Proprietà e benefici Miele di Sulla

Proprietà e benefici Miele di Sulla: Il miele di sulla prende il nome da una particolare pianta erbacea diffusa in tutta la zona mediterranea, da cui le api prelevano il polline. La pianta di sulla appartiene alla famiglia delle Leguminose ed è diffusa in vaste zone del territorio italiano, principalmente nel Centro e nel Sud Italia ma anche in Emilia Romagna e Liguria; in realtà la pianta si presta alla crescita in svariati tipi di territorio, tuttavia abbiamo produzioni di eccellenza nelle regioni meridionali (Calabria, Sicilia, Abruzzo).

Il miele prodotto dalle api grazie alla pianta di sulla presenta un colorito particolare, molto chiaro: si distingue infatti da altre varietà come il miele di Manuka, decisamente più scuro. Il sapore e il profumo del miele di sulla sono molto delicati e gradevoli, con un retrogusto vegetale gradito ai più. Si tratta di un prodotto ricercato e rinomato per le sue qualità: vediamo nel dettaglio quali sono. Ricordiamo soltanto di non consumare quantità eccessive di miele di sulla ogni giorno, per evitare di ingrassare: si tratta di un alimento piuttosto calorico.

benefici miele di sulla

1) Ricco di minerali: Il miele di sulla contiene percentuali elevate di potassio e altri sali minerali. Si tratta di un vero toccasana quando dobbiamo stimolare la diuresi e contrastare fenomeni di ritenzione idrica. L’effetto diuretico aiuta anche a eliminare le tossine e le scorie dal nostro corpo, soprattutto dal fegato. Proprio il fegato è uno dei principali organi beneficiati dall’effetto depurativo del miele di sulla.

2) Miele super energetico: Si tratta di un miele molto energetico, che abbonda di zuccheri semplici come il glucosio e il fruttosio. E’ inoltre facilmente digeribile, presentandosi così come un ottimo alimento per chi deve compiere sforzi fisici. Di fatto, è molto diffuso tra gli atleti e gli sportivi: è conosciuto proprio come il miele dello sportivo. Lo si può assumere subito prima dell’allenamento in quanto fornisce energia immediatamente utilizzabile dal nostro organismo; inoltre, il potassio contenuto permette un efficace recupero al termine dell’attività fisica, in particolare per quanto riguarda i sali minerali espulsi durante il periodo di sudorazione.

3) Ottimo dolcificante: Utilizzare il miele di sulla come dolcificante al posto del comune zucchero bianco oppure dei dolcificanti industriali può aiutare le persone che soffrono di ipertensione. L’azione diuretica, infatti, permette di eliminare molta acqua a livello dei reni riducendo indirettamente il volume e la pressione sanguigna.

Miele di sulla
4) Potente contro tosse e mal di gola: Contro la tosse e il mal di gola il miele di sulla è un ottimo alleato: la sua consistenza e le sue caratteristiche tendono a compiere un’azione emolliente e a disinfiammare la faringe, riducendo il fastidioso fenomeno della tosse stagionale. Si tratta di un rimedio utilizzabile anche per i bambini. Per quanto riguarda il mal di gola, il miele di sulla come altre varietà di miele possiede un’azione antibatterica e disinfettante: ingerirne anche solo un cucchiaino riesce a calmare il mal di gola, evitando che i batteri possano proliferare ulteriormente indisturbati. Pare che le api rilascino nel miele una particolare sostanza prodotta dal loro sistema immunitario, e tale sostanza sia un battericida a tutti gli effetti.




5) Ricco di vitamine: Il bagaglio nutritivo del miele di sulla è notevole: esso contiene, oltre ai sali minerali, le vitamine A, B e C. A tal proposito si raccomanda di consumare il miele a temperatura ambiente oppure sciogliendolo in una tazza di tè o latte tiepidi: utilizzarlo in bevande e preparazioni calde o addirittura bollenti invaliderebbe sistematicamente tutto l’apporto nutritivo vitaminico di questo miele delizioso. (Maggiori informazioni su vitamine e minerali).

6) Contro la stitichezza: Possiamo usare il miele di sulla, oltre che per il suo effetto diuretico, anche come lassativo per regolare l’attività del nostro intestino. Come la maggior parte dei tipi di miele essi, svolgono un effetto benevolo riducendo i pericolosi sintomi della sempre più comune stitichezza.

7) Contro acne e brufoli: Molte persone contrastano efficacemente i brufoli e l’acne giovanile con applicazioni topiche di miele di sulla; le sue proprietà nutritive e disinfettanti lo rendono anche ingrediente principe di molti prodotti di cosmesi come bagnoschiuma, creme, saponi e tonificanti.

Avvertenze: Le persone allergiche ai prodotti dell’alveare devono stare molto attente al miele di sulla così come a tutti gli altri tipi di miele. Se in passato si sono manifestate reazioni allergiche consumando “miele”, la consultazione con un allergologo diventa obbligatoria anche in caso di “dubbi”.

Conclusioni: Il miele di sulla viene spesso utilizzato nella preparazione del classico torrone grazie al suo potere dolcificante. La pianta fiorisce nel periodo tra maggio e giugno. Come altri tipi di miele esso, tende a cristallizzare in modo spontaneo. Per esperienza personale posso confermare che il miele di sulla si presta molto bene abbinato a differenti tisane purificanti bevute “tiepide” nella stagione invernale. Botanicamente parlando il nome scientifico della pianta di sulla è Hedysarum coronarium. Il miele di sulla non contiene glutine.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*