Proprietà e benefici Vino Rosso

Proprietà e benefici Vino Rosso: Durante l’inverno, quando il freddo si fa sentire di più, è difficile dire di no ad un calice di buon vino. Spesso si viene sottoposti a vere e proprie campagne contro l’assunzione di alcool, ma pochi sanno che il vino rosso assunto in una moderata quantità può indurre tutta una varietà di salutari effetti sull’organismo. Dagli anni ’70 a questa parte molti istituti e università hanno iniziato a compiere ricerche sugli effetti provocati da varie sostanze alcoliche con una particolare attenzione sui vini, ottenendo risultati molto interessanti: infatti, pare che le popolazioni che per tradizione consumano una buona quantità annua di vino risultino decisamente più resistenti all’insorgere di alcuni disturbi e patologie.

Tutto questo, contrariamente a quei popoli che non hanno una cultura vinicola ben radicata. Tra le altre cose, questi popoli tendono a soffrire di problemi cardiovascolari con maggior frequenza. Di origine antichissima, il vino è una bevanda relativamente semplice, formata all’85% circa da acqua e per il resto da zuccheri, carboidrati, proteine, alcool. Ma non finisce qui: contiene anche sali minerali come calcio, sodio, potassio, fosforo, magnesio e zinco, e tutta una serie di vitamine molto utili al nostro organismo. Principalmente si tratta di vitamine A, B1, B2, B3, B4, B6, K.

Proprietà vino rosso

Tuttavia, è bene distinguere il vino rosso dal vino bianco, dalle qualità ben più ridotte: nel rosso abbiamo una concentrazione ben 20 volte maggiore di polifenoli (soprattutto flavonoidi) rispetto al bianco; i flavonoidi come ad esempio la catechina, la rutina e l’epicatechina sono in grado di contrastare l’aggregazione di piastrine e gli sviluppi tumorali in modo ancor più efficace della vitamina E. Per una mappa completa di vitamine e minerali vi consiglio di prendere visione della pagina dedicata.

Tuttavia il polifenolo che spicca di più tra le sostanze che compongono il vino rosso (ma non il bianco) è il resveratrolo, un eccezionale antiossidante che si può trovare in concentrazione variabile a seconda della varietà di uva, del metodo di lavorazione e altri parametri. Secondo vari studi, il resveratrolo è in grado di migliorare l’attività mitocondriale delle cellule rendendoci più efficienti nel consumo di energia; inoltre alcune ricerche sembrerebbero dimostrare che sia in grado di riattivare il metabolismo, controllare il diabete, proteggere l’apparato sanguigno e il cuore, ma anche favorire la longevità. Questi sono solo alcuni degli straordinari effetti che un buon calice di vino rosso assunto ad ogni pasto può offrire al nostro corpo. Di seguito vi propongo una serie di proprietà benefiche del vino che forse non sapevate. Tanti altri buoni motivi per godersi un buon bicchiere di rosso:

Vino rosso

1) Perdita di peso: E’ un alleato di chi vuole perdere peso: infatti, secondo una ricerca del MIT di Boston, il vino rosso avrebbe la capacità di attivare un gene che limita la formazione di nuove cellule grasse e stimola la depurazione graduale di quelle già esistenti. Ovviamente per godere di questo beneficio non bisogna assumere più di un bicchiere al giorno. L’alcool è un arma a doppio taglio che sia proveniente da vino o birra.

2) Potente antiossidante: Il resveratrolo, come già accennato in precedenza, ha un eccezionale effetto antiossidante ed è un protettivo del nostro sistema cardiovascolare. Le capacità antiossidanti del vino rosso sono in grado di bloccare, in modo naturale, la crescita delle cellule tumorali che possono causare il cancro al seno o ai polmoni. In questo campo il resveratrolo ha un’azione fondamentale. Il vino rosso contiene antocianine, ovvero sostanze in grado di coadiuvare il trattamento del diabete (con effetti benefici sulla vista) nonché di inibire i radicali liberi. Alcune ricerche scientifiche tendono a sminuire l’effetto del resveratrolo presente nel vino rosso dichiarando che quest’ultimo, non ha nessun beneficio sull’apparato cardiocircolatorio perchè presente in quantità definite “ridicole” nel vino rosso. L’uva nera e i suoi “semi” sono in realtà una vera ottima fonte di resveratrolo.

3) Azione tranquillante: Un bicchiere di vino rosso può avere un’azione tranquillante e ridurre la fame nervosa. Questo può essere vero in alcune persone ed essere falso in altre persone. Chi beve vino rosso può anche manifestare sonnolenza ma allo stesso tempo anche uno stato di agitazione che si manifesta con un accresciuto bisogno di muoversi, tutto questo è generato da un sovra-dosaggio di vino rosso.

4) Stimolazione succhi gastrici: L’alcool contenuto nel vino rosso e il gradevole sapore stimolano la secrezione dei succhi gastrici migliorando la digestione. Spesso è volentieri vediamo il vino rosso abbinato a carni e formaggi.

5) Riduce il sapore del grasso: Quando lo si beve a tavola, aiuta a “pulire” la bocca permettendo di percepire molto meglio i sapori del cibo: ad esempio, è ottimo per assaporare la carne e il formaggio dato che riduce il sapore forte del grasso. Molte persone adorano abbinarlo con “insaccati” di vario genere.

Conclusione: E’ bene ricordare che il vino rosso è un nemico dei nostri denti. Se siete bevitori “assidui” di vino rosso quest’ultimo, potrebbe compromettere il bianco naturale dei vostri denti sorso dopo sorso. Al di la di alcuni dei suoi benefici è meglio evitare il vino rosso se si soffre di pressione alta. Esso infatti, può essere controindicato nei soggetti che hanno problemi di cuore e nelle persone molto nervose o agitate. Personalmente in 32 anni ho assaggiato il vino rosso ma non sono mai stato un grande “ammiratore”. E’ facile notare chi “esagera” con il vino rosso. Il volto di una persona che beve molto vino rosso sarà rosso a sua volta.




Un pensiero su “Proprietà e benefici Vino Rosso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*