Crampi muscolari notturni consigli e rimedi

Molte volte improvvisamente di notte, capita che alcune persone soffrano di fortissimi crampi ai polpacci o alle dita dei piedi ma non solo. In questo articolo, andremo a capire quale sia la causa scatenante di questi fastidiosissimi e dolorosissimi crampi muscolari. Un crampo muscolare è un muscolo involontario che si contrae improvvisamente e non si rilassa. Quasi tutte le persone sperimentano un crampo muscolare prima o poi nell’arco della loro vita. Le cause che possono causare crampi muscolari sono veramente molte.

Numerosi farmaci in commercio possono causare crampi muscolari, la disidratazione (si beve poca acqua), l’assunzione di troppo caffè che diminuisce l’assorbimento di molti minerali, esercizi fisici errati, in genere tutti gli alcolici.

Crampi muscolari

I crampi muscolari possono essere prevenuti mediante un adeguata alimentazione e un adeguata idratazione. A volte sono spesso causa di un visibile o palpabile indurimento del muscolo interessato. Possono durare da pochi secondi a un quarto d’ora o occasionalmente anche di più. Non è raro che un crampo può ripresentarsi più volte fino a quando non si risolve definitivamente. Il crampo può coinvolgere una parte di un muscolo, il muscolo intero, o addirittura più muscoli che normalmente agiscono insieme, come quelli delle dita dei piedi.

I Crampi muscolari sono comuni negli adulti e diventano sempre più frequenti con l’avanzare dell’età. Bere molta acqua per rimanere idratati. Questo può essere particolarmente utile se i crampi alle gambe o ai piedi sono direttamente conseguenti all’esercizio fisico intenso con conseguente sudorazione. I crampi che derivano da eccessiva sudorazione possono essere placati dall’integrazione di potassio e magnesio. Per esempio, d’estate, ci sono persone alle quali il piede può sudare molto e questo, causa una perdita di nutrienti fondamentali, se il piede suda molto è possibile assistere a dei fastidiosi crampi alle dita dei piedi. Controllare i bugiardini dei farmaci per vedere se potrebbero essere la causa dei crampi. Riassumendo:

Crampi notturni ai piedi

1) Disidratazione: Bere poca acqua può essere una delle cause principali dei crampi muscolari ai piedi, polpacci e dita dei piedi. La disidratazione può avvenire in molti modi. Per esempio, ci sono persone che rifiutano di bere acqua e bevono sopratutto bibite “gassose” come le comunissime “cola” ricche di acido fosforico che possono diminuire l’assorbimento di importantissimi minerali nel corpo. Molte persone pur per semplice noia evitano di bere acqua nel corso della giornata ma anche persone anziane che non hanno più il famoso “riflesso” del bere. Sudare molto dopo un attività fisica può “consumare” l’organismo di preziosi nutrienti che andrebbero “rimpiazzati” immediatamente per non incorrere in carenze che possono essere “determinanti” alla comparsa dei crampi.




2) Farmaci: Sopratutto i “Diuretici”. Tanti farmaci possono provocare crampi muscolari dunque, è obbligatorio leggere il bugiardino per essere sicuri che il farmaco che assumete non sia la causa del vostro problema. Bere eccessivamente troppe tisane “diuretiche” può essere anch’essa una causa di crampi. L’acqua che ti aiuta a fare tanta “pipì” bevuta in eccesso, può avere effetti diuretici importanti che possono essere causa di perdita di “minerali”. Dunque, ogni tanto un acqua “Minerale frizzante” può essere una scelta ideale.

3) Esercizi fisici errati e intensi: Correre intensamente come pazzi oppure generalmente fare esercizi fisici errati come troppa palestra possono provocare “strappi muscolari” che a loro volta indeboliscono il muscolo a tal punto da soffrire di crampi alle dita dei piedi sopratutto di notte.

4) Mancanza di vitamine e minerali: L’importanza di una dieta varia ed equilibrata è un importante scelta di vita. I micronutrienti come vitamine e minerali sono molto importanti nella nostra alimentazione quotidiana più di quanto si possa pensare.

5) Alcolici: Gli alcolici sono considerati dei potenti “antri-nutrienti” consumano il corpo sottraendo acqua e minerali dall’organismo e ne evitano il perfetto funzionamento.

6) Caffè: L’assunzione di troppi caffè può diminuire l’assorbimento di importanti vitamine e minerali. (Leggi anche “Caffè e diminuzione assorbimento minerali).

Molti diuretici possono esaurire il potassio presente nel corpo. Spesso capita che le persone che sperimentano i crampi alle gambe sopratutto all’altezza dei polpacci sono le persone che vanno spesso in bicicletta o usano la cyclette a casa in modo molto intenso. Come detto precedentemente, una dieta ben equilibrata che contenga un sacco di nutrienti come vitamina A, calcio, vitamina E, potassio e magnesio può aiutare a prevenire i crampi notturni alle gambe.

I cibi ricchi di vitamina A, succo di carota, zucca, melone, fegato o frattaglie sono molto utili. Si consiglia l’assunzione di più calcio includendo nell’alimentazione le sardine, il tofu e il salmone rosa. Buone fonti di vitamina E sono i semi di girasole, le mandorle, le noci e le nocciole. Aumentare il consumo di potassio mangiando patate, pomodori, bietole, banane. Fonti alimentari ricche di magnesio comprendono i semi di zucca , le noci, i spinaci e la soia. (Per dare uno sguardo a tutte le vitamine e minerali vi rimando a questa pagina). Per aumentare la circolazione per i muscoli delle gambe si consiglia un massaggio, una doccia calda o in alternativa un bagno caldo.

Note: Alcuni crampi notturni alle gambe possono essere conseguenza di gravi condizioni di salute. Chiedere immediatamente consiglio al vostro medico se i crampi sono molto dolorosi e rispondono poco ai trattamenti domestici semplici descritti qui sopra o si verificano molto frequentemente.




22 Replies to “Crampi muscolari notturni consigli e rimedi”

  1. soffro molto di crampi notturni, ma soprattutto durante il giorno e specialmente verso sera, al punto che devo interrompere di camminare e rientrare.E’ un fastidiosissimo dolore che accuso spesso per parecchi giorni, poi sparisce per poi ricomparire. Faccio uso di un integratore di potassio e magnesio ma non noto un evidente risultato.

    • mi capita a vote durante le ore notturne di avere piccoli crampi alle dita dei piedi e al polpaccio inferiore,nonostante che io faccia attivita motoria e cammino a piedi tutti i giorni, forse il mio probblema e quello di avere il nervosciatico infiammato ,e in piu mi capita quando sono stanco ,quando cammino e come mi tirassi la gamba nonostante accurate visite mediche,ortopediche,molti mi hanno consigliato di operarmi,ma non sarebbe meglio fare una visita da un professionista della postura, cosa mi consigliate.

    • Ciao Francesco, io ogni caso una visita da un professionista è necessaria. Hai provato i semplici rimedi casalinghi?
      Camminare “troppo” e sforzare “troppo” i piedi non è che sia molto salutare. In fin dei conti l’esercizio quando diventa estremo
      porta anche a casi di crampi. Un esempio lo sono i giocatori di calcio che spesso accusano questi sintomi.
      Fare troppo storpia! Camminare moderatamente fa bene!

  2. buon giorno era parecchie settimane che non mi venivano piu, prima mi veniva al polpaccio e coscia esterna dx, ieri sera e sdraiato a letto e all’improvviso mi prende un crampo all’interno coscia sn e dopo 6/7 minuti anche all’interno coscia dx e dopo una 10 di minuti prima a sn e poi a dx sono spariti. Non mi sembra il solito crampo che mettendo in trazione svanisce anzi aumenta.Sono stato operato di ernia l5 s1 8 anni fa e protesi anche dx e sn 6/7 anni fa e sono in terapia del dolore a niguarda con vari farmaci. I crampi se cosi’ si possono chiamare sono molto dolorosi e vanno a scatti diminuiscono e aumentato con dolori fortissimi e non riesco a mandare via ne con trazione della gamba ne con massaggi anzi e’ peggio, dopo circa 15 minuti tutto ritorna alla normalita’, a chi posso rivolgermi e cosa posso fare quando mi succede. Grazie x la risposta e buona giornata MICHELANGELO PICCIONE ANNI 56 BOLLATE (mi)

    • Ciao Michelangelo, mi dispiace moltissimo per la tua situazione. Quello che ti posso consigliare è quello di rivolgerti
      ad un professionista del settore. Nel mio blog la maggior parte delle volte parlo delle mie esperienze personali.
      Ti auguro una veloce guarigione, sperando che questi crampi di abbandonino definitivamente.
      Un Abbraccio, Marius.

  3. Buonasera, spesso nel periodo del ciclo mi vengono crampi al polpaccio, piede, stinco e parte esterna del polpaccio. Ora che fa caldo, mi sento le gambe come molli che mi cedono da un momento all’altro. Dovrei mangiare banane per il potassio. Che integratore mi consiglia? Ho anche sudorazione eccessiva non solo di notte e bevo molta acqua naturale. Aiutoooo. Grazie. Vicky

  4. ho scoperto recentemente di avere un fattore genetico denominato v° laiden ossia, sangue poco fluido. Qualche notte si è verificato di avere un forte crampo al polpaccio destro della gamba. Può essere provocato da una cattiva circolazione sanguigna?

  5. buongiorno volevo sapere cosa posso fare in presenza di un continuo risveglio notturno con relativo disturbo sotto la pianta dei piedi, (in particolare il sinistro) con sintomi tipo spilli e dolore al polpaccio. Ho provato con pediluvi, con oli balsamici freddi ma durano poco o olio con magnesio transdermico.
    Vi ringrazio per la risposta

    • Ciao Maurizio, hai provato ad integrare nella tua dieta più magnesio e potassio? La stragrande maggioranza dei disturbi al polpaccio è causata da una carenza di magnesio nel corpo. Assumi caffè? Assumi Coca Cola? Cerca di evitare la caffeina e mangia più banane e semi di girasole per una settimana e dimmi se noti dei miglioramenti o no.

  6. Articolo chiaro e interessante come le esperienze scritte dai lettori stessi. La mia problematica è simile a quella della maggior parte degli amici che scrivono le proprie soluzioni del caso. Da qualche tempo soffro di crampi e formicolii agli arti superiori e inferiori e mi hanno trovato poco fosforo nel sangue. Non riesco a integrare il minerale e spero mi possiate dare un ulteriore consiglio sul da fare. Grazie amici.

    • Salve Maria, spero che non lei non assuma bevande gassate le quali, possono contrastare in maniera seria l’assorbimento di fosforo.
      Ne parli con il suo medico e veda quale integratore sia in grado di aiutarla con i suoi crampi.

  7. Soffro da diverso tempo di crampi notturni, le mie articolazioni inferiori sembrano legate soprattutto quando sono a riposo. Ho fatto l’ecodoppler alle gambe ma il medico non ha riscontrato niente. Ho preso integratori ma con nessun risultato. Vorrei sapere come fare per riuscire a risolvere il mio problema. Grazie!

  8. Mi scuso ma a me personalmente i crampi notturni arrivano quando la sera mangio le patate. Ho conosciuto anche altre persone che hanno osservato lo stesso problema. A tal riguardo e a sostegno di questa osservazione, mi é giunta una chicca all´orecchio… i nostri anziani delle montagne conoscevano il problema e dicevano che mangiare patate provocasse i crampi alle gambe. Cordiali saluti

    • Ciao Nadia, interessante questo aspetto. Ora la domanda che mi faccio è questa. Come è possibile che le “patate” ricche generalmente di Potassio capaci di contrastare i crampi siano responsabili di quest’ultimi? Io punterei il dito contro qualche “pesticida” contenuto nelle patate stesse. Però non escludo questa teoria delle patate perchè a pensarci bene capito spesso anche a me proprio nel periodo in qui ne ho mangiate molte. Qualcun’altro di voi ha mai sperimentato questa situazione? Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*