Proprietà e benefici Miele di Ulmo

Proprietà e benefici Miele di Ulmo: L’ulmo (il cui nome scientifico è Eucryphia Cordifolia) è un albero originario del Sudamerica, più precisamente del Cile. Si presenta come un arbusto sempreverde di grandi dimensioni, in grado di crescere per poi diventare un albero a tutti gli effetti, alto fino a trenta metri. Lo si può trovare principalmente nelle foreste pluviali a clima temperato che possiamo rintracciare in più aree del Cile. I fiori dell’ulmo sono grandi e bianchi, vagamente simili a quelli della camelia e fioriscono verso la fine dell’estate.

Essi, forniscono alle api un pregiato nettare che darà vita a un miele dalla consistenza cremosa con un profumo delizioso. Nel sapore del miele di ulmo possiamo rintracciare una varietà di sapori naturali diversi, dall’acacia al tè al caramello. Il miele di ulmo è un prodotto particolarmente pregiato e non è facile da produrre e distribuire come le classiche varietà di miele: per avere un prodotto di qualità elevata occorre seguire esclusivamente procedimenti di inscatolamento artigianali che ne preservino le qualità; inoltre, il sapore e l’aspetto del miele di ulmo non sono costanti nel tempo.

Benefici miele di ulmo

Ogni anno la produzione delle api viene influenzata da fattori esterni, principalmente climatici (temperatura e piogge) e dall’andamento della raccolta del nettare. I parametri in questione vanno a influenzare la particolare miscela di zuccheri presente nel prodotto, alterandone il colore, la consistenza e la trasparenza. Lo svantaggio principale del miele di ulmo è dovuto alla sua difficoltà di reperimento e al costo elevato: trattandosi di un prodotto completamente naturale e prodotto con metodi esclusivamente artigianali, risulta impossibile da trovare nella rete della grande distribuzione quindi sarà necessario rivolgersi ai più forniti negozi specializzati ed erboristerie.

Un altro grande alleato in questo caso è Internet: di fatto, il modo più semplice per ottenere il miele di ulmo è ordinarlo da un negozio online specializzato e attenderne l’arrivo direttamente a casa propria. Un altro dei deterrenti che rendono il miele di ulmo così poco conosciuto è il suo costo: esso può arrivare a toccare i trenta euro per vasetto (300 o 400 grammi). Ora vedremo quali sono le caratteristiche e le proprietà che fanno del miele di ulmo un così prezioso e affascinante prodotto; per godere dei suoi benefici basta assumerne un cucchiaio al giorno o poco più, oppure spalmarlo sul pane secondo i propri gusti.

Miele di ulmo

1) Potenti proprietà antibatteriche: Il miele di ulmo è noto per le sue caratteristiche antibatteriche eccezionali, che superano addirittura la capacità e l’efficacia di alcuni antibiotici prodotti in laboratorio. Questa caratteristica è corroborata da uno studio realizzato sulla materia in questione, osservando l’effetto di un campione di miele di ulmo, di uno di miele di Manuka e uno di un miele realizzato in laboratorio su una serie di microorganismi di vario tipo, da batteri dell’apparato gastrointestinale a virus responsabili di infezioni della pelle. Pare che il miele di ulmo si sia distinto in modo eccezionale rispetto agli altri due tipi di miele, grazie alle sue proprietà antibiotiche e disinfettanti. Miele di ulmo o miele di manuka? Per esperienza personale posso affermare che il miele di ulmo mi è sembrato superiore al miele di manuka.




2) Potente proprietà fungicida: Insieme alla carica antibatterica, il miele di ulmo porta con sé l’interessante caratteristica di essere un fungicida. E’ stato notato che in una serie di test effettuati in vitro, il miele di ulmo è riuscito a inibire lo sviluppo e la crescita di diversi tipi di funghi. In buona parte, questa azione benefica del miele di ulmo è dovuta alla generazione di perossido di idrogeno (la comune acqua ossigenata).

3) Ricco di vitamine e minerali: Pare che il miele di ulmo possa aiutare le persone che soffrono di carenze nutrizionali e, a causa di esse, di disturbi nella crescita oppure deterioramento delle ossa. Esso, è ricco di vitamine e minerali e di zuccheri di facile assorbimento per l’organismo umano.

Avvertenze: Le persone allergiche ai prodotti dell’alveare devono assolutamente evitare il consumo di prodotti a base di miele, propoli, polline e così via. E’ obbligatoria la consultazione con il proprio medico curante “allergologo” nel caso in cui in passato si sia manifestata “allergia” con tutti i sintomi e disagi derivanti.

Conclusioni: In ogni caso, ricordo che bisogna seguire una dieta sana e bilanciata e il miele di ulmo non va usato come sostitutivo per nessun altro elemento della nostra dieta. Non è molto facile trovare tale miele in Europa ma pare che in Italia è possibile trovarlo nei negozi specializzati a prezzi abbastanza elevati. Quanto costa il miele di ulmo? Come detto precedentemente Il prezzo varia dai 30 ai 40 euro per 500 grammi di miele dunque, mezzo chilo. Si trova altresì in piccolissimi barattolini da 40 grammi ad un prezzo di 6 euro. Visto il suo costo elevato molti preferiscono “mieli” alternativi dalle proprietà simili ma più economici.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*