio per scongiurare eventuali restrizioni che potete avere.

8) Attenti all’obesità: Essere in sovrappeso o obesi è un fattore di rischio per le malattie cardiache. Cercate di mantenere un peso sano.

9) Smettere di fumare e non iniziare mai a farlo: Il fumo è uno dei maggiori fattori di rischio per l’attacco di cuore. Smettere di fumare può ridurre il rischio di infarto del 50 per cento o più. Smettere di fumare non è facile ma neanche impossibile.

10) Gestire stress e depressione: Lo stato emotivo e psicologico può avere un effetto reale sulla salute fisica di ogni individuo. Cosa fare? Minimizzare stress, rabbia e depressione impegnandosi in attività stimolanti. Riducete bevande contenenti caffeina e alcol, provate a fare meditazione e yoga, aprite youtube e ascoltate musica rilassante, andate a fare una passeggiata all’aperto dove è possibile ammirare grandi e possenti alberi di madre natura.

Conclusioni: Punto numero 11 tanto meno discusso l’importanza del magnesio (minerale) nella prevenzione. E’ stato scritto un interessante articolo su questo blog alcuni mesi fa. Spero che questi consigli su come prevenire l’infarto vi siano utili da oggi in poi.




One Reply to “10 Consigli per prevenire l’infarto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*