Proprietà e benefici Miele di Tarassaco

Proprietà e benefici Miele di Tarassaco: Conosciuto dalla maggior parte delle persone come dente di leone oppure soffione, il tarassaco è una pianta erbacea, appartenente alla famiglia delle Asteracee. Si tratta di una pianta di tipo spontaneo, in grado di crescere in un’ampia varietà di territori, da quelli marittimi sino ai 2000 metri di altitudine; in Italia lo possiamo trovare principalmente al nord.

Nonostante il tarassaco venga generalmente considerato una pianta fastidiosa o addirittura infestante, in realtà possiede tutta una serie di qualità non indifferenti, e le sue proprietà officinali venivano sfruttate sin da tempi remoti. Infatti, le foglie di tarassaco erano e sono ancora utilizzate con scopi depurativi o per ristabilire l’equilibrio funzionale del fegato; la radice invece ha capacità diuretiche e, in tempi di scarsa disponibilità di caffè, veniva tostata per ottenerne una specie di surrogato.

benefici miele di tarassaco

Con il tarassaco è possibile ottenere anche una varietà di miele con peculiarità che si distinguono nettamente dai tipi classici di miele; tuttavia si tratta di un prodotto la cui produzione e reperibilità non è sempre semplice. Il tarassaco infatti fiorisce molto presto durante l’anno, all’incirca da febbraio a maggio: gli alveari, spesso, non dispongono di una sufficiente “forza lavoro” per produrre miele a sufficienza durante tale periodo. In questi casi il nettare viene mischiato ai raccolti successivi; possiamo comunque immaginare che il prodotto risultante sia considerato pregiato e raro. In alcune annate il miele di tarassaco è stato addirittura definito “in via di estinzione” da parte di alcuni apicoltori. Esso è disponibile sul mercato da “Aprile-Maggio” dai produttori locali, mi raccomando come sempre, comprate un prodotto completamente biologico.

Dal punto di vista organolettico, il miele di tarassaco si presenta in modo piuttosto diverso dagli altri tipi di miele, con un colore che generalmente spazia dal giallo acceso al beige (di solito assume questo colore quando viene mescolato al miele prodotto con la pianta del salice); caratteristica saliente è l’odore di questo miele, che è piuttosto forte e pungente, potendo risultare sgradito ad alcune persone. Si ha invece una netta rottura tra i profumi e il sapore, che è comunque intenso e persistente ma più delicato: esso viene spesso paragonato al gusto di una tisana alla camomilla con rimandi e retrogusti di vaniglia, spezie e oli essenziali. Il prezzo del miele di tarassaco si aggira attualmente intorno ai 15 euro al kg.

Miele di Tarassaco

La zona di massima produzione del miele di tarassaco è situata nel nord Italia tra il Piemonte e la Lombardia: in queste zone possiamo trovare ampi prati e colline dove la pianta del tarassaco può prosperare liberamente, facilitando il difficile lavoro degli apicoltori dediti a questo miele. Anche in altre zone come il Trentino viene prodotto il miele di tarassaco, ma in questo caso si ha spesso una nota aromatica differente: considerando che nella zona il tarassaco fiorisce contemporaneamente alla pianta del melo, il miele risultante presenta al palato una piacevole nota che ricorda il profumo e il sapore della mela. La consistenza è molto pastosa, e il miele tende a cristallizzare molto velocemente: tuttavia la cristallizzazione avviene con una grana molto fine che tende a formare una piacevole crema.

Vediamo ora quali sono i principali effetti benefici del miele di tarassaco. Ricordiamo tuttavia che non è un miele adatto a tutti: con il suo aroma forte potrebbe risultare sgradito soprattutto ai bambini. Inoltre ha una percentuale di umidità molto elevata, e sarebbe buona norma deumidificarlo per evitare eventuali fenomeni di fermentazione.

1) Potente depurativo: Il miele di tarassaco è in grado di espletare una importante funzione depurativa nei confronti del nostro organismo, in particolare per quanto riguarda i reni e l’apparato escretore. La funzione depurativa si estende anche agli organi interni come per esempio il fegato.

2) Amico del sistema digestivo: Possiamo usare il miele di tarassaco anche come regolatore e agente benefico per la digestione, più in particolare per l’intestino: è in grado di migliorare la nostra regolarità intestinale e l’efficienza di questo importante organo. La stitichezza al giorno d’oggi è un problema reale e sempre più comune anche tra i giovani e non più solo tra gli anziani.

3) Ottimo diuretico: Grazie alle qualità descritte nel primo punto, possiamo usare il miele di tarassaco nell’ottica di una dieta che ci purifichi dalle tossine e dagli agenti nocivi; la sua capacità come diuretico ci aiuterà inoltre nei casi di ritenzione idrica.

4) Ricco di vitamine e minerali: Il miele di tarassaco è ricco di vitamine e minerali che ci donano energia “subito” disponibile. All’interno del miele si trovano dei particolari enzimi “spazzini” che aiutano il nostro organismo nella lotta ai radicali liberi.

Avvertenze: Le persone allergiche ai prodotti dell’alveare devono evitare di consumare non solo il miele di tarassaco ma anche altri prodotti delle api. I soggetti allergici devono discutere dei loro cambiamenti nella dieta direttamente con il proprio medico curante e con la supervisione del proprio allergologo.

Conclusioni: Per una tisana veramente purificante consiglio l’utilizzo di “tisane biologiche” a base di tarassaco e zenzero per purificare efficacemente l’intero organismo. Come dolcificante nella tisana consiglio altamente l’utilizzo del buon miele di tarassaco per avere un esperienza di depurazione “completa” con una sinergia unica nel suo genere.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*