Pelle Flaccida: Cause, sintomi e cura

Pelle Flaccida: Cause, sintomi e cura: La perdita di peso causa nella maggior parte delle persone un effetto secondario cioè, pelle flaccida in eccesso. Molti si chiedono come eliminare questo problema. Innanzitutto, è un problema serio da non sottovalutare e uno dei migliori rimedi è senz’altro quello di chiedere l’opinione del proprio medico curante perchè nei casi “peggiori”, ci sarà bisogno di qualche operazione chirurgica. In ogni caso, in questo articolo si potranno trovare dei rimedi naturali che possono funzionare se applicati in modo costante. La perseveranza giocherà un ruolo fondamentale nella lotta alla pelle flaccida.

Quando si ha intenzione di dimagrire bisogna ridurre al minimo la quantità di pelle flaccida durante la perdita di peso. La pelle flaccida è in alcuni casi uno dei segni più evidenti dell’invecchiamento con la mancanza di fermezza nella pelle. Con l’avanzare dell’età, la nostra pelle perde l’elasticità che aveva quando eravamo più giovani.

Pelle flaccidaE’ molto evidente sul viso, sul collo, sull’addome e nei pettorali. Ci sono molte persone che scelgono di seguire la strada chirurgica, al fine di risolvere il problema, ma questo oltre ad essere troppo costoso ha anche dei rischi. In primo luogo, dando uno sguardo all’anatomia della nostra pelle potremmo notare due strati di tessuto che risiedono sotto la pelle:

1) Tessuto grasso adiposo.
2) Tessuto muscolare.

Sia il tessuto grasso adiposo che quello muscolare spingono verso l’alto contro lo strato adiacente della pelle, mantenendo quest’ultima relativamente tesa prima di perdere peso. La pelle definita “flaccida” inizia molto prima che si verifichi qualsiasi perdita di peso. Praticamente il processo inizia quando si prendono dei kg di troppo (sopratutto grasso). Quando si aumenta di peso la superficie della pelle aumenta per accogliere il nuovo tessuto grasso. (che è il motivo per cui si verificano anche le cosiddette “smagliature“.

Pelle flaccida rimedi

La pelle flaccida è un cedimento vero e proprio della pelle. Quando si perde peso, la quantità di pelle flaccida che rimane varia a seconda dell’individuo. In realtà, la pelle flaccida dipende da moltissimi diversi fattori e non per tutti esiste lo stesso identico fattore. Età, massa muscolare totale, peso totale guadagnato e peso totale perso, genetica, etc. Alcune persone hanno una massiccia quantità di pelle flaccida che solo la chirurgia può risolvere. Altre persone nonostante la significativa perdita di peso possono non presentare la pelle flaccida. Il tessuto muscolare ben sviluppato sembra essere la chiave per minimizzare la pelle flaccida. Dunque, per rimediare il problema della pelle flaccida seguiamo questi rimedi:

1) Aumentare il tessuto muscolare: Se oltre al grasso si perde la massa muscolare  si crea un vuoto ancora più grande sotto la superficie della pelle. L’allenamento in palestra vi permetterà di mantenere la massa muscolare o addirittura, costruire il muscolo se siete relativamente nuovi a questo tipo di regime.

2) Perdere peso ad un ritmo ragionevole: Esiste una correlazione tra quanto rapidamente si perde peso e la quantità di pelle flaccida. E’ molto importante perdere peso ad un ritmo ragionevole e non tutto insieme. Più velocemente si perde peso e maggiore sarà la probabilità di aumentare la pelle flaccida.

3) Non abbandonare le proteine: Un errore comune è mangiare leggero dimenticando un buon apporto di proteine nobili per il nostro organismo. Eliminare dolci raffinati e ricchi di grassi e aumentare l’assunzione di proteine come carne bianca “petto di pollo” per esempio, con una buona quantità di spinaci.

4) Mantenere la pelle idratata: Oltre a mantenere la pelle idratata dall’interno è importante mantenere la pelle idratata anche dall’esterno utilizzando prodotti a base di olio di cocco. L’acqua è molto importante per il nostro organismo. Senza acqua il nostro corpo e sopratutto la nostra pelle, perde elasticità.

5) Vitamine e minerali: Sia le vitamine che i minerali giocano un ruolo fondamentale nella lotta alla pelle flaccida. Consumare prodotti ricchi di vitamina C e vitamina E aiuta la nostra pelle a mantenersi tonica ed in forma. La vitamina C è ricca di collagene. Il collagene (o collageno) è la principale proteina del tessuto connettivo nei mammiferi. Rappresenta nell’uomo circa il 6% del peso corporeo.

6) Acidi grassi omega 3: Gli acidi grassi omega 3 aiutano nella “costruzione” della massa muscolare e aiutano la pelle a mantenersi sana. Sono una categoria di acidi grassi essenziali. Sono noti soprattutto per la loro presenza nelle membrane cellulari e per il mantenimento della loro integrità. Vengono denominati anche vitamina F dall’inglese (Fatty acids) Acidi grassi. Il pesce grasso come il salmone, il tonno sono ricchi di grassi omega 3 come anche lo sgombro o il “pesce azzurro”. Gli omega 3 vegetali non sembrano avere le stesse identiche proprietà degli omega 3 provenienti dal regno animale.

7) Smettere di fumare: Se sei un fumatore, allora smetti di fumare immediatamente. Molti ancora non capiscono che il fumo provoca l’invecchiamento precoce e la disidratazione della pelle producendo un’infinità di tossine che la danneggiano. La nostra pelle è molto sensibile oltre ad essere un vero e proprio organo che rispecchia moltissime volte il nostro stato di salute.

8) Attenzione allo smog: Lo smog della città si “attacca” sulla nostra pelle sopratutto quella del viso e del collo che sono maggiormente esposti. Queste sostanze a contatto con la pelle possono daneggiarla ed indebolirla. Lo smog delle auto è un problema serio e sottovalutato. Cercare di vivere e respirare aria pulita sopratutto in zone di collina o campagna può essere un buon punto di partenza per allentare la morsa alla pelle flaccida che è sempre dietro l’angolo.

Conclusione: La pelle flaccida ha diversi fattori e non tutte le persone possono presentare i stessi fattori e non tutte le soluzioni che hanno funzionato per alcuni possono “per forza” funzionare per voi. Dunque, la consultazione con il proprio medico curante è d’obbligo prima di iniziare un trattamento fai da te. Seguendo i piccoli ma “grandi” consigli che troverete qui sopra la situazione migliorerà senz’altro.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*