Prurito Pelle: Cause, Sintomi e Cura

Prurito Pelle: Cause, Sintomi e Cura: Il fastidioso prurito alla pelle è un fenomeno sempre più discusso per via delle innumerevoli cause che possono scatenarlo. Alcuni lo descrivono come un solletico della pelle sopratutto nelle ore notturne altri invece, tendono a non dare molta importanza al problema perché “prima o poi” secondo l’opinione di molti, “passa”. Il prurito o il classico solletico della pelle può essere associato ad una serie di moltissimi disturbi differenti tra di loro. Chiunque può soffrire di prurito ma alcune categorie di persone sono più a rischio di altre.

In questo articolo, cercherò di analizzare anche tramite alcune mie esperienze personali tutti i disturbi che possono scatenare la condizione. Il prurito è un sintomo che tutti noi almeno una volta nella nostra vita abbiamo sperimentato. Esso, può essere diffuso su tutto il corpo oppure in una zona più ristretta confinata in un punto ben specifico. Il prurito localizzato generalmente è associato alle punture delle zanzareChi tende a manifestare il prurito? Non esiste età al prurito della pelle e tutti, senza distinzioni di nessun genere, possono manifestare questo disturbo. In ogni modo, alcuni gruppi di persone sono molto sensibili a questa condizione e qui sotto, andrò ad indicare le “categorie” di persone sensibili e le cause che possono provocare il disturbo:

Cause prurito pelle
1) Persone anziane: Le persone anziane sono più sensibili al prurito della pelle perché la loro pelle tende a non essere più elastica come una volta e la pulizia generale, se non si viene seguiti, può peggiorare la situazione. Altresì, le persone hanno una pelle molto più secca e la mancanza di idratazione può provocare diversi danni alla pelle e un prurito localizzato che a sua volta può estendersi ad aree più grandi.

2) Persone con allergie: Le persone con allergie stagionali e da febbre da fieno che sviluppano gravi condizioni d’asma sono comunemente soggette allo sviluppo dell’eczema della pelle con conseguente prurito localizzato in diverse aree del corpo. Molto frequenti le “allergie” da contatto con alcune piante. Vi siete mai seduti per terra su un bel prato verde? Se eravate in pantaloncini corti sicuramente la pelle delle vostre gambe si è irritata con intenso prurito. In questo caso, l’erba vi ha provocato un allergia da contatto e saranno visibili piccoli “ponfi” sulla pelle che generano prurito intenso. Tra le allergie ci sono quelle scatenate dai prodotti “chimici” i “saponi” o shampoo irritanti per la pelle.

3) Le persone con diabete: Chi è affetto da diabete è cosciente del fatto che la pelle ha una diminuita secrezione sebacea e sudoripara è questo, può provocare un elevata secchezza della pelle. A sua volta, una pelle secca può generare prurito in diverse zone del corpo. Il prurito o “solletico” della pelle si manifesta molto intensamente e la persona tende a “grattarsi” in modo repentino fino a causare delle vere e proprie lesioni sulla pelle stessa.

Prurito pelle4) Le persone con HIV: I problemi di origine cutanea sono tra i primi fattori che segnalano la presenza di HIV. Questi problemi indicano una progressione della malattia e circa l’88% delle persone affette da HIV presenta alcune eruzioni cutanee. Le eruzioni cutanee sono causate generalmente da dermatite generalizzata, infezioni di origine micotica, batterica e virale. Non meno importante ci sono i parassiti e i tumori della pelle.

5) Alcuni tipi di tumore: Tra i tumori che provocano maggiormente prurito c’è sicuramente il “linfoma della cute” o più noto Linfoma di Hodgkin che aumenta la sudorazione soprattutto di notte e genera un forte prurito diffuso. Anche la “Leucemia” genera prurito in varie zone del corpo sopratutto nelle ore notturne.

6) Donne in gravidanza: Molte donne che stanno portando avanti una gravidanza spesso manifestano sintomi come il prurito nella zona addominale e tra i seni. Alcuni studi scientifici suppongono che le modifiche ormonali e fisiche corporee sono legate al manifestarsi del prurito.

7) Punture da insetti: Non solo le punture delle zanzare ma anche di altri insetti possono provocare “ponfi” sulla pelle che generano un prurito molto intenso nella zona “colpita”. Generalmente in questo caso la prevenzione (zanzariere sulle finestre, pomate anti-zanzare, etc) giocano un ruolo fondamentale. Da non dimenticare senz’altro il prurito generato dai pidocchi o da altri “insetti” che camminano sul nostro corpo.

8) Sudorazione intensa: Le gocce di sudore che scendono sulla nostra pelle possono generare un intenso prurito. Che le gocce siano sulla fronte, dietro le ginocchia, sulla pancia o sui piedi causano prurito. In questo caso una doccia “rigenerante” diventa obbligatoria per eliminare il sudore in eccesso e pulire i pori della pelle ostruiti.

9) Parassiti intestinali: Alcuni tipi di parassiti come gli “ossiuri” possono provocare intenso prurito nelle zone intime “perianali”. La consultazione con il proprio medico curante è importante per una terapia capace di eliminarli.

10) Alcuni tipi di farmaci: Alcuni tipi di farmaci possono provocare prurito della pelle. Tra i farmaci che maggiormente lo provocano posso citare gli antibiotici, farmaci antimicotici e altri. In questo caso è obbligatoria oltre che la consultazione con il proprio medico curante un attenta lettura del bugiardino. Alcuni farmaci possono provocare “secchezza della pelle”, rash cutanei etc. che a loro volta causano prurito e una grande voglia di grattarsi.

Rimedi naturali prurito

Altre cause che possono generare prurito: Esistono tutt’oggi altre cause che possono generare prurito in varie zone del corpo. Qui sotto andrò ad analizzare le altre possibili cause scatenanti il disturbo:

1) Malattie del fegato.
2) Celiachia.
3) Emorroidi.
4) Problemi alla tiroide.
5) Anemia da carenza di ferro.
6) Insufficienza renale.
7) Cause psicologiche.
8) Scottature solari.
9) Vestiti a contatto con la pelle di poliestere e lana.
10) Scabbia.

Come si cura e quali sono i rimedi per il prurito della pelle? La cura dipende in primo luogo dalla causa che ha scatenato il processo che ha portato all’intenso prurito. Per le allergie c’è bisogno di una consultazione con un allergologo, per i pidocchi e gli insetti c’è bisogno di prevenzione e specifiche pomate per il dopo puntura. Per quanto riguarda le altre condizioni più o meno gravi che possono causare il problema è obbligatoria la consultazione con i specialisti del settore.

Conclusioni: Come ho scritto precedentemente le cause che possono portare al prurito della pelle sono veramente molte e per questo motivo le cure applicate sono differenti tra di loro per via della complessità delle cause generanti il fastidioso problema che delle volte, non ci da pace contribuendo a notti insonni. Per non aumentare i problemi è importante ricordarsi di non grattarsi. Tutti noi sappiamo quanto difficile può essere smettere di grattarsi quando il prurito è intenso per questo motivo, l’unico consiglio che posso dare è quello di resistere ad oltranza per non aggravare la situazione generale procurando graffi e irritazioni che possono a loro volta infettarsi e creare un fastidioso circolo vizioso.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*