Punti Neri del Naso: Cause, Sintomi e Cura

Punti Neri del Naso: Cause, Sintomi e Cura: I temuti punti neri che appaiono sul nostro naso sono esteticamente brutti da vedere ad ogni modo, voglio raccontarvi alcuni consigli che hanno perfettamente funzionato su di me e mi hanno permesso di dire addio ai punti neri per sempre. In rete è facile trovare articoli ma la maggior-parte, non risolvono completamente il problema. Finito il trattamento i punti neri riapparono come per magia. I punti neri oltre ad apparire sul naso sono presenti anche su entrambi i zigomi. Il nostro viso come ben sappiamo è il primo a mostrarsi al mondo intero. La nostra “faccia” dice tutto su di noi ed un viso non curato è pieno di punti neri non è molto bello da vedere.

In questo articolo vi racconterò i migliori metodi che hanno funzionato su di me e mi hanno permesso nel giro di 30 giorni di eliminare completamente i punti neri. La lotta ai punti neri sopratutto sul naso e sui zigomi è una dura lotta ma prima o poi ne usciamo senz’altro vincenti. Essi, possono apparire su qualunque parte del corpo e la prima cosa che ci viene in mente da fare è “spremerli” per far uscire tutto il sebo in eccesso. Molti siti di salute e benessere non sono molto “d’accordo” con il fai da te che consiste nello spremere i punti neri dal naso. Dunque cosa fare e cosa non fare?

come eliminare i punti neri del naso

Quali sono le cause dei punti neri? Prima di tutto dobbiamo conoscere il nemico se vogliamo “affrontarlo”. I punti neri quando vengono spremuti hanno un aspetto “vermiforme”. In medicina vengono denominati “comedoni”. Quando si ha un “punto nero” si tratta di un’occlusione dell’orifizio dal quale esce il “sebo” dalla pelle. Al loro interno si trovano grassi, cheratina, melanina, peli e batteri. Uno dei maggiori responsabili del punto nero è il batterio noto con il nome di “Propionibacterium acnes“. Il colore marrone o nero è dovuto alla ossidazione superficiale dell’orifizio ed in alcuni casi dalla sporcizia accumulata. Essi, sono “assenti” nel periodo prima della “pubertà”. Attualmente non esiste una “singola” causa che scatena il punto nero. Esistono molteplici fattori che possono condurre ad un disequilibrio nel processo di cheratizzazione.

A) Spremere o schiacciare i punti neri: Utilizzando le dita o le nostre unghie per cercare di rimuovere i punti neri, senz’altro aggiunge ancora più “sporco” e batteri ai nostri pori. Nonostante ciò, ho sempre “spremuto” i punti neri e li ho fatti sempre uscire con “facilità”. Per quanto riguarda i batteri? Prima di spremerli mi sono lavato le mani con un sapone antibatterico ed ho aggiunto su un “fiocco” di cotone (per intenderci quello che si usa per togliere il trucco) dell’alcool “sanitario” e l’ho massaggiato sul naso dopodiché, sono passato all’azione rimuovendo e schiacciando tutti i punti neri visibili. Dopo questa grande “lotta” mi sono nuovamente lavato il viso con un prodotto che pulisce affondo i “pori”. Avete letto spesso che non dovete “spremerli”? Se la risposta è si, nessuno fino ad ora non vi ha detto come spremerli in sicurezza.
PRO: Rimozione completa dei punti neri in modo efficace per molto tempo.
CONTRO: Possibilità in alcuni casi di danno meccanico nell’area del follicolo, esso a volte diventa più grande a volte ritorna alla sua stessa forma iniziale.

eliminare i punti neri

B) Lavarsi il viso con dell’acqua calda ed esfoliante: Quando ci laviamo il viso non dobbiamo dimenticare di usare l’acqua calda. L’acqua calda dilaterà i pori e sarà molto più facile eliminare i punti neri dal naso e dai zigomi. Quando si effettua una doccia calda noterete che il vostro viso diventerà automaticamente più luminoso del solito per via dell’espansione dei follicoli e della rimozione “automatica” della sporcizia. Come mi lavo il viso? Vi racconto la mia esperienza personale. Mi lavo il viso con acqua calda una volta ogni due giorni con particolare attenzione alla zona del naso e dei zigomi. Utilizzo un ottimo prodotto che pulisce in profondità un “esfoliante” delicato per le impurità nel mio caso è della “Nivea”. Utilizzo quelli con all’interno palline azzurre colorate che puliscono in profondità. Si possono trovare in commercio di varie marche come “Garnier”, “Nivea”, “L’Oreal”, “Eucerin” etc.
PRO: Pulizia profonda del naso e dei zigomi con eliminazione dopo 7 giorni di utilizzo della maggior parte dei punti neri.
CONTRO: Non abusare del prodotto perchè è capace alla lunga di “seccare” troppo la pelle del viso e quando si secca “troppo” automaticamente aumenta la produzione di “sebo”.




C) Utilizzare Acqua micellare ogni sera prima di dormire: Non solo ogni sera ma anche la mattina al “risveglio”. Prendere un disco di cotone ed aggiungere dell’acqua “micellare” strofinandolo sul viso per eliminare completamente tutte le impurità che sono andate a depositarsi nel corso della giornata sul viso. Questo tipo di acqua denominato “micellare” non contiene ne alcool ne sapone. Proprio per questo motivo, è adatto alla pelle sensibile. Rende la pelle “idratata”, pulita in profondità e rimuove ogni genere di residuo senza lasciare la pelle appiccicosa.
PRO: Pulisce la pelle in profondità ed è molto efficace.
CONTRO: Nessuna controindicazione generale.

D) Crema nutriente acido ialuronico mattina e sera: Una volta che si è usata l’acqua micellare è opportuno utilizzare un’ottima crema per il viso. Ho utilizzato sempre creme per il viso con Acido ialuronico a concentrazioni più alte. L’acido ialuronico è uno dei componenti più importanti dei tessuti connettivi. Senza acido ialuronico invecchiamo prima e la nostra pelle presenterà visibilmente inestetismi di ogni genere e sopratutto “rughe”. Più passano gli anni e minore sarà la nostra produzione di acido ialuronico proprio per questo motivo, abbiamo bisogno di “creme” contenente questo “principio attivo” che andrà a “riempire” eventuali spazi nella nostra pelle. Vengono efficacemente riempiti anche i fori dei punti neri per la sua funzione naturale di “filtro” contro i batteri.
PRO: Usando la crema mattina e sera i fori dei punti neri andranno chiudendosi piano piano. Per migliori risultati utilizzare sempre una crema da giorno la mattina ed una crema da notte prima di andare a dormire.
CONTRO: Nessuna controindicazione generale. Attenzione però alle creme la maggior-parte delle volte quelle “super economiche” che promettono miracoli. Utilizzo sempre creme L’Oreal che costano sempre sui 15 euro quella da giorno e 15 quella da notte.

Trattamenti Inutili: Sono quei trattamenti definiti “naturali” che non aiutano se non a spendere soldi. Le cosiddette “maschere per il viso contro i punti neri” con ingredienti della nostra cucina oltre a non essere più efficaci dell’acqua micellare possono pure creare problemi ed irritazioni. Va di “moda” fare maschere per il viso con miele di manuka o altri tipi di miele che vi renderanno più poveri visto il prezzo “esorbitante” del miele stesso. Per non parlare dei tanti altri rimedi a mio dire “inutili” come limone, zenzero, curcuma, uova, pancetta e così via. Qui di seguito vediamo altri piccoli consigli molto efficaci contro i punti neri:

1) Non toccarsi il viso: Si ha spesso l’abitudine durante il giorno di toccarsi continuamente il viso e sopratutto la zona “naso-zigomi”. Le nostre mani non sono sempre “pulite” mettiamo sempre le mani sul telefono, sulla tastiera etc, trasportando batteri e sporcizia di ogni genere all’interno dei piccoli follicoli.
2) Niente latte e burro: Il latte ed il burro sono altamente “grassi” e spesso ma non sempre, possono essere una delle cause maggiori di eccessiva produzione di sebo dai follicoli.
3) Meno cioccolata: Ho notato che tutte le volte che mangiavo grandissime quantità di cioccolato non solo i brufoli e l’acne poteva fare la sua comparsa ma addirittura i punti neri sembravano sempre più ripieni di “sebo”.
4) Alimentazione ricca di vitamine, proteine, grassi e minerali: Un’alimentazione ricca di vitamine, proteine e minerali ma anche grassi di “qualità” è di fondamentale importanza alla lotta contro i comedoni e i punti neri. Dare nutrienti al corpo dall’interno farà si che i risultati saranno visibili anche all’esterno.

Conclusioni: La mia conclusione e di non spendere “soldi” in trattamenti naturali dalla dubbia efficacia. Oggigiorno va di moda il “naturale” ma un acqua micellare è anch’essa naturale è molto efficace per liberare i pori dalle impurità. Le creme nutrienti sono studiate appositamente per riempire rughe e follicoli vuoti e vengono studiate da appassionati e scienziati esperti. I rimedi che ho descritto qui sopra vi faranno dire “addio ai punti neri sul naso e sui zigomi per sempre”. Se poi siete convinti che i soliti siti di salute e benessere vi diano le soluzioni “ideali e perfette” vi state sbagliando. Le vere esperienze personali sono quelle che contano. I trattamenti che ho descritto funzionano e danno risultati visibili e costanti sopratutto nel termine lungo. Ad ogni modo, se i vostri punti neri sono veramente “difficili” da eliminare diventa obbligatoria la visita dal dermatologo per trovare una soluzione al problema.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*