Folgorazione: Cause, Sintomi e Cura

Folgorazione: Cause, Sintomi e Cura: La folgorazione rientra tra gli incidenti domestici più pericolosi in assoluto e possono costituire un serio pericolo per adulti e bambini. Esistono diversi metodi per proteggersi ed alcuni accorgimenti vanno sempre tenuti in considerazione per evitare problemi di folgorazione. Quanti di voi almeno una volta nella vita sono stati folgorati o hanno preso la corrente in modo accidentale? Sicuramente molti visto che, le nostre case negli ultimi anni, si sono enormemente riempite di apparecchi elettrici di ogni genere.

L’intensità della scossa elettrica dipende sempre da una serie di circostanze. Più è elevata la tensione, maggiore è l’effetto sul corpo umano. Essere a piedi nudi su un pavimento bagnato facilita il passaggio della corrente attraverso il corpo perchè c’è la messa a terra. La medesima scarica di corrente ha effetti diversi a seconda della corporatura e della composizione corporea di una persona. Cosa significa ciò?

ho preso la corrente

La scossa elettrica è più pericolosa nelle donne, nelle persone magre, negli anziani, nei bambini e nei cardiopatici invece, l’effetto della scossa è minore nelle persone “grasse” e negli uomini. Avete presente le dita curate di una donna? L’uomo generalmente ha le dita “lavorate” e si vede facilmente un rilievo di carne oramai dura. Quella carne dura sulle dita funziona da “isolante” mentre chi ha le mani troppo curate e morbide è più esposto alle scosse perchè quest’ultime, non hanno uno strato di pelle “grossa” e dunque, niente isolante. Quale è la differenza tra folgorazione ed elettrocuzione?

1) Folgorazione: La folgorazione è il termine tecnico per indicare la scossa elettrica, cioè gli effetti generali che avvengono con l’attraversamento del corpo da parte della corrente.
2) Elettrocuzione: L’elettrocuzione è il termine tecnico per indicare le ustioni locali (sulla pelle dell’individuo) provocate dalla corrente elettrica.

Folgorazione

A) Quali sono gli effetti della folgorazione sul corpo umano? Qui di seguito verranno descritti gli effetti della folgorazione sul corpo umano. Anche se non sembra, gli esseri umani sono “macchine” elettriche ed anche noi, abbiamo al nostro interno, un circuito “elettrico”.




1) Contrazione muscolare: Quando si rimane attaccati alla corrente i muscoli cominciano a contrarsi intensamente con veri e propri spasmi. Questo genere di contrazioni impediscono all’individuo di staccarsi dal cavo, dall’apparecchio o dalla presa dove ha avuto origine la folgorazione.
2) Svenimento: Se la corrente è alternata si può svenire e la perdita di coscienza, avviene nel giro di pochi secondi.
3) Arresto Cardiaco: Nei casi più gravi si possono bloccare i muscoli respiratori ed anche il cuore.

B) Perché si rimane attaccati alla corrente? Quando si rimane attaccati alla corrente si utilizza il termine “tetanizzazione”. I muscoli sottoposti a una corrente alternata subiscono differenti stimoli elettrici. Non riuscendo a contrarsi e rilassarsi con la frequenza della corrente, i muscoli restano contratti in modo permanente. Tale circostanza è molto grave quando un oggetto in tensione viene impugnato, poiché la tetanizzazione paralizza i muscoli delle mani impedendone il rilascio. La contrazione muscolare viene interrotta quando si interrompe il passaggio della corrente.

C) Come prevenire le scosse elettriche? Per prevenire le scosse elettriche bisogna fare molta attenzione a non rimanere a terra con i piedi bagnati. Tra le altre accortezze bisogna controllare i cavi elettrici ed assicurarsi che essi non siano rotti. Le prese delle correnti devono avere apposite protezioni per bambini affinché diventi impossibile infilare dentro le dita. Tenente lontano dall’acqua tutti gli elettrodomestici. Sostituire prese di corrente ed interruttori della luce danneggiati. Evitare di sovraccaricare le ciabatte e le altre prese con troppe spine. Evitare il contatto con cavi elettrici scoperti.

D) Cosa fare in caso di scossa elettrica? Spegnete immediatamente l’interruttore o fate in modo da interrompere il contatto con un oggetto non conduttore come una scopa di legno o di plastica dura interrompendo il contatto tra il malcapitato e la fonte di energia. Chiamare subito un ambulanza per assicurarsi che il soggetto che ha preso la scossa elettrica non abbia subito altri danni come scottature o anomalie nel battito cardiaco.

Esperienze personali con la scossa elettrica: Scorreva l’anno 1993 quando per la prima volta all’età di 9 anni rimasi attaccato a due fili di corrente che uscivano da un muro del terrazzo di casa. Come qualsiasi bambino curioso, sono andato a tirare i cavi scoperti con la mano sinistra e sono rimasto totalmente bloccato “tetanizzazione” non riuscendo a muovere la mano. Non capivo cosa stava succedendo, avevo delle scarpe di gomma che sicuramente mi hanno salvato la vita. Dopo alcuni secondi che sembravano interminabili è scattato il “salvavita” ed è stata automaticamente interrotta la corrente. Negli attimi di “tetanizzazione” ho provato con l’altra mano a darmi dei colpi per cercare di sbloccarmi non sapendo che così facendo, avrei rischiato di rimanere totalmente folgorato e attaccato con entrambe le mani. Non sono svenuto e non ho avuto bisogno di cure mediche. Ho avuto solamente una leggera ustione tra l’indice della mano sinistra ed il pollice. Il salvavita che è scattato è stato totalmente funzionante. Dal lontano ricordo con gli anni ho preso coscienza della pericolosità della corrente elettrica ed ho sempre fino adesso, riposto particolare attenzione nel manovrare prese di corrente, cavi e tutto quello che riguarda l’energia elettrica in generale.

E) A cosa serve il salvavita?  L’interruttore differenziale o salvavita è un dispositivo di sicurezza in grado di interrompere il flusso elettrico di energia in un circuito elettrico di un impianto elettrico salvando le persone. Questi dispositivi sono in grado di individuare gli squilibri di potenza nel circuito che alimenta un elettrodomestico e se necessario, scatterà interrompendo il flusso di corrente in modo automatico. Questi interruttori sono richiesti per legge in tutte le nuove abitazioni.

Conclusioni: Non si scherza con la corrente. Chiamare sempre un elettricista professionista anche per cambiare una banale presa di corrente se non siete del mestiere. Attenzione particolare agli asciugacapelli e alle fonti di acqua vicino ad essi. Utilizzare quanti ed altri tipi di protezione. Non camminare mai scalzi e fare particolare attenzione all’impianto di illuminazione degli alberi di natale perchè quest’ultimi, sembrano essere tutti made in china e la qualità delle materie plastiche utilizzate come isolante, è molto scadente.