Proprietà uva bianca e uva rossa

Famossimo frutto l’uva bianca e l’uva nera hanno accompagnato l’uomo nei secoli a braccetto. Si tratta di uno dei frutti più conosciuti e più consumati al mondo, grazie al vino che se ne produce. Usato molto spesso nelle macedonie di frutta è un mix di vitamine e minerali e di fitonutrienti che svolgono un ruolo fondamentale nella longevità. In cima alla lista in questo settore della ricerca un potente antiossidante è il resveratrolo, un fitonutriente presente soprattutto nella buccia, ma anche nei suoi semi e in minima parte nella sua polpa.

Il resveratrolo è stato dimostrato recentemente che è capace di attivare tre geni tutti legati alla longevità. (Questi tre geni sono SirT1s, Fox0s e PBEFs.) È interessante notare che alcuni ricercatori hanno mostrato una connessione tra l’attivazione di questi geni e la longevità. Attenzione alla frutta comprata ai supermercati ci sono nuove prove che i residui di pesticidi possono essere evitati con successo mediante l’acquisto di uva biologica certificata.

Proprietà uva bianca

In un recente studio di 99 vigneti nella zona del Mar Egeo nel Mediterraneo, grandissimi residui di pesticidi sono stati trovati su uva da tavola coltivata in modo convenzionale, questo non si è verificato con l’uva coltivata con metodo biologico. Questa nuova prova si aggiunge alla mia grande fiducia circa i benefici che si hanno da uva proveniente da agricoltura biologica.

L’uva viene coltivata su tutti i continenti della terra, e ricercatori provenienti da diversi paesi sono stati particolarmente interessati a questo frutto. Ogni anno, sembra che l’elenco dei benefici apportati dall’uva non finisca mai ed è difficile tenere il passo con i molti fitonutrienti forniti da questo frutto popolare.

Uva rossa e uva bianca

Ci sono tantissimi colori che possiamo trovare nell’uva, c’è il bianco, il viola e il nero ma anche il rosa. E’ sempre curioso notare come madre natura possa essere così generosa con noi donandoci una vasta scelta di alimenti per mantenerci sani. L’uva è nominata spesso nella bibbia, dove i vigneti di una volta avevano la qualità di far parlare di se, grazie ad un frutto amico di tutti, ma sopratutto dei ricchi proprietari terrieri.

Il vino fatto con l’uva ha anche una parte alcolica e quell’alcool non è per niente salutare per il nostro organismo anche se in minima parte. Dobbiamo preferire al vino l’uva fresca biologica, magari cercando di alternare i colori perchè ogni colore dell’uva ha delle sue qualità e proprietà uniche. Ci sono dei chicchi molto grandi e succosi in grado di dissetarci per l’alto contenuto di acqua e minerali contenente. Qui sotto possiamo vedere un esempio di chicchi d’uva molto neri, attenzione ai vestiti questi macchiano molto!

La ricchezza di nutrienti antiossidanti nell’uva è in qualche modo sorprendente! Oltre a fornire antiossidanti come la vitamina C convenzionale e il manganese, l’uva è piena di fitonutrienti-antiossidanti che vanno da carotenoidi come il beta-carotene al resveratrolo, pensate, ci sono altri 100 fitonutrienti ancora non catalogati.




L’uva è una miniera d’oro è presente anche la melatonina che svolge un ruolo antiossidante e non solo. E’ importante notare che il seme e la buccia contengono la più ricca concentrazione di antiossidanti come il resveratrolo e la melatonina mentre la concentrazione nella polpa è quasi inesistente.

Tabella nutrizionale Uva

Qui sopra possiamo dare uno sguardo alla tabella nutrizionale relativa a 100 grammi di uva fresca. E’ un potente anti-infiammatorio, aiuta il cuore a mantenersi giovane, è amico delle nostre arterie e i semi ricchi di antiossidanti sono capaci di ripulire le arterie dal colesterolo cattivo LDL. Son presenti i minerali come manganese, potassio e le vitamine tra i quali la famosa vitamina c, vitamina k, vitamina b1. Non sono presenti i fitonutrienti perchè ancora al vaglio di intensi studi e calcolare una quantità precisa con i strumenti che si hanno a disposizione ai giorni nostri risulta ancora impossibile. (Leggere anche Vitamine e Minerali).

Conclusioni: Tutto sommato, chiudo l’articolo ricordando a tutti che l’uva è un frutto che sulle nostre tavole non deve mai mancare, ricordate sempre l’abbinazione di colori, preferite sempre una vasta scelta di colori diversi perchè ad ogni colore corrisponde una quantità più o meno elevata di un determinato fitonutriente. Scegliete uva strettamente biologica e fate attenzione ai contadini che ve la spacciano per tale, perchè io li vedo alcuni e di pesticidi ce ne mettono una marea, fortunatamente io non lo faccio e non lo dovete fare nemmeno voi se avete un vigneto e sopratutto tenete alla vostra salute.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*