Proprietà e benefici Alfa Alfa

Proprietà e benefici Alfa Alfa: L’alfa-alfa, detta anche erba medica, è una pianta perenne erbacea appartenente alla specie delle Leguminose. Il nome “erba medica” che in Italia viene dato all’Alfalfa deriva non dalle sue proprietà benefiche sulla nostra salute, bensì alle sue origini persiane, più specificamente della regione della Media. L’alfalfa è ampiamente utilizzata come foraggio per nutrire il bestiame e come pianta nettarifera ideale per l’apicoltura, ma non molti sanno che sotto forma di germogli è un ottimo cibo da portare a tavola, dalle straordinarie qualità nutritive come vi mostrerò fra poco.

I semi di alfalfa sono di dimensioni molto ridotte, di circa due millimetri e si presentano con un colore marroncino o giallo dorato: è proprio a partire da loro che possiamo produrre i germogli utilizzabili a scopo alimentare e dalle eccellenti qualità benefiche e nutrizionali.

Proprietà germogli Alfa Alfa

Botanicamente parlando l’erba medica appartiene alla famiglia delle Fabaceae. Genere: Medicago. Nome scientifico: Medicago Sativa. Per produrre i germogli occorre immergere i semi per circa dodici ore; dopo questa fase vanno scolati e trasferiti in un germogliatore apposito dove resteranno dai quattro ai sei giorni. Quando i germogli crescono fino a raggiungere l’altezza di 2/4 centimetri allora se ne può iniziare la raccolta dividendo i germogli dalla cuticola del seme, rendendoli così pronti al consumo.

Ma cos’è che rende i germogli di alfalfa così utili al nostro organismo? Il germoglio di alfalfa è il più ricco di tutti i germogli dal punto di vista nutrizionale: infatti può contenere fino al 36% di proteine, inoltre contiene tutti gli amminoacidi essenziali e otto degli enzimi necessari alla digestione.

Ma non finisce qui: i nostri germogli ci forniscono un ampio corredo di vitamine, come la famosa vitamina A, presente nella stessa concentrazione delle carote, numerose vitamine del gruppo B e le vitamine: C, D, E, K e PP. I germogli contengono anche un buon tasso di fosforo, potassio, ferro, selenio, zinco e calcio. Per tutte le informazioni sulle vitamine e sui minerali vi rimando alla pagina dedicata. A questo punto ci si domanderà in che modo possiamo servircene in cucina: l’ideale è consumarli crudi in modo da preservarne il bagaglio nutritivo.

Germogli alfa alfa

I germogli di alfalfa hanno un sapore leggero e delicato e sono estremamente versatili, li possiamo utilizzare in tutti i pasti della giornata: a colazione possiamo combinarli con lo yogurt o con fettine di frutta; a pranzo in una gustosa insalata o come farcitura per un panino; alla sera possiamo aggiungerli a crudo sulle verdure di stagione cotte, nelle minestre e nelle vellutate di legumi e ottimi anche con le patate dolci americane. Durante il caldo estivo possono essere un valido arricchimento per le insalate di riso o per una salutare pasta fredda vegetariana. Provateli anche per un piccolo sfizioso spuntino conditi con capperi e olive, salsa di soia esclusivamente “FERMENTATA” o funghi sott’olio. Ma questi germogli sono così benefici per il nostro organismo? Certamente. Qui di seguito descrivo velocemente le eccezionali qualità dei germogli di alfalfa:

1) Buoni contro il colesterolo: I germogli si erba medica sono uno strumento eccezionale per aiutarci a controllare il livello di colesterolo: infatti recenti ricerche scientifiche dimostrano che i “germogli di alfa alfa” contribuiscono ad eliminare il cosiddetto colesterolo “cattivo” (LDL) e ad aumentare il livello di quello “buono” (HDL), una sorta di netturbino del nostro apparato cardiovascolare.

2) Forza antiossidante: I germogli di alfa alfa hanno un incredibile potere antiossidante: questa caratteristica favorisce il buon funzionamento degli organi interni e compie una funzione anti-invecchiamento sulla nostra pelle. Gli antiossidanti presenti in quantità maggiore sono le vitamine C ed E (per la pelle e i tessuti), la K per il sistema cardiovascolare, i bioflavonoidi e la clorofilla (utile nel trattamento dell’anemia e nella disintossicazione del corpo). Sono altresì utili durante il trattamento di vari disturbi: vengono assunti da coloro che soffrono di reumatismi e sono efficaci nel prevenire l’artrite; contengono inoltre un alto livello di manganese che li rende utili per il trattamento del diabete.

3) Poche calorie e tante fibre: Essi, hanno un apporto calorico estremamente ridotto e sono ricchi di fibre, che danno un senso di sazietà e influiscono positivamente sull’apparato digestivo. Ideali per chi è a dieta! Insieme ad altri prodotti naturali, è un valido alleato per affrontare i comunissimi problemi di stitichezza sempre più presenti nelle diete occidentali.

4) Potente ricostituente: I germogli di erba medica hanno un effetto tonificante e ricostituente, ideale per gli anziani, gli atleti e il recupero psico-fisico dopo una convalescenza.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*