7 benefici del Kiwi

7 benefici del Kiwi: Il kiwi è un frutto piccolo che racchiude una miriade di vitamine e minerali. Questo piccolo frutto verde contiene più vitamina C di un’arancia. E’ originario della Cina ed è stato introdotto in Nuova Zelanda all’inizio del secolo scorso. Il kiwi è stato chiamato anche “uva spina cinese” prima che il suo nome è stato cambiato in kiwi al momento della sua commercializzazione negli Stati Uniti nel 1960.

Attualmente i maggiori produttori di kiwi a livello mondiale sono Italia, Nuova Zelanda, Cile, Francia, Giappone, Cina e Stati Uniti. Qui di seguito 7 potenti benefici che i kiwi regalano al nostro organismo:

Kiwi frutto

1) Utili per la salute cardiovascolare: La fibra del kiwi può essere un efficace rimedio contro una serie di disturbi. Differenti studi hanno dimostrato che una dieta ricca di fibre può abbassare i livelli di colesterolo e di conseguenza ridurre il rischio di malattie cardiache. I kiwi sono abbondanti anche di vitamina C, una potente vitamina antiossidante che protegge il nostro corpo dai radicali liberi che possono causare stress ossidativo e portare ad una serie di complicanze a livello cardiovascolare.

2) Altissimi livelli di vitamina C: La famosa vitamina C ha dimostrato di essere in grado di abbassare la pressione sanguigna, e quindi abbassare la probabilità di sviluppare ipertensione. La vitamina C assicura una corretta dilatazione dei vasi sanguigni, che possono impedire l’aterosclerosi, colesterolo alto, insufficienza cardiaca congestizia, e angina pectoris. Due kiwi al giorno possono essere in grado di  ridurre la quantità di trigliceridi nel sangue, evitando la formazione di coaguli di sangue e contribuendo a proteggere la salute cardiovascolare generale. Per maggiori informazioni su vitamine e minerali vi consiglio questa stupenda sezione.

3) Prevenzione del cancro: L’eccessivo stress ossidativo causato dai radicali liberi è associato a diversi tipi di cancro. La vitamina C presente nel kiwi protegge il nostro corpo da questo stress ossidativo. Oltre a questo, la vitamina C, aiuta anche a rigenerare i rifornimenti di vitamina E nel corpo (un altra potentissima vitamina antiossidante).

4) Aiuta ossa, muscoli e tutto il corpo: La vitamina C presente nel kiwi è un antiossidante indispensabile che si muove attraverso tutto l’organismo, “neutralizzando tutti i radicali liberi con cui viene a contatto“. I radicali liberi possono danneggiare le cellule sane e causare infiammazione delle ossa e del tessuto connettivo. Per questo motivo, la vitamina C può ridurre di molto la severità dei sintomi in persone che manifestano artrite reumatoide o osteoartrite. I kiwi sono anche una buona fonte di potassio, che impedisce a sua volta l’indebolimento delle ossa.

5) Regolazione della glicemia: La fibra del kiwi regola l’assorbimento di zucchero nel sangue. Un eccesso di zucchero tutto in una sola volta, può produrre un picco di glicemia indesiderato. Invece, una mancanza di assorbimento di zuccheri può produrre un rapido calo di zuccheri nel sangue. Entrambi questi casi, possono sconvolgere l’equilibrio glicemico nel corpo. La fibra del kiwi aiuta ad evitare i due estremi.

6) Utile in caso di respiro corto: Il Kiwi come detto precedentemente contiene più vitamina C delle arance ed è particolarmente efficace contro i problemi di salute respiratori come dispnea, asma e tosse. Chi consuma frutta e verdura ricca di vitamina C ha meno probabilità di avere respiro corto, naso che cola,  tosse cronica, influenze e malanni stagionali. Utile anche in caso di allergie primaverili. Da quando ho iniziato ad assumere vitamina C ho avuto un calo drastico dei sintomi di allergia collegata ai pollini stagionali.

7) Utile in caso di anemia: La vitamina C presente nel kiwi è in grado di aumentare a livello intestinale l’assorbimento del ferro proveniente dai nutrienti che si assumono giornalmente mediante la propria alimentazione. Si evince che, il kiwi sia un frutto particolarmente utile per chi soffre di anemia da mancanza di ferro.




Un pensiero su “7 benefici del Kiwi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*