Proprietà e benefici Miele di Acacia

Proprietà e benefici Miele di Acacia: Attualmente il miele d’acacia è uno dei mieli più popolari al mondo con la sua capacità a non cristallizzare mai. Il miele di acacia ha un intenso colore giallo paglierino facilmente distinguibile. L’acacia è una particolare pianta originaria del Senegal, e appartiene alla famiglia delle Mimosacee. E’ sempre stata una specie molto utile per l’uomo, con notevoli proprietà officinali e per la possibilità di ricavare gomma dai rami e dal tronco della pianta.

Le capacità officinali dell’acacia sono sempre state ben conosciute e riguardano svariati distretti del nostro organismo, dall’apparato digestivo a quello polmonare. Un prodotto di cui possiamo usufruire grazie all’acacia è il miele che le api sono in grado di ricavare dai suoi fiori: si tratta di un miele abbastanza diffuso, che dovreste riuscire a trovare anche in un buon supermercato e non necessariamente nei negozi specializzati. Il nome scientifico della pianta di cui parliamo è Robinia pseudoacacia, motivo per cui potreste trovare il miele con il nome di “miele di robinia”.

Benefici miele di acacia

Si tratta di un tipo di miele molto diffuso sin dai tempi degli Egizi: già nell’antichità, questa civiltà ma anche quelle greca e romana, utilizzavano il miele d’acacia per dolcificare le bevande calde, non essendo ancora disponibile lo zucchero (scoperto tempo dopo). Tra le sue caratteristiche infatti possiamo notare un sapore estremamente dolce, con retrogusti e note floreali, che risulta delizioso spalmando il miele sul pane oppure per rendere più dolce una tisana; anche i bambini lo gradiscono generalmente.

Le qualità del miele di acacia sono molto variabili da un’annata all’altra, essendo influenzato dal clima e da altri fattori d’ambiente. Il colore del miele è generalmente molto chiaro e tende addirittura al trasparente; in linea di massima, più chiaro è il colore, più puro sarà il prodotto. La produzione di miele di acacia uniflorale è molto diffusa su tutto il suolo nazionale, tuttavia in alcune annate è possibile che il colore del miele cambi o diventi più scuro, per via della presenza di altri mieli provenienti da altre fioriture. In realtà questo non è un indice di cattiva qualità, anzi, spesso è una caratteristica dei mieli prodotti in modo artigianale e biologico.

Miele di acacia

Il miele di acacia tende a cristallizzare raramente: in generale con temperature ambiente non troppo basse non cristallizza mai completamente; la cristallizzazione conferisce un colore più torbido al prodotto.

Ora vedremo quali sono i benefici di questo miele dalle eccellenti proprietà, arricchito da un gradevole sapore e per di più semplice da trovare in commercio: ricordiamo che è sempre buona norma acquistare prodotti biologici e da agricoltura sostenibile, anche se troverete facilmente prodotti industriali di ogni genere.

1) Ottimo dolcificante: Il miele di acacia è un eccezionale dolcificante naturale, molto ricco di fruttosio ed enzimi utili e facilmente digeribili dal nostro organismo. Si tratta di un’alternativa davvero molto valida al classico zucchero. Trattandosi di un buon dolcificante il cui contenuto è rappresentato in massima parte da fruttosio, il miele di acacia è un buon alimento per chi soffre di qualche forma di diabete lieve, da integrare nella dieta di tutti i giorni. (Se si ha il diabete è obbligatorio consultare il proprio medico prima di utilizzare i miele di acacia).

2) Ricco di vitamine e minerali: Grazie alla sua caratteristica di energizzante e al suo importante bagaglio di vitamine, sali minerali e amminoacidi, il miele di acacia rappresenta un importante alimento ricostituente per gli sportivi e per riprendersi dopo una lunga convalescenza oppure dopo un male stagionale.

3) Disinfettante e antisettico: Le capacità disinfettanti e antisettiche del miele di acacia lo rendono uno dei migliori alleati quando dobbiamo avere a che fare con un fastidioso mal di gola; questo miele ha inoltre un effetto disintossicante sul fegato, riducendo contemporaneamente eventuali fenomeni di acidità di stomaco.




4) Un miele per tutti: Con il suo sapore dolce e le sue qualità di miele sano e delicato, il miele di acacia si presta molto per l’alimentazione dei bambini anche in tenera età; secondo alcuni pediatri, può essere dato da mangiare anche a bambini con età inferiore a un anno. (Anche in questo caso, visto che il miele contiene allergeni è opportuno consultarsi con il proprio pediatra prima di affidarsi a consigli “generali”).

5) Alleato contro l’ipoglicemia: In caso di ipoglicemia assumere miele di acacia è un ottima mossa per riprendersi nell’arco di 5 minuti. Soffrendo di ipoglicemia e saltando spesso i pasti il miele di acacia mi ha aiutato quando lo svenimento per la mancanza di zuccheri era dietro l’angolo.

Avvertenze: Come qualsiasi tipo di miele le persone allergiche ai prodotti dell’alveare dovrebbero evitare di consumare miele. Il miele di acacia a differenza di altri tipi di miele contiene una percentuale di polline minore ma questo non giustifica la sua assunzione se soffrite di qualche allergia. Prima di consumare miele di acacia così come anche altri tipi di miele è obbligatoria la consultazione con un allergologo professionista.

Conclusioni: Il prezzo del miele di acacia biologico ed originale 100% miele di acacia varia dai 12 euro al kg ai 20 euro al kg. Un ottimo miele di acacia è l’ideale per dolcificare le nostre tisane depurative invernali. E’ un ottimo nutriente per tutti e personalmente se dovessi scegliere tra altri tipi di miele è il mio preferito. E’ ottimo la mattina a stomaco vuoto per partire con la giornata alla grande. Alcune leggende “metropolitane” sparse per la rete attribuiscono al miele di acacia la capacità di “dimagrire”. Questo è falso e sopratutto non confermato da nessuna ricerca scientifica.




2 pensieri su “Proprietà e benefici Miele di Acacia

    • Salve gentilissimo Giuseppe. Il miele, essendo ricco di fruttosio, è più dolce dello zucchero. Va consumato con la stessa parsimonia dello zucchero ed in quantità veramente limitate. In ogni caso, per qualsiasi domanda “medica” è obbligatoria la consultazione con il proprio medico curante che conosce perfettamente la storia clinica del proprio paziente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*