Proprietà e benefici Olio di Vetiver

Proprietà e benefici Olio di Vetiver: L’olio essenziale di vetiver è ricavato da una pianta denominata Chrysopogon zizanioides. La pianta è originaria dell’India. Ha molteplici caratteristiche che la contraddistingue da moltissime altre piante. Essa può crescere fino a 2 metri di altezza con radici che scendono nel terreno ad una profondità di 4 metri. I suoi fiori hanno un colore bruno violaceo. Gli steli della pianta di vetiver sono alti e le foglie sono molto lunghe e sottili. Le foglie hanno la particolarità di essere piuttosto rigide.

L’apparato radicale della pianta di vetiver è finemente strutturata e molto forte. E’ altamente resistente alla siccità e può contribuire a proteggere il suolo contro l’erosione e i cedimenti di terreno. La pianta di vetiver trattiene il terreno ed evita i cosidetti “slittamenti”. Anche se ha origine in India, la pianta è ampiamente coltivata nelle regioni tropicali di tutto il mondo.

Proprietà olio essenziale di vetiver

La pianta aiuta a stabilizzare il terreno e a protegge contro l’erosione. Il suo forte aroma dato dalle “radici” può essere utile nel combattere i parassiti. Dalle radici, l’olio viene estratto e utilizzato per i cosmetici, l’aromaterapia, i prodotti per la pelle a base di erbe e sapone ayurvedico. Grazie alle sue proprietà fibrose, la radice può essere utilizzata per la produzione di corde e altro. Negli ultimi anni la radice di vetiver, è stata utilizzata per la produzione di profumi, creme e saponi. L’olio presente in molte creme è utilizzato per le sue proprietà antisettiche (per uso esterno) per curare l’acne e l’herpes.

Olio essenziale di vetiver

Le foglie di vetiver sembrano essere utili per nutrire il bestiame, capre, pecore e cavalli. Il contenuto nutrizionale dipende dalla stagione, dalla fase di sviluppo e dalla fertilità del suolo. Nella maggior parte dei climi (caldi), sia i valori nutrizionali che i rendimenti sono migliori se il vetiver è tagliato ogni 1-3 mesi. C’è da ricordare che per uso “alimentare” umano il vetiver non è utilizzato. L’olio di vetiver viene utilizzato solamente per uso esterno e mai per uso interno. Leggete attentamente le etichette dei vostri prodotti. Qui di seguito vorrei parlarvi di alcuni benefici derivanti dall’utilizzo di olio essenziale di vetiver:

1) Proprietà anti fungine: La pianta di vetiver così come anche l’olio essenziale ha proprietà anti-fungine ed è capace di “uccidere” esteriormente diverse colture fungine. Molto efficace contro il fungo Rhizoctonia solani Kuhn un fungo che attacca le piante. Il vetiver viene utilizzato per il controllo delle infestazione nelle piantagioni di caffè, di cacao e nelle piantagioni di tè. Da secoli (secondo letterature della medicina tradizionale cinese) uno dei suoi usi principali è proprio quello di combattere parassiti, funghi e batteri che si annidano sulla pelle.

2) Proprietà Repellenti: L’olio essenziale di vetiver ha proprietà repellenti. Da alcuni studi scientifici è emerso che le radici di vetiver sono capaci di respingere le termiti. L’estratto così come anche l’olio non sembra essere capace di respingere le termiti che si hanno negli armadi di casa (I Soliti siti di salute e benessere, diranno proprio che le gocce essenziali vi libereranno dalle termiti!). Se si ha una casa di legno, si consiglia di proteggerla “piantando” intorno alla casa una “siepe di vetiver“. Quest’ultima, oltre a rinforzare le fondamenta allontana in modo efficace insetti, termiti ed altri parassiti infestanti grazie alle sue lunghissime radici “aromatiche”.

3) Proprietà anti-stress: Grazie al suo intenso profumo l’olio essenziale di vetiver viene utilizzato per ridurre l’ansia e lo stress. Farsi un bagno caldo, di sera, aggiungendo delle gocce di olio essenziale di vetiver “secondo manuale”, restando a bagno per circa 20 minuti favorisce il rilassamento “psichico” di soggetti particolarmente stressati e iperattivi. In ogni caso, qui siamo nel campo dei benefici dell’aromaterapia.

4) Massaggi con olio: Moltissimi massaggiatori professionisti utilizzano il famoso olio essenziale di vetiver per massaggiare. L’olio sembra molto utile perchè è antireumatico e antispasmodico ed è indicato per la lotta ai dolori muscolari, per le artrosi e per tutti i problemi legati alla circolazione arteriosa e venosa. Molte di queste proprietà si basano sui scritti che si trovano nei libri di “medicina popolare cinese” e dunque, “scientificamente” non di certo confermati.

5) Antisettico naturale: È anche noto come antisettico e purificante. Sulla pelle riequilibra la produzione di sebo, depura e pulisce i pori in caso di acne.Per usarlo sulla pelle bastano poche gocce di olio essenziale di vetiver. Esistono in commercio shampoo a base di vetiver ed hanno un’azione riequilibrante del grasso (sebo) del cuoio capelluto.

Conclusione: Nonostante l’olio essenziale di vetiver e le radici di vetiver hanno diverse proprietà utili ed interessanti che possono cambiare “in bene” le attività quotidiane, non va utilizzato per cucinare. L’olio è tossico se assunto per via orale. L’olio si utilizza per la profumazione delle bacinelle di acqua spesso e volentieri messe sugli angoli dei termosifoni. In ogni caso il suo utilizzo più benefici a mio avviso è quello della protezione contro gli slittamenti di terreno grazie alle sue “potentissimi” radici capaci di trattenerlo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*