Mal di gola: Cause sintomi e cura

Mal di gola: Cause sintomi e cura: A chi non è mai capitato nell’arco della propria vita di avere un intenso mal di gola? Il mal di gola è uno dei sintomi maggiormente ricorrente tra le persone di tutti i paesi del mondo. Quali sono le cause del mal di gola? Come curare il mal di gola in modo naturale? La maggior parte delle persone chiama mal di gola l’infiammazione della gola denominata in campo medico “Faringite“.

La faringite provoca difficoltà nel deglutire e talvolta può essere accompagnata da tosse e modesta secrezione. Il comune mal di gola è spesso il primo segno di un raffreddore. Tuttavia, un mal di gola da raffreddore, spesso migliora o scompare dopo il primo o il secondo giorno. Oltre al mal di gola (in caso di raffreddore) si possono manifestare differenti altri sintomi tra cui: starnuti, naso che gola, lacrimazione aumentata, tosse, abbassamento della voce etc. Il mal di gola che persiste per più di tre giorni è un mal di gola provocato da un batterio denominato “streptococco”. Il mal di gola può essere causato da virus o batteri. Le cause più comuni del mal di gola sono i virus.

Rimedi mal di gola

Spesso anche io sono stato “colpito” dal mal di gola più di una volta nel corso della mia vita. Diciamo che moltissime volte sono stato veramente male. Anche se non esiste una cura per il mal di gola causato da un virus del raffreddore, esistono dei rimedi casalinghi capaci di farci sentire meglio. Cosa fare quando un mal di gola da raffreddore ci attacca? Le persone devono capire la differenza che se un virus è la causa del mal di gola il dolore passerà da solo. Dobbiamo lasciare il nostro organismo affinché inizi la produzione degli anticorpi necessari.

Se il mal di gola è causato da un batterio e questo diventa molto aggressivo e sopratutto persiste dobbiamo, rivolgerci al nostro medico che sicuramente ci prescriverà l’utilizzo di un antibiotico a largo spettro capace di eliminare tutti i batteri in 5 o 7 giorni di trattamento. Gli antibiotici non devono essere utilizzati per trattare un mal di gola causato da un virus del raffreddore. Gli antibiotici sono efficaci solo contro i batteri. Essi non funzionano in caso di mal di gola associati a raffreddori, che sono causati da virus.

Mal di gola

1) Bere liquidi caldi: Bere liquidi caldi è un ottima idea per migliorare la fase acuta del dolore causato da un virus del raffreddore. Caldo non significa bollente, ma abbastanza tiepido. Solitamente la mia soluzione migliore è una tisana a base di erbe lenitive con l’aggiunta di qualche goccia di miele. Oltre alla tisana, consiglio un buonissimo brodo di pollo veramente efficace in moltissimi casi di mal di gola.

2) Succhiare cubetti di ghiaccio: Molte persone trovano sollievo in fase acuta di mal di gola succhiando qualche cubetto di ghiaccio. La migliore idea è tenere la gola sempre bagnata ed evitare che si asciughi.

3) Anti dolorifici contro il mal di gola: Gli antidolorifici, come il paracetamolo e l’ibuprofene, aiutano ad alleviare i dolori di una gola molto dolente ma con gli effetti collaterali del caso. Gli spray generalemente non sono secondo il mio avviso molto efficaci e nemmeno le famose caramelle.

Il mal di gola di origine batterica è molto più pericoloso di un mal di gola originato da un raffreddore in qui la causa è un virus. Il mal di gola di tipo batterico si diffonde attraverso il contatto con la saliva di una persona infetta o le secrezioni nasali nonchè il classico starnuto. Generalmente con un adeguata cura antibiotica il problema si risolve in qualche giorno. La maggior parte delle persone assume antibiotici quando non è il caso senza consultare minimamente il proprio medico.

Da quando ero piccolo ho avuto differenti mal di gola che mi hanno accompagnato nel corso di tutti questi anni. Quando avevo un mal di gola ho imparato a riconoscerlo se era di tipo batterico o da raffreddore. Come ho fatto? Semplicemente il classico mal di gola da raffreddore non da altri sintomi come l’inappetenza, la febbre, i forti dolori muscolari e la debolezza generalizzata, mentre il mal di gola causato da un batterio si riconosce perchè è molto doloroso rispetto al mal di gola da raffreddore. Oltre all’intenso dolore si può notare la formazione di placche su tutta la gola. Le placche sono piccole palline bianche che possono apparire su entrambe le tonsille. Queste placche non sono da confondere con le classiche palline bianche maleodoranti che molte persone hanno in gola.

Su molti siti web, si consigliano una miriade di alternative al mal di gola ma alla fine per “alleviare” il dolore c’è solamente il classico miele, una tisana calda, e un brodo di gallina. Tutte le altre soluzioni sono chiacchiere da bar. Per esperienza personale eviterei l’utilizzo del limone che molti consigliano. Una volta che la gola risulta infiammata e come mettere del sale su una ferita aperta. Dunque se siete sensibili come me, è meglio evitare. Attenzione in particolar modo alle persone che hanno “allergia” al miele o a qualche erba presente nella tisana per evitare di curare un male maggiore.

Alcuni mal di gola e forse anche i più comuni sono causati dal reflusso gastroesofageo. Molte persone come al solito non ne parlano e pensano che la causa sia sempre e solo il solito cattivo batterio di turno. Vorrei ricordarvi qui sotto altre possibili cause del mal di gola:

1) Mal di gola da reflusso: Il mal di gola da reflusso gastroesofageo può passare inosservato per un lungo periodo di tempo affinchè il paziente non decide di rivolgersi al proprio medico per indagare meglio.

2) Mal di gola da ambiente secco: Avete presente un ufficio in inverno o la propria camera in inverno con il termosifone sempre accesso? L’aria diventa talmente secca che la vostra gola senza liquidi si infiammerà per via della mancanza di umidità. Per risolvere questo comune inconveniente ogni tanto è necessario aprire una finestra e far circolare l’aria e l’utilizzo di una vaschetta d’acqua sopra il termosifone. Ottimo anche utilizzare nella camera dove si dorme un classico ma efficace umidificatore d’aria ad ioni.

3) Mal di gola da allergia: Spesso nel periodo primaverile molte persone tra qui il sottoscritto soffrono di allergia ai pollini. I pollini possono provocare una sensazione di “raschiamento” o solletico della gola con conseguente irritazione di quest’ultima. La soluzione nel mio caso è bere molti liquidi ed assumere un integratore di vitamina C da 1 grammo per un lungo periodo di tempo. Utile anche l’utilizzo di prodotti capaci di diminuire i sintomi tra qui i classici antistaminici da banco. Solitamente il solletico alla gola avviene di primo mattino appena mi sveglio e questo nella stagione dei pollini.

Conclusione: In caso di dubbio o forte dolore alla gola è obbligatoria la consultazione con il proprio medico curante che sarà capace senza tanti sforzi di trovare una terapia efficace e su misura per il mal di gola di ogni persona.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*