Proprietà e benefici Carambola

Proprietà e benefici Carambola

Questo articolo parla di: Averrhoa carambola Benefici Carambola Carambola Carambola minerali Carambola proteine Carambola vitamine Frutto a stella Proprietà Carambola Valori nutrizionali Carambola

Carambola noto anche come frutto stella è un frutto a forma di stella tropicale con un sapore dolce e aspro. La Carambola è originaria delle penisola malese ed è coltivata in molte zone del Sud-Est asiatico, isole del Pacifico e nella Cina. La pianta cresce abbondantemente in questi paesi ma in occidente non è molto conosciuta. Botanicamente parlando il suo Nome scientifico è: Averrhoa carambola. Il frutto è conosciuto con il nome di Belimbing manis in molte regioni del Sud-Est asiatico e in India con il nome di kamrakh.

L’albero del Carambola è un sempreverde che cresce molto bene in zone caldo-umide. La pianta produce piccoli fiori color lilla a campana, che successivamente si sviluppano in forma di frutti oblunghi con la caratteristica forma a stella marina.

Proprietà Carambola

Un frutto pesa all’incirca 70-130g. All’interno, la sua croccante, succosa polpa può essere di tipo dolce o acido a seconda della quantità di concentrazione di acido ossalico. Anche i  piccoli semi al suo interno sono commestibili. Si adatta molto bene alle insalate miste di stagione.

La Carambola è uno dei frutti tropicali a basso contenuto calorico. 100 g di frutta forniscono solamente 31 calorie, il che è molto inferiore a quello di qualsiasi altro frutto tropicali. Tuttavia, ha un impressionante elenco di sostanze nutritive essenziali, antiossidanti e vitamine, necessari per il benessere.

Carambola

Il frutto con la buccia cerosa fornisce una buona quantità di fibra alimentare. La Fibra aiuta a prevenire l’assorbimento del colesterolo LDL alimentare nell’intestino proteggendo la mucosa del colon dalla lunga esposizione a sostanze tossiche che causano il cancro del colon. Qui di seguito, possiamo dare uno sguardo alla tabella nutrizionale relativa a 100 grammi di Carambola. Si nota subito la presenza di vitamina C.

La vitamina C è una potente vitamina idrosolubile antiossidante. È richiesta per la sintesi del collagene nel nostro organismo. Il collagene è la proteina strutturale principale nel nostro corpo necessaria per mantenere l’integrità dei vasi sanguigni, della pelle, degli organi e delle ossa. Il consumo regolare di cibi ricchi di vitamina C aiuta il corpo a proteggersi dal temuto scorbuto, inoltre aiuta a sviluppare una resistenza contro le infezioni virali, aumentando l’aggressività dei nostri globuli bianchi, accelera la guarigione delle ferite e combatte in modo ottimale i radicali liberi.

Tabella nutrizionale Carambola

La Carambola è un frutto ricco di antiossidanti fito-nutrienti flavonoidi polifenolici. Alcuni dei flavonoidi importanti che ci dona sono la quercetina, l’epicatechina e l’acido gallico. Questi composti lavorando sinergicamente ci aiutano a proteggerci dagli effetti deleteri dell’ossigeno derivato dai radicali liberi che vengono neutralizzati.

Il frutto contiene anche piccole quantità di minerali ed elettroliti come il potassio, il fosforo, il zinco e il ferro. Si trovano anche tracce di vitamine del gruppo B come la Piridossina, Niacina, Acido Folico e Riboflavina. Per una mappa completa di vitamine e minerali vi invito a visitare questa pagina.

Che sapore ha la carambola? Il sapore dipende immensamente da quanto maturo sia il frutto. Il frutto a stella ha un sapore molto acerbo è acido come il lime, ma estremamente profumato. Quelli perfettamente maturi sono decisamente dolci. La carambola matura ha un sapore delicato ed è piuttosto aromatica, anche agrumata insomma, un po come il limone, il lime ed il classico pompelmo.



Come far nascere un albero di carambola direttamente dal seme? Nel video qui sopra ci viene spiegato come far nascere delle piante di carambola partendo direttamente dal piccolo seme.

Controindicazioni Carambola: Tuttavia, la carambola (frutto stella) contiene acido ossalico, un composto naturale presente anche nei spinaci che può essere pericoloso se consumato in grandi quantità. In individui sani, i reni possono sbarazzarsi di piccole quantità di acido ossalico molto rapidamente, ma le persone che soffrono di problemi renali, in particolare quelli sottoposti a dialisi, dovrebbero astenersi dal consumare sia la frutta che il succo di carambola. L’acido ossalico si trova anche negli spinaci. Il calore della cottura riduce il contenuto di acido ossalico in modo significativo in pochissimi minuti.

Conclusioni: Come ho detto precedentemente non bisogna esagerare nel consumo di tale frutto per la presenza di molto acido ossalico, in genere le persone con problemi renali dovrebbero limitarne il consumo. E’ un frutto molto buono, quasi introvabile in occidente ma che trova spazio nelle insalate estive rendendole ricche di sostanze e di fantasia stellare! Ultimamente ho visto apparire il frutto nei grandi supermercati italiani. Bisogna cercare nelle coop o nei magazzini a marchio Auchan oppure nella China Town milanese.

Lascia un commento

Close Panel

Contact Us:

Street Name, FL 54785

Visit our Location

(01) 54 214 951 47

Call us Anytime

Mon - Fri 08:00-19:00

Sat and Sun - CLOSED

Follow Us:

Stay in Touch: