Proprietà e benefici Origano

Proprietà e Benefici di origano: Spesso è volentieri la nostra creatività in cucina ci fa assaporare nuovi orizzonti e nuovi deliziosi sapori. Oggi parliamo dell’origano un umile pianta molto utilizzata nelle varie cucine di tutto il mondo. Botanicamente parlando l’origano fa parte della famiglia delle lamiaceae genere Origanum. Nome scientifico: Origanum vulgare. Viene facilmente confusa con la maggiorana Origanum majorana essa, ha un sapore complesso e diverse grandi proprietà medicinali.

La pianta e il suo olio essenziale derivato sono ricche fonti di flavonoidi polifenolici. La maggior parte delle erbe medicinali e spezie, sono ricche di componenti polifenolici. L’olio essenziale “volatile” denominato “Carvacrolo” trovato in quantità generose nell’origano, maggiorana e aneto ha dimostrato di possedere impressionanti proprietà anticancro e antimicrobiche.

Proprietà origanoL’origano ha foglie di colore verde oliva con steli molto piccoli e fiori viola. Anche se assomiglia molto alla maggiorana è una pianta completamente diversa. La pianta cresce fino a circa 20-80 cm di altezza e preferisce climi più caldi e moltissimo sole. La sicilia è la regione italiana dove viene coltivato il famoso Origano SicilianoQuale è il gusto e l’odore dell’origano? In generale, l’origano ha un sapore dolce-amaro un po’ piccante ed emana un aroma gradevole. Le varie varietà di origano vengono coltivate per lo più in tutto il Mediterraneo e il loro sapore è più “morbido” rispetto al popolare e più piccante origano messicano.

A seconda della varietà l’origano può essere più o meno piccante, speziato, dolce o aromatico. Un altro aspetto molto importante da considerare quando si cucina con essa è che le foglie fresche hanno un sapore meno intenso delle foglie secche. L’origano vanta numerosi effetti positivi sulla salute per non parlare delle importanti sostanze nutritive. Qui di seguito una lista di 5 proprietà e benefici per la salute “presunti” derivanti dal consumo di origano:

Origano1) Proprietà antimicrobiche: Secondo alcune ricerche scientifiche l’olio essenziale di origano può inibire con successo la Yersinia enterocolitica, Listeria monocytogenes, Escherichia coli, Pseudomonas aeruginosa, nonché la crescita dei norovirus. L’infezione da questi agenti patogeni possono causare enterocolite, piccola infiammazione intestinale, listeriosi con setticemia, polmonite e la meningite. L’effetto antibatterico e antivirale nonché antinfiammatorie della pianta sono da ritenersi a carico del carvacrolo e del timolo.

2) Proprietà antitumorale: Carvacrolo, timolo, p-cimene, acido gallico, tannini, catechine e antociani presenti nell’origano e nell’olio essenziale di origano hanno dimostrato di presentare sia un potente attività citotossica contro vari tipi di cellule tumorali e un effetto antiossidante protettivo sulle cellule sane.

3) Ricco di composti polifenolici: Studi preliminari hanno identificato almeno 46 costituenti biologicamente attivi nell’origano, cioè carvacrolo, timolo, acido gallico, catechina, cyanidins antociani, etc.

4) Ottima fonte di vitamine e sali minerali: Le foglie secche di origano contengono una grande quantità di vitamine e minerali importanti come le vitamine A, E, K, B6, B9, B2, calcio, ferro, magnesio, potassio e zinco. Ad esempio, 100 g di erba contengono circa 18 mg di vitamina E. Certamente non possiamo mangiare 100 g di origano in una settimana, figuriamoci in una sola seduta, ma aggiungere nella nostra dieta questa erba è importante perché anche gli importi più piccoli di vitamine e minerali possono contribuire ad aggiungere vitamine e minerali al nostro apporto giornaliero prevenendo eventuali carenze.

5) Altri usi potenziali: La medicina tradizionale “cinese” consiglia l’infuso di origano “esterno” come antisettico locale e guarigione delle ferite mentre, per uso interno, l’infuso viene consigliato per il (mal di stomaco, mal di gola o altri problemi delle vie respiratorie). Tuttavia, queste affermazioni non sono supportate da prove mediche, che è il motivo per cui si consiglia di consultare il proprio medico curante.

Conclusione: I benefici per la salute presunti della pianta sono il risultato delle sue componenti essenziali e delle vitamine e minerali, i quali lavorano insieme verso il raggiungimento di vari effetti positivi sulla salute. Tuttavia, l’origano non gode di molta fama a causa della scarsa ricerca scientifica in merito e dell’esistenza di scelte di gran lunga migliore per sostituirlo. Tuttavia, se vi piace questa particolare pianta perchè non usarla nelle vostre ricette culinarie? E’ bene evitare l’origano e i suoi infusi per le donne in gravidanza visto che non esistono studi in merito ai possibili pericoli derivanti dagli effetti collaterali o dalle controindicazioni.