Proprietà e benefici Miele Millefiori

Proprietà e benefici Miele Millefiori: Tutti abbiamo avuto la possibilità, almeno una volta nella vita, di assaggiare il miele: di solito a cucchiaiate, oppure in altri svariati modi come ad esempio in accompagnamento al formaggio, nello yogurt, spalmato sul pane o ancora usato come dolcificante al posto dello zucchero nel tè. Nella stragrande maggioranza dei casi, il miele che abbiamo consumato è un miele di tipo multiflorale, composto da diversi mieli da diversi tipi di fiore. E’ il miele millefiori, la varietà principale e più diffusa in assoluto di questo delizioso e sano alimento.

Esistono in commercio diverse varietà di miele uniflorale, ovvero un prodotto elaborato dalle api a partire dal nettare di un solo tipo di pianta: questi tipi di prodotto hanno generalmente caratteristiche costanti nel tempo e da un’annata all’altra. Tuttavia, contemporaneamente, può succedere che per alcune varietà la produzione sia sporadica, scarsa e addirittura nulla in alcune annate; la varietà così diventa difficile da reperire e molto costosa.

benefici miele millefiori

Si tratta di un problema estraneo al classico miele millefiori, che non è altro che un miele misto prodotto dalle api a partire da vari tipi di pianta (a volte anche decine di specie diverse): questa caratteristica rende la produzione di miele millefiori piuttosto eterogenea, ma semplice e a buon mercato. Quest’ultimo fattore non deve indurre a pensare che si tratti di un miele di bassa qualità, anzi: un buon miele millefiori è un prodotto davvero unico, i cui aromi e sapori sono estremamente variabili e distinguibili a seconda della zona di produzione.

A seconda dell’area di raccolta del miele, che può essere in montagna, pianura o collina, il prodotto finale avrà caratteristiche uniche e irripetibili. Questo tipo di produzione artigianale non va confuso con quello utilizzato per alcuni mieli di bassa qualità presenti nella grande distribuzione, che non sono altro che il risultato di un processo di miscelazione ottenuto a livello industriale. Esistono fondamentalmente due varietà di miele millefiori: una è di colore chiaro, quasi trasparente e si presenta al palato con un sapore dolce e più delicato, mentre la seconda, con un colore più scuro, ha un gusto nettamente più deciso vagamente simile a quello del miele di melata.

miele millefiori

In tutti i casi avviene la cristallizzazione dopo un tempo variabile, e si manifesta con una maggiore opacità del colore nel prodotto. Ora vedremo quali sono i principali effetti benefici del miele millefiori: ricordiamo però che, essendo un prodotto facile da reperire in qualsiasi supermercato, non dobbiamo farci ingannare da un prodotto troppo economico o dall’aspetto invitante. Il miele millefiori viene spesso tagliato o sofisticato per incrementare i profitti delle ditte produttrici, con un conseguente calo della qualità finale.




1) Ricco di nutrienti: La caratteristica propria del miele millefiori, cioè quella di provenire da una vasta gamma di pollini dalle origini più disparate, fa sì che questa varietà di miele abbia caratteristiche nutrizionali superiori rispetto a molti altri mieli uniflorali. Il contenuto di antiossidanti e sali minerali è molto elevato. Grazie a questa peculiarità, rappresenta un eccellente prodotto per i bambini in crescita e per chi deve recuperare la propria energia dopo una convalescenza. Personalmente ho visto alcuni atleti che prima di una gara o subito dopo, hanno consumato bustine con miele millefiori pronte all’uso per recuperare le energie perse e dare una spinta in più al recupero muscolare grazie all’elevate quantità di glucosio e carboidrati di facile assorbimento.
2) Antibatterico naturale: Con le sue proprietà di antibatterico naturale, il miele millefiori è un validissimo alleato per combattere i mali influenzali stagionali; è inoltre un portentoso rimedio naturale che ci consente di sconfiggere la tosse e i vari disturbi delle vie aeree. Nel contempo si ha un’azione depurativa nei confronti del fegato, spesso molto sollecitato da diete scorrette.
3) Contro l’acne e le punture di insetti: L’azione antibatterica e antinfiammatoria del miele millefiori è sfruttabile non solo a livello alimentare, ma anche per svariati altri usi: per esempio, possiamo utilizzarlo per realizzare una maschera in grado di contrastare il fenomeno dell’acne giovanile; un altro valido utilizzo riguarda l’applicazione sulle punture di zanzara per alleviare il rossore e il prurito.

Avvertenze: Le persone allergiche ai prodotti dell’alveare devono assolutamente evitare di consumare il miele millefiori ma anche altri tipi di miele. Se in passato si hanno manifestato reazioni allergiche il mio consiglio è quello di contattare il vostro medico allergologo per alcuni test.

Conclusioni: Per esperienza personale posso dichiarare che il miele millefiori mi da una leggera allergia rispetto agli altri tipi di miele. Non so se questo possa dipendere dai diversi “pollini” di piante diverse in esso contenuto o da altra causa. Generalmente il miele millefiori ha un costo molto basso se non biologico. Il miele di qualità è un prodotto di origine controllata, biologico e sopratutto made in italy. La maggior parte delle caramelle per la gola a base di miele contengono il classico miele millefiori e non altri tipi di miele molto più costosi. Le calorie contenute in questo tipo di miele generalmente sono più elevate anche se di poco rispetto ad altri tipi.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*