Proprietà e benefici Miele di Paulownia

Proprietà e benefici Miele di Paulownia: Il prezioso miele di fiori di Paulownia è estremamente raro. Non si conoscono attualmente produttori in Italia ma stanno nascendo in Europa dell’est sopratutto in Romania. La Cina attualmente sembra l’unico paese insieme all’Australia e alla Nuova Zelanda coinvolto nella produzione del miele di Paulownia. Dopo aver largamente descritto nel precedente articolo le 5 Magiche Proprietà Della Paulownia oggi, parleremo delle proprietà di questo miele misterioso.

Conversando con un amico asiatico sono venuto a conoscenza che questo miele nel paese d’origine “Cina” abbia risvegliato l’interesse tra la popolazione grazie ai benefici molto simili all’altrettanto famoso miele acacia. Questo prezioso miele che le api raccolgono dalle lunghe distese di vere e proprie piantagioni di Paulownia, è un miscuglio di più “varietà” appartenenti alla stessa famiglia delle Paulowniaceae.

Proprietà miele di Paulownia

Si tratta di un miele tra i più rari in assoluto. Sicuramente negli anni successivi parliamo nel 2020 sarà abbastanza famoso da trovarlo anche nei supermercati attualmente, non si trova nemmeno nei negozi specializzati. Questo articolo sul miele di Paulownia sembra molto “futuristico” un prodotto che non si trova sul mercato ma al quale alcuni produttori locali in Cina e Nuova Zelanda stanno cercando di dare lo “start”. Anche in Italia sicuramente ci sarà qualcuno che “tenterà” questo business con il miele di paulownia grazie alla velocità di crescita degli alberi potrebbe dare veramente ottimi “frutti”. Qui di seguito ci addentriamo alla scoperta dei benefici del miele di paulownia.

Tra le sue caratteristiche principali possiamo notare un sapore estremamente dolce, con retrogusti e note floreali tipici dei fiori della pianta. Avendo avuto l’opportunità di assaggiarlo esso, risulta delizioso. Possiamo spalmarlo sul pane insieme al burro oppure possiamo addolcire la nostra tisana preferita. La combinazione con il burro rimane sempre la mia preferita. Al mattino pane con burro e miele di paulownia una perfetta sintonia di gusti.

Miele di Paulownia

Il miele di paulownia tende a cristallizzare molto raramente: in generale con temperature ambientali non troppo basse non cristallizza mai completamente; la cristallizzazione conferisce un colore più torbido al prodotto e questo non è assolutamente indice di povera qualità ma anzi ci fa capire che il prodotto è biologico e lavorato senz’altro artigianalmente. Il prezzo del miele attualmente non si conosce in Italia ma in Cina viene venduto a circa 12 euro al kg. Un ettaro di “piantagione” di alberi di Paulownia può fornire circa 1000 kg (1 tonnellata) di miele ad ogni fioritura.

1) Perfetto dolcificante: Il miele di paulownia è un eccezionale dolcificante naturale. Esso, è ricco di fruttosio ed enzimi utili e facilmente digeribili dal nostro organismo. Si tratta di un’alternativa davvero molto valida al classico zucchero oppure alle classiche “pasticche” dolcificanti. Nonostante la sua “forza alternativa” dolcificante (Se si ha il diabete è obbligatorio consultare il proprio medico prima di utilizzare i miele di paulownia).

2) Ricco di vitamine e minerali: Così come la maggior parte dei tipi di miele che conosciamo anche il miele di paulownia risulta essere ricco di vitamine e minerali. Ottimo energizzante per gli sportivi contiene anche un bagaglio di importanti aminoacidi essenziali per il nostro organismo. Grazie all’alto contenuto di nutrienti è utile per le persone che devono “recuperare” la forma fisica e le proprie energie dopo una lunga convalescenza oppure dopo un male stagionale come l’influenza.




3) Antisettico e antibatterico: Le capacità disinfettanti, antisettiche, antimicrobiche del miele di paulownia lo rendono uno dei nostri migliori alleati quando abbiamo a che fare con mali di stagione come il mal di gola. Secondo la medicina tradizionale “cinese” questo tipo di miele ha un effetto disintossicante sul fegato, riducendo contemporaneamente eventuali fenomeni di acidità di stomaco.

4) Contro l’ipoglicemia: In caso di ipoglicemia assumere miele di paulownia è un ottima “alternativa” per riprendersi dalla crisi in brevissimo tempo. Soffrendo di ipoglicemia e saltando spesso i pasti il miele di paulownia così come anche altri tipi di miele mi hanno aiutato quando lo “svenimento” per la mancanza di zuccheri era dietro l’angolo.

Avvertenze e Controindicazioni: Come qualsiasi tipo di miele le persone allergiche ai prodotti dell’alveare dovrebbero evitare di consumare miele di paulownia. Se avete manifestato in passato allergie ad altri tipi di “miele” diventa obbligatoria la consultazione con un allergologo professionista che vi farà prima di tutto dei test “indolori” per capire se siete o meno allergici al miele di paulownia e ad altri potenziali tipi di miele.

Conclusioni: Ho personalmente testato il miele di paulownia nel 2016 grazie ad alcuni amici che me lo hanno spedito a casa. Esso, è delizioso ed in Italia attualmente non ne ho mai sentito parlare. Ad ogni modo, un miele con queste caratteristiche dovrebbe essere presente anche in Italia e si spera che grazie alla popolarità della pianta e del suo legno qualcuno possa avere la brillante idea di immettere sul mercato italiano questo prezioso miele dalla caratteristiche quasi “identiche” al miele di “acacia”. E voi carissimi lettori avete mai assaggiato questo particolare tipo di miele? Se si che considerazioni avete in merito? Qui di seguito potete lasciare un messaggio con le vostre opinioni e le vostre testimonianze.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*