Effetti collaterali Cortisone

Effetti collaterali Cortisone: Il cortisone è un medicinale (Ormone) che in alcuni casi può essere in grado di salvare la nostra vita, ma il suo abuso può portare a gravi effetti collaterali. Il cortisone possiamo trovarlo sia in compresse che in polvere, esistono sul mercato anche le versioni “iniettabili”. Chimicamente (il cortisone) è un corticosteroide strettamente correlato al corticosterone. In definitiva i corticosteroidi sono ormoni rilasciati nel sangue dalle ghiandole surrenali in situazioni di stress.

Essi elevano la pressione arteriosa e preparano l’organismo alla reazione di “lotta o fuga“. Sono capaci di tenere sotto controllo numerose malattie tra qui i problemi respiratori come “asma” e “laringospasmo” provocati da reazioni allergiche e possono salvare la vita se assunti immediatamente. A lungo andare il loro utilizzo può essere pericoloso perchè il cortisone ha una serie di effetti collaterali veramente negativo sopra al nostro organismo.

effetti collaterali cortisone

Personalmente parlando sono stato reduce di un trattamento di bentelan cortisone da 1 mg al giorno per 30 giorni nel 2009 ed ho notato una serie di cambiamenti negativi all’interno del mio corpo che mi accompagnano ancora oggi nel 2014. Dopo il primo mese di utilizzo per problemi di laringospasmo provocato da (allergia alle graminacee) sono stato bene, le allergie erano passate ma il mio stomaco ha iniziato a soffrire di strane “esplosioni” nell’intestino. Ho pensato tra me e me di essermi ingrassato e invece ero gonfio in viso dal cortisone.

Sicuramente avevo sviluppato una sorta di ritenzione idrica. Il mio viso era gonfio, le mie caviglie erano gonfie ed ero spesso affannato anche quando facevo poche scale, per non parlare dell’immensa fatica nel pedalare la mia bicicletta. Uno dei sintomi peggiori che è rimasto è il dolore ogni tanto allo stomaco ed un ultra sensibilità derivata da un “ulcera” che mi ha provocato. Per quanto riguarda la mia esperienza posso dire che tra gli effetti collaterali del cortisone c’è anche l’acne.

Se preso in giovane età o nel periodo di sviluppo, si possono registrare casi di problemi di crescita in altezza. Il cortisone può provocare anche una perdita di calcio nelle ossa e a lungo termine si arriva a sviluppare una pericolosa malattia denominata osteoporosi. L’osteoporosi è una condizione in cui lo scheletro è soggetto a perdita di massa ossea e resistenza causata da fattori nutrizionali, metabolici o patologici. Lo scheletro è quindi soggetto ad un maggiore rischio di fratture patologiche, in seguito alla diminuzione di densità ossea.

Facies lunaris

Ricapitolando tra gli effetti collaterali del cortisone che io ho sviluppato:
1) Facies Lunare: Il cortisone provoca: L’aspetto del viso è scarsamente espressivo (si parla di “facies lunaris“, che in latino significava aspetto simile a quello della luna).




2) Ipertensione: Il cortisone provoca: L’ipertensione o ipertensione arteriosa, è una condizione clinica in cui la pressione del sangue nelle arterie della circolazione sistemica risulta elevata. Ciò comporta un aumento di lavoro per il cuore che a lungo andare può portare a danni estremamente gravi.

3) Ulcera peptica: Il cortisone provoca: L’ulcera peptica è un’ulcera circoscritta che colpisce la mucosa di una zona del tratto digerente superiore esposta all’azione del succo gastrico. A seconda dell’area di localizzazione, l’ulcera peptica viene definita duodenale o gastrica. Come ho scritto precedentemente il cortisone mi ha provocato un ulcera che a sua volta mi ha dato i seguenti “sintomi” (strane esplosioni al centro dello stomaco) tutt’oggi, a distanza di 8 anni ne porto ancora dietro i “strascichi”.

4) Acne: Il cortisone provoca: L’acne è una malattia della pelle ad evoluzione benigna, caratterizzata da un processo infiammatorio del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea annessa, chiamata anche brufolo o foruncolo.

5) Attacchi di panico: Non credo sia stato un caso ma da quando ho iniziato per la prima volta ad assumere il “cortisone” bentelan ho sofferto nei mesi successivi di “attacchi di panico” non mi erano mai capitati prima d’ora e l’unica cosa diversa nella mia vita è stata l’assunzione di cortisone. Gli attacchi di panico a loro volta hanno contribuito ad un sonno a volte disturbato. Dopo gli attacchi di panico a lungo termine, ho notato anche “ansia” e difficoltà di concentrazione.

6) Compromissione del sistema immunitario: Non tutti sono a conoscenza che il cortisone è capace di “inattivare” il sistema immunitario. Una lunga cura con cortisone deve essere attentamente valutata dal proprio medico perchè si possono avere delle controindicazioni e delle “infezioni”. Il nostro sistema immunitario è capace di tenere sotto controllo la maggior-parte di “virus, funghi e batteri” e un sistema immunitario “compromesso” e “disattivato” dal “cortisone” può portare alla manifestazione di serie infezioni che devono prontamente essere “curate”.

In conclusione: La terapia “corta” per pochi giorni o che riguardano i casi di emergenza come un improvvisa crisi asmatica, laringospasmo, sinusite e altri problemi respiratori non si rivelano dannose ma anzi possono “salvare la vita del paziente”. Se invece il trattamento si prolunga o si inizia ad abusare come per qualsiasi altro farmaco allora, gli effetti collaterali saranno visibili e non tarderanno ad arrivare.




7 Replies to “Effetti collaterali Cortisone”

  1. Il dottore mi ha ordinato il cortisone per pulire l’intestino Ma non so per quanto tempo lo devo prendere, non me lo ha detto forse per sempre desidero sapere se è possibile.

  2. Ho preso il bentelan 1 mg/ 2mg per 5 mesi, ho interrotto il cortisone da più di 3 mesi ma la faccia è ancora gonfia è normale?

    • Salve gentilissimo Gianni, generalmente gli effetti del cortisone preso per lunghi periodi allungherà il tempo di “disintossicazione” dal corpo. Nel mio caso ci sono voluti 12 mesi, insomma 1 anno intero prima di ritornare alla normalità. Quando ha consumato “cortisone” ha assunto sale nell’alimentazione? Non si deve assumere sale perchè aumenta la ritenzione idrica nel corpo. Se la faccia a forma di luna la preoccupa cerchi di parlarne con il proprio medico curante e vedere se insieme possiate trovare una soluzione.

  3. Salve, anche io ho avuto bruttissime esperienze legate agli effetti collaterali del cortisone.
    3 anni fa dopo solo 3 compresse da 1 di bentelan ho avuto pet la prima volta la brutta esperienza degli attacchi di panico e ansia. Durati quattro mesi circa, poi lo scorso ottobre dopo un ciclo di cortisone per aerosol ho iniziato con insonnia, ansia, paura di stare a casa, sistema immunitario debolissimo, un calvario fatto di visite e esami dall’endocrinologo, neurologo e persino psichiatra! Credevo seriamente di avere una qualche brutta malattia o di essere impazzita di colpo. Tutti mi hanno confermato che la causa del mio stato era il cortisone o meglio l’effetto collaterale molto raro che da a chi come me e più predisposto, a livello psicologico…… solo oggi dopo quasi 7 mesi inizio a sentirmi meglio gli attacchi di ansia sono scomparsi cosi come erano arrivati e anche tutti gli altri sintomi, l’unico a soffrire ancora di strascichi da cortisone e il sistema immunitario, comunque sono stati giorni molto brutti e difficile causati da un farmaco prescritto, secondo me con troppa facilità. Ormai i medici danno il cortisone come fosse la panacea contro ogni male, e si dimenticano di quelle persone come me molto sensibili agli effetti collaterali di questo farmaco

  4. Salve devo fare una cura di:
    1) Antibiotici Mattino e sera Per 7 Giorni
    2) Cortisone Deltacortene Mat/sera per 3 giorni
    3) Dinapres al mattino
    Totale 7 giorni

    Posso avere conseguenze? Da premettere che non ho mai preso cortisone. Ho 51 anni Grazie. Pasquale.

    • Salve gentilissimo Pasquale se il medico le ha prescritto questi medicinali sicuramente l’ho ha fatto per un scopo ben preciso e per combattere una probabile infezione ed un infiammazione. Conseguenze con una terapia mirata e sotto stretto controllo medico non si hanno a meno che, non si soffra di qualche allergia agli antibiotici. Ad ogni modo, ogni trattamento che causi gravi effetti collaterali (descritti nel bugiardino) vanno subito “descritti” al medico che in caso di “veridicità” opterà per un cambio di terapia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*