Come e Quando Seminare le Fragole

Come e Quando Seminare le Fragole: Amate sia dai piccoli che dai grandi le fragole sono un delizioso “frutto” adatto a tutta la famiglia. Al mondo, esistono differenti varietà di fragole tutte più o meno dello stesso identico colore rosso fuoco. Ce ne sono di piccole e grandi dimensioni e le varietà più grandi, sembrano essere le più apprezzate. Nonostante sono considerati da tutti “frutti” le fragole non sono un frutto dal punto di vista strettamente botanico. Le fragole che vengono coltivate in Europa così come anche in Italia, sono ibridi di differenti varietà europee ed americane.

Botanicamente parlando appartengono alla famiglia delle RosaceeGenere: Fragaria. Nome Scientifico: Fragaria Linnè. Esistono due differenti tipi di fragole “estive” che nascono nel periodo caldo e “Perenni” che nascono tutto l’anno. In questo articolo parleremo di come seminare le fragole “perenni” che producono un alto quantitativo di frutti durante tutta la stagione nei climi temperati e sopratutto, oltre ad essere molto resistente alle malattie ha un’aspettativa di vita maggiore di 6 anni. I semini delle fragole si svilupperanno sempre all’esterno del “frutto” e mai all’interno a differenza di altri “frutti” veri.

come seminare le fragole

A) In quale mese si semina: Come per moltissimi altri semi la stagione ideale per la semina delle fragole e l’inizio della primavera. Ho sempre piantato i semini di fragole direttamente nel terreno a partire dal 1 aprile. Le fragole perenni possono altresì essere piantati anche a partire dal 1 ottobre.

B) Temperatura di semina ideale: La temperatura di semina ideale per le fragole deve aggirarsi intorno ai 15 gradi per far si che i semini possano adattarsi ad una temperatura abbastanza calda che grazie all’umidità e al caldo possono dar vita al prezioso “alimento” nutritivo. Per esperienza personale anche se la temperatura non deve scendere sotto i 15 gradi ho seminato i semini ad una temperatura superiore ai 20, circa 22 gradi celsius.

C) Sole, semi-ombra, ombra: Generalmente ho sempre piantato semini di “fragola” sia al sole che in semi-ombra. In entrambi i casi. le piantine “una volta nate” hanno dato frutti senza particolari problemi.

D) Tipo di terreno ideale: Il terreno deve essere un terreno “agricolo” il vostro orto per esempio è perfetto. Molta gente è troppo “puntigliosa” e dice che il terreno ha bisogno non so di che genere di fertilizzante etc. Sinceramente non ho mai utilizzato nessun tipo di fertilizzante e le fragole sono sempre cresciute senza particolari problemi. Il terreno va però preparato togliendo prima di tutto le possibili “erbacce” che possono dar fastidio e mettere letteralmente “il bastone tra le ruote” ai piccoli semini di fragola.

E) Profondità di semina: la profondità di semina e di circa 2 cm sotto il terreno. Una volta che avete coperto i semini con il terriccio tolto dalle buche avete svolto la parte più “difficile”. Inserire in ogni buco almeno 7-8 semini di fragola. Molto spesso alcune persone inseriscono circa 3-4 semini visto che la maggior parte di essi non sempre esce a galla. E’ molto meglio metterne il doppio come ho suggerito poco qui sopra.

F) Distanza di semina: Generalmente non esiste una precisa distanza di semina per le fragole e personalmente le ho sempre seminato in modo “random” e cioè casuale. Ho rispettato sempre una distanza di almeno 10 cm tra una semina e l’altra.

G) Annaffiatura: Una volta che i semi di fragole vengono seminati dobbiamo cercare di mantenere il più possibile il terreno umido ma senza infradiciarlo. Cercate di controllare ogni giorni per essere certi che il terreno non si “secchi”. Non indirizzate mai il “getto” di acqua con forza nel terreno potrete far uscire i piccoli semini che avete piantato. Usate un annaffiatore per fiori professionale e manuale.

H) Dopo quanto spuntano: Le prime piantine prodotto dai semini di fragola spuntano dopo pochi giorni dalla semina circa 10 giorni sono sufficienti per vedere le vostre piccole piantine farsi spazio nel terreno.

I) Raccolta finale dopo quanto tempo: La raccolta è possibile dopo appena due mesi di semina anche se, alcune varietà perenni svilupperanno “fragole” solamente dopo il primo anno di semina. Esistono varietà perenni che possono essere facilmente seminate e dare frutti succosi dopo un periodo massimo di circa 3 mesi. Quando sono pronte le fragole? I segni che il frutto è maturato è dato dal gusto dolce di quest’ultimo. I “frutti” generalmente assumono una colorazione rossa ed un odore particolare di “fragole” molto piacevole quando vengono “annusati”.

1) Informazioni supplementari: Le fragole come tantissimi altri “frutti” possono scatenare “pericolose” allergie per i soggetti che sono allergici. Prima di consumare fragole è obbligatoria la consultazione con il proprio medico curante se in passato avete manifestato reazioni allergiche al “frutto”. Le persone che non hanno mai consumato fragole devono assicurarsi di non avere allergia e di fare un banale prick test per scoprire se si è allergici o meno. Consiglio la lettura del mio articolo fanno bene a me ma fanno male a te. Per maggiori informazioni sulle fragole vi consiglio la lettura degli 8 benefici delle fragole.
2) Combinazione culinaria perfetta: Le fragole sono perfette abbinate nei frullati, negli yogurt, nel gelato con la panna o con la nutella. Perfette insieme allo shake di banane. La combinazione è sempre “dolce” e risveglia in noi i nostri sensi più speciali.

Conclusioni: Le fragole sono un alimento ricco di vitamina C naturale. Non tutte le fragole hanno lo stesso sapore dolce. Le fragole vanno lasciate senza essere staccate maturare al sole per far si che il loro sapore diventi zuccherino al punto giusto e il loro colore, diventi rosso fuoco. Che esperienza avete avuto con le fragole? Avete scelto la varietà estiva o la varietà perenne?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*