Le vitamine – Dove si trovano le vitamine

Le vitamine sono molto importanti per il corretto funzionamento del nostro organismo, vengono consigliate anche dal ministero della salute. Ma cerchiamo di capire come agiscono le vitamine nel nostro organismo. Molte persone credono che si abbia bisogno solo delle più comuni vitamine che si conoscono nel vocabolario comune e cioè vitamina A, vitamina B, vitamina C. In realtà c’è una lista molto più lunga da analizzare profondamente. Ci sono due tipi di vitamine quelle liposolubili A,D,K,F,E e quelle idrosolubili C,B1,B2,B5,B6,B12,PP,BC,H trattandosi di sostanze esistenti allo stato pure in natura (sopratutto nella frutta e verdura) non sono brevettabili sia per la legge italiana che per quella internazionale.

Le vitamine idrosolubili non vengono accumulate nel nostro corpo e dunque vanno assunte con regolarità ogni giorno e a ogni ora. Le vitamine liposolubili invece hanno la capacità di essere immagazzinate nel nostro corpo accumulando delle riserve, utile in caso di forti periodi di carestia.

dove si trovano le vitamineLa mancanza di vitamine provoca una serie di malattie micidiali tra le quali si ricorda il beriberi, lo scorbuto, la pellagra, il rachitismo, e tante altre malattie che al giorno d’oggi vengono curate con i comuni farmaci quando in realtà, potrebbe essere una mancanza di una determinata vitamina.

Nell’ultimo periodo le vitamine sono sempre più dibattute ed ogni anno, ci troviamo difronte a scoperte che ne “demonizzano” le proprietà salutari. Come ben si sa la scoperta delle vitamine è avvenuta in diversi anni a partire dal 1910 e qui di seguito ricordiamo:

1) Anno 1910: Scoperta delle vitamina B1 (Fonte: Crusca).
2) Anno 1913: Scoperta della vitamina A (Fonte: Fegato di merluzzo).
3) Anno 1920: Scoperta della vitamina C, vitamina B2, vitamina D (Fonti: Succo di agrumi per la vitamina C, latticini, carne e uova per la vitamina B2, olio di fegato di merluzzo per la vitamina D).
4) Anno 1922: Scoperta della vitamina E (Fonte: Germe di grano).
5) Anno 1926: Scoperta della vitamina B12 (Fonte: Fegato, uova e prodotti animali).
6) Anno 1929: Scoperta della vitamina K1 (Fonte: Ortaggi a foglia verde).
7) Anno 1931: Scoperta della vitamina B5, vitamina B7 (Fonti: carne e latticini sia per vitamina B5 che per la vitamina B7).
8) Anno 1934: Scoperta della vitamina B6 (Fonte: Carne, uova e latticini).
9) Anno 1936: Scoperta della vitamina B3 (Fonte: Carne, uova e grano).
10) Anno 1941: Scoperta della vitamina B9 (Fonte: Ortaggi a foglia verde).

vitamine e minerali

Lo scienziato Frederick Hopkins ipotizzò all’epoca che alcuni alimenti contenessero alcuni dei “fattori accessori” oltre alle importantissimi proteine, carboidrati, grassi che a loro volta sono necessari per le funzioni del nostro organismo. Da notare che quasi tutte le vitamine che conosciamo “oggi” sono state scoperte negli anni della guerra fredda. Non a caso la ricerca quel periodo ha fatto passi da gigante e nonostante la guerra ci ha permesso tramite la passione e la determinazione di alcuni scienziati di scoprire le famose “vitamine”. Nell’epoca moderna dopo la scoperta delle vitamine lo stile di vita è senz’altro migliorato, l’igiene e tante altri “miglioramenti” hanno permesso alla popolazione “mondiale” di raggiungere un’aspettativa di vita più elevata sopratutto in occidente.




Nonostante le “grandi scoperte” di una volta la passione per “scoprire” e documentarsi su nuove “vitamine” sembra essersi spenta a discapito di “medicine” moderne capaci di curare ogni “male del mondo”. Personalmente quello che vedo attualmente è una strada “buia” rispetto alla strada che si percorreva agli inizi del 1900. Tutto quello che si poteva scoprire sembra essere stato scoperto e le vitamine che al tempo furono all’apice del successo sembrano tutt’oggi non godere più di tanta fama.

Conclusioni: Esistono anche forme di ipovitaminosi ma che riguardano solo le vitamine liposolubili che ho citato precedentemente, è difficile calcolare una razione minima raccomandabile giornaliera visto che ogni corpo, ogni organismo è un mondo a se stesso, con le sue necessità e le sue diverse razioni. Attualmente il corpo umano è visto come una “macchina” uguale ad altre macchine ma non nella sua individualità. Nei prossimi giorni e nei prossimi post si entrerà nel dettaglio delle singole vitamine, spiegandone la loro funzione che svolgono nell’organismo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*