Marius Lixandru

A proposito di Marius Lixandru

info@vitamineproteine.com

Proprietà e benefici Iperico

Proprietà e benefici Iperico: L’erba di san giovanni conosciuta anche con il nome di iperico è una pianta medicinale che negli ultimi anni sta risvegliando l’interesse del mondo scientifico internazionale. Ha proprietà antidepressive e antivirali.


La pianta appartiene alla famiglia delle Clusiaceae. Genere Hypericum. Nome scientifico Hypericum perforatum. Alcuni ricerche scientifiche hanno dimostrato che l’iperico ha un’efficacia similare ad alcuni psicofarmaci nella cura della depressione e dell’ansia sia lieve che moderata. In commercio è possibile trovare l’olio di iperico, tisane a base di iperico e anche compresse. La pianta non è esente da contraindicazioni ed infatti a seconda dei casi, può averne molti. Proprietà ipericoE’ bene ricordarsi che “Naturale” non significa per forza che si può assumere senza precauzioni. Ricordo che alcune tra le piante più pericolose al mondo, sono opera di madre natura. Ovviamente questo non è il caso dell’iperico e per un periodo di tempo, io stesso, ho assunto moltissime tisane a base di questa eccezionale erba medicinale con numerosi benefici per la mia salute. Nella medicina tradizionale di una volta, al tempo dell’antico popolo romano, l’erba di san giovanni era conosciuta per guarire dall’ansia, dalla depressione e dallo stress. La pianta è stata da sempre ritenuta un tonico ricostituente per il sistema nervoso. Essa agisce come sedativo e antidepressivo e ha un effetto positivo su mente e corpo.

iperico

Viene utilizzata sotto forma di tisana anche per prevenire gli attacchi di panico. Il suo principio attivo è l’ipericina anche se studi recenti sembrano confermare che l’ipericina da sola, non è capace di generare tutti i benefici. Cosa significa questo? Significa che l’ipericina insieme ad altre sostanze per lo più (sconosciute) contenute nella pianta, lavorano in modo sinergico. In Europa, è una delle piante medicinali più importanti e più apprezzate per trattare problemi del sistema nervoso. L’erba di San Giovanni è anche utile per alleviare la fatica e sembra anche efficace in casi di crampi. Nello stivale (Italia) una disposizione del Ministero della Salute limita la quantità di ipericina presente in tutti i prodotti erboristici a 21 microgrammi al giorno, quindi a mio avviso molto inferiore ai dosaggi dimostrati nelle ricerche scientifiche utili per la cura della depressione. In germania e in alcuni stati dell’est europeo non esiste questa limitazione. Qui di seguito ho intenzione di evidenziare i maggiori benefici derivanti dall’utilizzo dell’iperico.

1) Iperico o erba di san giovanni contro gli attacchi di panico: Una tisana di iperico è stata capace di limitare in un periodo della mia vita gli attacchi di panico che avevo quando mi trovavo in zone estremamente affollate. Ho utilizzato una tisana della nota marca romena “Fares”.

2) Iperico contro ansia e depressione: Numerosi studi e ricerche scientifiche incrociate sembrano confermare le proprietà medicinali di questa pianta. L’ipericina contenuta nell’erba di San Giovanni può essere in grado di inibire una sostanza chimica del corpo, (monoamino ossidasi), che è associata con ansia e depressione. Di conseguenza, induce un senso di benessere che può aiutare a combattere la depressione, gli sbalzi d’umore, i bassi livelli di energia e la stanchezza cronica.

3) Iperico per la salute del sistema nervoso: Alcune ricerche scientifiche suggeriscono che l’erba di San Giovanni ha una notevole quantità di iperforina e ipericina, che possono aumentare il rilascio di neurotrasmettitori tra cui dopamina, noradrenalina e serotonina che modulano i segnali tra le cellule del cervello e svolgono un ruolo molto importante nella funzionalità ottimale del nostro sistema nervoso.

4) Iperico antibiotico e antivirale: L’erba di San Giovanni ha attività antibiotica e antivirale che può contribuire ad alleviare la congestione del catarro, sinusite, influenza e sintomi di bronchite. Basta bere una tisana a base di iperico la mattina a colazione e la sera prima di andare a dormire.

Conclusione: Alcune ricerche scientifiche hanno riportato che l’erba di San Giovanni può interagire con altri farmaci e un overdose, può causare alcuni effetti collaterali come secchezza delle fauci, cefalea, irrequietezza, confusione, vertigini e fotosensibilità. L’iperico è assolutamente vietato in gravidanza come la maggiorparte delle piante di erboristeria. Alcune persone possono risultare allergiche alla pianta. Pertanto, si è obbligati a consultare il proprio medico prima di utilizzare l’iperico sotto ogni sua forma.