5 Motivi Per Non Bere Acqua dal Rubinetto

5 Motivi Per Non Bere Acqua dal Rubinetto: Sempre più spesso ci viene suggerito di bere acqua dal rubinetto perchè considerata una delle migliori acque in assoluto prive di qualsiasi tipo di batterio. Nonostante ciò, impazza sul web la vendita di numerosi “filtri” e soluzioni “costose” capaci di bloccare qualsiasi particella considerata in qualche modo “dannosa”. Tutti questi filtri, anche il più economico, hanno costi alti e vanno cambiati ogni tot. di tempo. In questo articolo, cercherò di spiegare il perchè secondo le mie motivazioni l’acqua dal rubinetto possa fare male.

Quando l’acqua dal rubinetto viene depurata vengono utilizzati tre metodi di filtraggio: Tra i quali possiamo trovare il classico “filtraggio”, la distillazione e l’osmosi inversa. L’acqua distillata e l’acqua ad osmosi inversa sono praticamente privi di minerali. In essa, non ci sono minerali “benefici” che possono aiutare il nostro organismo. L’ingestione di acqua priva di minerali per quanto ne so, non è dannosa per il nostro corpo ma solamente “priva di qualcosa” di estremamente “naturale” in natura. Per esempio, la tartaruga quando beve acqua non ha bisogno di bere acqua distillata oppure acqua con osmosi inversa eppure, la sua aspettativa di vita è molto elevata e può facilmente superare i 100 anni di età.

bere acqua dal rubinetto

I minerali sono essenziali per il nostro metabolismo cellulare, la crescita e la nostra vitalità. Quando mangiamo frutta, verdura, noci, semi etc, il nostro organismo rimarrà completamente in modo ottimale mineralizzato ed alcalinizzato. L’acqua è senz’altro una delle cose più importanti perchè senza di essa andremo in “disidratazione” e tutti noi sappiamo che la disidratazione può avere serie conseguenze sulla nostra salute. La disidratazione rallenta il metabolismo del nostro corpo così come il processo di guarigione naturale dell’organismo. Quando si beve una quantità adeguata di acqua, è possibile ridurre i sintomi delle allergie, sintomi influenzali, problemi di respirazione e ci si sente più attivi e pieni di energia.

Come ho già detto in altri articoli che ho scritto l’acqua, va bevuta lentamente per dare alle cellule il tempo di assorbila riducendo la frequenza di urinare. Tornando a noi, i classici impianti di trattamento dell’acqua utilizzano il cloro come disinfettante. Utilizzando il cloro si eliminano “realmente” ed in modo efficace, i microrganismi tra i quali “batteri”. Secondo alcuni studi scientifici possono avere una serie di effetti “tossici” sul corpo umano. Qui di seguito, i 5 motivi che reputo interessanti che mi hanno convinto a non bere più acqua dal rubinetto:

acqua dal rubinetto

1) Sapore e cloro: Siccome l’acqua del rubinetto contiene una grande quantità di “cloro” è possibile sentire al palato uno strano retrogusto proprio di cloro. Il tipico sapore dell’acqua del rubinetto per esperienza personale, non ha nulla di invitante. Il cloro in alcuni studi ha dimostrato di avere anche effetti “tossici” sul nostro organismo. Gli effetti negativi del cloro sul corpo umano non sono “immediati” e per questo, c’è bisogno di studi che guardano al problema nel “termine del lungo periodo”. Una qualità preoccupante del cloro a mio avviso è la sua tendenza a neutralizzare l’ossigeno. Una volta all’interno del corpo, ha un effetto di riduzione dell’ossigeno.




2) Vecchie condutture: Piombo ed altri metalli pesanti possono farsi strada nella conduttura del nostro rubinetto di casa attraverso la corrosione dei tubi “vecchi” nel sistema idraulico. il consumo di piombo ed altri metalli è stato collegato a gravi ritardi di sviluppo e disturbi di apprendimento nei bambini. Alluminio e altri metalli pesanti trovati nell’acqua sono stati collegati a problemi al sistema nervoso, cervello e danni renali. In alcuni paesi ma anche regioni italiane (alcune zone) l’acqua contiene strani livelli di contaminazione. E’ molto facile contaminare l’acqua di persone che vivono vicini ad una grande fabbrica che produce metalli e quant’altro.

3) Pericoli in caso di alluvioni e terremoti: Le contaminazioni anche in questo caso possono essere “maggiori” e alquanto pericolose. Provate ad immaginare un alluvione. Come ben si sa quando le condizioni meteo non sono delle migliori possono cadere grandi quantità di acqua che pian piano riempiono fiumi e laghi che possono “esondare”. E’ facile sentire al telegiornale che in caso di “alluvione” moltissime persone sono “rimaste” senza acqua potabile.

4) Manomessi da mal intenzionati: Gli impianti se non “protetti” adeguatamente possono essere manomessi da mal intenzionati. Contaminando l’acqua potabile di una città intera si rischierebbe di contaminare migliaia di persone. I controlli negli impianti di purificazione dell’acqua devono essere “Stretti” non solo nell’area di purificazione vera e propria ma anche, nel raggio di alcuni km dalla centrale stessa.

5) Varie contaminazioni: Secondo alcune analisi recenti le acque che scorrono nei rubinetti nella grande mela “New York” contengono tracce di droghe o altre sostanze pericolose in minime quantità. Al sapore impercettibili ma presenti. Non escludo che questo possa avvenire in qualsiasi città. Quando una persona vuole rimanere in salute deve farlo da molti punti di vista ma l’acqua, rientra nella grande “sfera” del benessere e le contaminazioni anche “minime” devono essere escluse da una dieta “sana ed equilibrata”.

Sembra esserci proprio una vera e propria campagna di “sensibilizzazione” dove l’acqua del rubinetto è sempre difesa come la migliore in assoluto e priva di rischi per la salute. Spesso mi imbatto in documentari e in alcuni filmati televisivi dove l’acqua del rubinetto viene proprio “difesa”. Non conosco esattamente quali possono essere le cause che spingono a dichiarare ciò anche se, è facilmente immaginabile.

Conclusioni: Da moltissimi anni oramai ho deciso di bere sempre acqua imbottigliata. Le nuove bottiglie di adesso di “plastica” non sono le bottiglie di una volta e l’acqua al loro interno è molto buona e priva di odori e sapori “irritanti”. In molti casi si può preferire di bere l’acqua imbottigliata direttamente in bottiglie di “vetro” attualmente, le più sicure in assoluto. Per quanto riguarda i sistemi di filtraggio ed osmosi inversa sono molto “pessimista” verso questa tecnologia “molto dispendiosa” che vi verrà proposta anche “porta a porta” pur di vendere un apparecchio in grado di “trasformare” la vostra acqua del rubinetto in “acqua” a detta di molti “sana”. Per esperienza personale vedendo questi “apparecchi” sono rimasto sconcertato dal fatto che la maggior parte di loro utilizzano “plastiche” dalle qualità molto scadenti a prezzi esorbitanti.




2 Replies to “5 Motivi Per Non Bere Acqua dal Rubinetto”

  1. Superficiale e fazioso questo articolo in favore dell’acqua imbottigliata. Non ha fondamento con analisi chimiche e batteriologiche fra acque imbottigliate e stoccate ed acque trattate. I trattamenti all’acqua possono essere di vario tipo, alcuni sicuri ed efficaci, non per forza i più costosi, altri complicati ed inadeguati all’uso.

    • Addirittura superficiale? E’ proprio vero che chi commenta con superficialità non ha mai visitato in vita sua una vera sorgente d’acqua dove vengono “imbottigliate” le bottiglie di acqua minerale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*