Acqua: Naturale o Frizzante

Acqua: Naturale o Frizzante: L’acqua è indispensabile per ogni organismo vivente su questo pianeta e la domanda che ci viene spontanea quando parliamo di acqua è naturale o frizzante? Molti hanno denominato l’acqua frizzante anche acqua “gassata”. All’estero l’acqua definita “Minerale” è l’acqua frizzante. L’acqua frizzante in molti casi può contenere fino a 10 volte maggiori minerali rispetto all’acqua naturale liscia. La cosa più importante che molti non dicono e che l’acqua frizzante generalmente ha un contenuto di minerali maggiori.

Questo è un fattore positivo e molto importante per tutte quelle persone che tendono ad avere una “pressione” sanguigna bassa oppure,che soffrono particolarmente il caldo. Utile per quelle persone che sudano moltissimo nei mesi caldi estivi.

Naturale o frizzante

Cosa Contiene un acqua minerale frizzante?

1) Potassio: Il potassio rilassa i nervi e i muscoli. Mantiene un ottima circolazione sanguigna e regola il contenuto di liquidi nell’organismo. Diminuisce il sodio in eccesso, contribuisce al funzionamento delle cellule nervose e aiuta a ridurre la pressione alta.
2) Calcio: Il calcio aiuta a mantenere sane e forti le ossa, sostiene il corretto funzionamento di nervi e muscoli e aiuta il sangue nel processo di coagulazione.
3) Magnesio: Rilassa i nervi e i muscoli. Rafforza le ossa e mantiene la salute dei denti, mantiene efficiente il cuore e i vasi sanguigni ed influisce positivamente sul sistema nervoso.
4) Sodio:  Il sodio collabora al metabolismo dei minerali partecipando alla regolazione dei liquidi nell’organismo. Altri benefici per la salute includono buone prestazioni del cuore, del sistema nervoso e buon assorbimento del glucosio.

Acqua

Contiene anche diversi Cloruri. Nel corpo umano il cloruro presiede ad importanti funzioni biologiche e lo si trova, fra l’altro, nel sangue. Non tutte le acque minerali frizzanti contengono le stesse quantità di minerali, alcune ne contengono di più di altre. L’acqua liscia o naturale contiene veramente pochissimi minerali disciolti in un litro di acqua. Una dieta povera di sodio è sempre più alla moda ai giorni nostri ma questo non significa che sia totalmente salutare.

Prima di consumare acqua frizzante avevo una pressione veramente bassa che si aggirava intorno a 90/50. Facevo spesso moltissima pipì visto il continuare delle varie pubblicità televisive dove l’acqua con poco sodio o lo 0.001 di sodio stava bombardando la mia mente. Spesso sento persone dichiarare che l’acqua con pochissimo sodio aiuta la salute e stimola continuamente la diuresi. Una cosa che non viene detta e che continuare a bere acqua stimolando eccessivamente la diuresi, può provocare a sua volta una grandissima perdita di minerali nell’organismo tra cui potassio e sopratutto magnesio.

L’acqua frizzante a mio avviso aiuta anche a digerire piatti troppo copiosi. Le bollicine in qualche modo sembrano sostituire le bollicine delle bibite zuccherate gassate ma senza apportare calorie o zuccheri.

Dunque in definitiva per chi è consigliata l’acqua frizzante?

1) L’acqua frizzante è consigliata per chi tende ad avere una pressione troppo bassa.
2) L’acqua frizzante è consigliata quando la diuresi viene eccessivamente stimolata.
3) L’acqua frizzante è consigliata quando esiste nell’organismo un deficit di minerali.
4) L’acqua frizzante è consigliata quando si ha la febbre e si tende a sudare.
5) L’acqua frizzante è consigliata nel periodo afoso del grande caldo grazie alla grande quantità di minerali presenti aiuta l’organismo oltre a mantenersi idratato a fare rifornimento di minerali.

Conclusione: Come scritto nel mio precedente articolo (Tutta la verità sul magnesio) si evince che la stimolazione eccessiva della diuresi, può portare ad una perdita “cronica” di magnesio con tutte le conseguenze negative del caso. L’assunzione di acqua frizzante negli ultimi 10 anni è calata in modo eccessivo mentre il consumo di acqua “naturale” è cresciuta in modo esponenziale fino a toccare livelli record. Dunque, sempre secondo il mio personale parere credo che in qualche modo le abitudini alimentari “diverse” hanno contribuito alla nascita di “carenze nutrizionali“. Non sempre le etichette colorate e l’eccessiva pubblicità di prodotti poveri di sodio che “stimolano” eccessivamente la diuresi sono da considerarsi “SANI“. Dunque, liscia o gassata? Per me gassata e per voi?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*