Sole: L’orario migliore per l’esposizione

Sole: L’orario Migliore Per L’Esposizione: Prendere il sole ci aiuta ad avere una perfetta abbronzatura. Una perfetta abbronzatura non è tutto se non salvaguardiamo la salute della nostra pelle. Come ben si sa, l’esposizione al sole innesca nel nostro corpo la produzione di vitamina D. La vitamina D è un nutriente con un enorme impatto positivo sulla nostra salute. Tuttavia, l’esposizione alla luce solare inadeguata può comportare gravi rischi per la nostra salute soprattutto in certe ore quando la radiazione ultravioletta è al suo apice e può causare gravi danni alla nostra pelle e non solo.

La maggior parte delle persone è capace grazie a pratiche “guide” di salvaguardare la salute della propria pelle utilizzando creme e pomate solari con apposite formulazioni e filtri UVA\UVB. Tuttavia, non tutti sanno quali sono le ore migliori e le ore peggiori per prendere il sole.

Orario per prendere il sole

Come detto precedentemente il sole è capace di innescare la produzione di vitamina D. La vitamina D migliora l’immunità, rafforza le nostre ossa, contrasta il rachitismo, contrasta l’osteoporosi ed è in grado di migliorare la salute mentale contribuendo a regolare i ritmi circadiani, migliorare il sonno e alleviare l’insonnia. (Leggi anche Proprietà e benefici vitamina D).

Quello che tutti gli altri non dicono è che Il momento migliore per l’esposizione solare dipende non solo dall’ora del giorno, ma anche da altri fattori descritti qui sotto:

1) Periodo dell’anno.
2) Coordinate geografiche.
3) Condizioni atmosferiche.
4) Colore della nostra pelle.

Considerando questo grande varietà di fattori che influenzano l’intensità della radiazioni ultraviolette che raggiungono la nostra pelle, l’orario per l’esposizione solare in tutta sicurezza non può essere lo stesso per tutti in tutto il mondo.

Orario migliore per prendere il sole

Dunque, in Italia cosa raccomandano gli esperti? Gli esperti dicono che il sole è più sicuro durante l’estate prima delle ore 11:00 del mattino e dopo le ore 16:00 del pomeriggio. In altre parole, dobbiamo evitare di prendere il sole tra le 12:00 e le 15:00 quando il sole è estremamente caldo. Evitando l’esposizione in questo lasso di tempo, riduciamo di molto il concreto rischio di scottature e danni alle pelle che possono a loro volta favorire anche il temuto “cancro della pelle” o “melanoma”.

Tuttavia, alcune persone concordano sul fatto che “e’ bene” andare a prendere proprio il sole delle ore 12 per godere di una perfetta abbronzatura non superando mai e poi mai i 10 minuti di esposizione. Nessuna crema solare attualmente in commercio sarà capace di proteggere la nostra pelle in questa “Rossa” fascia oraria.

Nell’emisfero settentrionale le cose funzionano diversamente a causa del clima freddo e per la mancanza di luce solare. Il momento migliore in questi casi per ottenere un po’ di sole è mezzogiorno. Si deve considerare il fatto che le basse temperature. non ci consentono di indossare maniche corte e pantaloncini corti e dobbiamo fare in modo di sfruttare la forza solare sul viso e sulle mani per soddisfare le nostre esigenze quotidiane di vitamina D.

E’ la nostra melanina? E’ importante ricordarsi quando si prendere il sole della quantità di melanina della nostra pelle. Più è scura la pelle, più melanina ha. Più chiara è la nostra pelle e meno melanina ha. La melanina è un pigmento che protegge la nostra pelle dalle radiazioni solari, ma, allo stesso tempo, funziona come da filtro per la produzione di vitamina D. Più siamo abbronzati più elevata diventa la nostra concentrazione di melanina e ci sarà meno produzione di vitamina D. Questo, tuttavia, non significa necessariamente che le persone con la pelle più scura hanno una carenza di vitamina D o che le persone con la pelle chiara producono tanta vitamina D. Ciò che è interessante sapere è che le persone con la pelle più scura sono più “sensibili” all’abbronzatura. Ad esempio, una persona con la pelle più scura si abbronza molto più velocemente spesso senza scottature. Nello stesso tempo, richiedono meno esposizione al sole rispetto ad una persona con pelle chiara.

Una persona con la pelle chiara, potrebbe aver bisogno di un esposizione solare più lunga ma tenderà a ottenere scottature in modo più veloce e brusco. Una persona con la pelle chiara deve sempre usare la protezione solare e assolutamente evitare le ore di picco. Una persona con la pelle più scura potrebbe indugiare altri 15 minuti sotto il sole senza preoccuparsi troppo delle scottature.

E’ un fattore di coordinate geografiche: Più ci spostiamo nel Sud Italia e più la luce del sole e il calore aumentano e automaticamente bisognerà prestare attenzione all’orario di esposizione solare.

Conclusioni: C’è grande preoccupazione generale sull’orario che dovrebbero rispettare i bambini e le persone anziane per ottenere un adeguata esposizione solare. L’orario di esposizione solare ovviamente non cambia ne per grandi ne per bambini. Ricordatevi dunque che l’orario migliore per prendere il sole è prima delle 11 del mattino e dopo le 17 del pomeriggio, aiutandovi in caso di pelle estremamente chiara con apposite protezioni solari che facilmente possono essere acquistate in farmacia.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*