Proprietà e benefici Semi di Coriandolo

Proprietà e benefici Semi di Coriandolo: I semi di coriandolo vengono usati nella cucina di tutto il mondo grazie alle sue ottime proprietà benefiche e culinarie. Come altri tipi di spezie il coriandolo è disponibile tutto l’anno. La pianta generalmente contiene due semi che una volta essiccati vengono macinati in polvere o lasciati interi. Il sapore dei semi di coriandolo ricordano un intensa fragranza mista tra limone e salvia. Nella medicina popolare i semi di coriandolo sono molto famosi per via delle sue innumerevoli “sostanze” benefiche che sinergicamente lavorano insieme per migliorare lo stato generale della nostra salute.

In alcune parti dell’attuale India, i semi di coriandolo vengono tradizionalmente usati per via delle loro proprietà anti-infiammatorie. Negli Stati Uniti, i semi vengono studiati per via dei suoi potenziali effetti ipocolesterolemizzanti (riduzione dei livelli plasmatici di colesterolo). La pianta di coriandolo è originaria del Sud-Est Europa nelle nazioni di Romania, Moldavia, Bulgaria, Ucraina. Attualmente, viene coltivata in quasi tutta Europa, Medio Oriente, Cina, India e Turchia.

Benefici semi di coriandolo

I semi della pianta di coriandolo quando sono ancora immaturi hanno una colorazione verde chiaro e un sapore molto amaro. Una volta che la pianta viene raccolta si lega in piccoli fasci e in un secondo momento essa, viene lasciata ad asciugare sotto il sole per diversi giorni. Per separare i semi in modo artigianale e tradizionale essi, vengono “picchiati” con il bastone o un leggero rullo capace di espellere automaticamente i preziosi baccelli.

Il caratteristico sapore estremamente aromatico dei semi di coriandolo proviene dai loro preziosi oli volatili essenziali e acidi grassi. Quali sono gli acidi grassi presenti nei semi essiccati?

1) Acido oleico.
2) Acido palmitico.
3) Acido petroselinic (insaturo).
4) Acido linoleico.

Inoltre, i semi di coriandolo come detto precedentemente contengono preziosi oli volatili essenziali come linalolo (68%), a-pinene (10%), geraniolo, canfene, terpine etc. Sinergicamente, questi principi attivi sono responsabili delle eclatanti proprietà digestive, carminative, e anti-flatulenza dei semi di coriandolo.

I semi sono ricchi di fibre basti pensare che 100 g di semi forniscono la bellezza di 41,9 g di fibre. Gran parte di questa fibra è fibra insolubile metabolicamente inerte, il che consente di aumentare l’assorbimento di acqua in tutto il sistema digestivo e contribuire ad alleviare i sintomi della “stitichezza”. Qui sotto, andremo ad analizzare i maggiori benefici derivanti dal consumo di semi di coriandolo:

Semi di coriandolo1) Ricchi di antiossidanti: I semi di coriandolo sono ricchi di composti chimici di origine vegetale molto “esaltati” da ricerche scientifiche internazionale per la loro forza antiossidante capace di combattere i radicali liberi all’interno del nostro corpo prevenendo numerose malattie e combattendo l’invecchiamento precoce.

2) Ricchi di minerali: I semi di coriandolo sono un’eccellente fonte di minerali. Possiamo trovare al loro interno ferro, rame, calcio, potassio, manganese, zinco e magnesio. Il rame come ben si sa è necessario per la produzione dei globuli rossi. Il ferro è essenziale per il metabolismo cellulare e la formazione dei nostri globuli rossi. Lo zinco è molto importante perché regola la crescita e lo sviluppo rinforzando nello stesso tempo il sistema immunitario. Il potassio è un minerale essenziale che aiuta a regolarizzare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Il magnesio è il minerale del cuore che aiuta il nostro organismo a funzionare correttamente. Per maggiori informazioni sui minerali vi raccomando la lettura della pagina approfondita.




3) Ricchi di vitamine: A differenza di altri semi e spezie secche che sono privi della famosa vitamina C, i semi di coriandolo contengono una grande quantità di questa vitamina antiossidante. 100 g di semi secchi forniscono 21 mg di vitamina-C. Inoltre, i semi sono ricchi di vitamine del gruppo B.

4) Ricchi di fibre: Come detto precedentemente i semi di coriandolo sono estremamente ricchi di “fibre” questo significa una protezione contro numerose potenziali malattie che vanno dal cuore al sistema digestivo.

5) Stimolazione insulina: I semi di coriandolo sono capaci di stimolare la produzione di insulina all’interno del nostro pancreas. Questo processo è capace di regolare il corretto assorbimento degli zuccheri nel sangue.

Conclusioni: Per quanto possibile vi consiglio di acquistare i semi di coriandolo “interi”. I semi di coriandolo in polvere perdono il loro sapore molto velocemente e poi, “macinarli” è un gioco da ragazzi. Basta prendere un semplice mortaio e pestello. Molto importante da ricordare è che i semi di coriandolo sia interi che “macinati” devono essere conservati in un contenitore di vetro opaco, ben chiuso in un luogo fresco, buio e sopratutto asciutto. Il coriandolo macinato si conserva per circa sei mesi, mentre i semi interi rimarranno freschi per un intero anno. Dal momento che il coriandolo “fresco” è altamente deperibile esso, deve essere sempre conservato in frigorifero. Per ultimo suggerimento, da non dimenticare di gustare le famose tisane di coriandolo con proprietà depurative a livello “digestivo”.