Scottature solari: Cause, sintomi e cura

Scottature solari: Cause, sintomi e cura: La cosiddetta “tintarella”, agognato obiettivo di tutti gli avventori delle spiagge, non è altro che un meccanismo del nostro organismo volto a difendersi dalle radiazioni solari (specialmente raggi UV). Come funziona? Il protagonista di questo meccanismo è la melanina, un pigmento bruno che da alla pelle il colore caratteristico dell’abbronzatura: la melanina viene sintetizzata dai melanociti, specifiche cellule cutanee che vengono stimolate proprio dalle radiazioni del sole.

Il meccanismo dell’abbronzatura è una delle tante cose che rendono il nostro corpo una macchina quasi perfetta, tuttavia non bisogna abusarne: le sessioni in spiaggia passate sotto il sole senza nessuna protezione, magari nelle ore centrali della giornata, vanno assolutamente evitati altrimenti ci ritroveremo con una fastidiosa e dolorosa ustione solare, oltre a rischiare di incorrere in disturbi ben più gravi sul lungo termine.

Rimedi scottature solari

Il nome tecnico della scottatura è eritema solare: all’atto pratico, si tratta di una vera e propria ustione provocata da un’esposizione prolungata ai raggi UV senza l’utilizzo di una sufficiente ed efficace protezione solare. I sintomi dell’eritema solare sono un arrossamento della pelle più o meno intenso accompagnato da prurito e bruciore, sintomi che fanno la loro comparsa circa 6/12 ore dopo l’esposizione al sole. Nei giorni successivi la condizione inizia a regredire, tuttavia si inizia a notare un processo di esfoliazione e desquamazione (la pelle si stacca): in questo periodo può essere una buona idea applicare una crema idratante ed emolliente, oltre ad evitare completamente ulteriori esposizioni al sole.

I problemi iniziano quando la scottatura è più marcata: in questo caso si avrà una sensazione di bruciore persistente, un’estrema sensibilità della pelle al tatto e la comparsa di vescicole e bolle: in questo caso è come sempre buona norma rivolgervi al vostro medico che vi indicherà una terapia per riparare il tessuto cutaneo e ripristinare la condizione normale della pelle nel tempo più breve possibile. Qui sotto ho intenzione di mostrarvi alcuni rimedi che possiamo attuare noi stessi per fronteggiare il fastidio di una scottatura solare, evitando di rovinarci le vacanze.

Scottature solari

Il miglior rimedio è proprio quello di prevenire l’eritema solare applicando una buona crema solare di gradazione sufficiente per il colorito della nostra pelle (ovviamente una persona dalla carnagione olivastra soffrirà molto meno il sole di una molto pallida). E’ buona norma inoltre evitare assolutamente di esporsi nelle ore centrali della giornata (dalle 12 alle 16 circa) e riapplicare frequentemente le protezioni solari, ad esempio dopo il bagno, anche se la crema è del tipo resistente all’acqua.

1) Crema di protezione: Come già accennato più in alto, utilizzate una buona crema idratante per le due settimane successive alla comparsa della scottatura. In questo modo aiuterete la pelle a guarire più velocemente e ridurrete sensibilmente la desquamazione.

2) Ghiaccio ed acqua fredda: L’applicazione del freddo è un palliativo molto efficace che vi permette di combattere più facilmente il dolore e il bruciore: fate delle applicazioni delicate con una borsa di ghiaccio o fate una doccia fredda. Fate un bagno rilassante, con acqua al massimo tiepida.

3) Idratazione e integrazione: Per evitare di incorrere nella disidratazione, bevete molto mentre vi esponete e dopo l’esposizione al sole. Utilizzare giornalmente un integratore di vitamine e minerali potrà aiutare nella velocizzazione della guarigione della scottatura solare grazie alla presenza di vitamine e minerali.

4) Gel di aloe vera: Usate un gel di aloe vera. Il gel di questa pianta dalle proprietà eccezionali, applicato diverse volte al giorno sulla pelle interessata (rossa e dolorante) aiuterà molto nell’idratazione e nella ricostituzione della cute.

6) La potenza del te verde: Prendete delle bustine di tè verde e mettetele in infusione lasciandole raffreddare. Le bustine possono poi essere applicate direttamente sulla pelle e si può aggiungere l’infusione ottenuta all’acqua della vasca, permettendovi così di fare un bel bagno rinfrescante.

7) Olio essenziale di menta: L’olio essenziale di menta, ingrediente presente in molte creme e preparazioni dopo-sole, può essere un ottimo alleato nel trattamento della scottatura, date le sue proprietà balsamiche, antisettiche e rinfrescanti. Cosi come l’olio di eucalipto, è in grado di conferire una sensazione di originale freschezza alla pelle.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*