7 Benefici del Parmigiano Reggiano

7 Benefici del Parmigiano Reggiano: Il famoso parmigiano conosciuto con il nome di Parmigiano reggiano è uno degli alimenti più sani in assoluto se consumato in una dieta varia ed equilibrata. Non tutti sanno che il parmigiano Americano non rispetta gli stessi “standard” del parmigiano originale fatto in Italia dalle qualità e proprietà, che non hanno alcun paragone con la versione americana. Esso, viene consumato sia da grandi che bambini ed è un alimento sano ricco di numerose proteine che aiutano il nostro corpo a crescere in modo armonioso. Ovviamente, anche in questo caso, la moderazione è la regola principale per vivere in salute. Se mangiamo in modo “ordinato” evitando eccessi, il nostro corpo ci ringrazierà.

Ultimamente, molti siti di salute e benessere attaccano il “latte” e tutti i latticini in generale dichiarandoli pericolosi per la salute umana. Nonostante ci siano centinaia di anni di “tradizione”, questo non significa che un prodotto sia per forza buono per il consumo umano ma il parmigiano, in questo caso, è una vera eccezione. Per esperienza personale affermo che sono stato diffidente per alcuni anni. Mi sono convinto di aver sbagliato perchè consumandolo, il mio stato di salute è notevolmente migliorato.

il parmigiano fa bene

Diffidate sempre dalle imitazioni e scegliete un prodotto originale. Il Parmigiano reggiano italiano ha meno sodio rispetto alle versioni economiche che potrete trovare in altri paesi dentro e fuori l’Unione Europea. Il marchio anche in questo caso è DOP (Denominazione origine protetta). Esso, non prevede la pastorizzazione rispetto ad altri tipi di formaggio ma questo non è sinonimo di qualità inferiore anche perchè, il prodotto è garantito da numerosi standard. Ciò che rende sicuro il Parmigiano Reggiano è l’effetto sinergico di sistemi enzimatici antimicrobici che sono attivi nel latte crudo.

Il formaggio a pasta dura come il parmigiano reggiano può essere facilmente consumato anche dalle donne in gravidanza a differenza di altri tipi di formaggi e latticini che in molti casi, vengono banditi dall’alimentazione. (Rimane sempre la regola d’oro della moderazione ed in ogni caso, è opportuna la consultazione con il proprio medico curante). Il parmigiano reggiano viene venduto in diversi formati che descrivo brevemente qui sotto:

1) A forma intera.
2) A spicchi grandi (triangolari).
3) A scaglie.
4) Grattugiato.

benefici del parmigiano reggiano

A differenza di altri tipi di formaggio il parmigiano è fatto nel modo più naturale possibile e non contiene conservanti né additivi di nessun genere. Buono a sapersi no? A temperatura ambiente è possibile consumarlo entro massimo due giorni mentre è possibile conservalo in frigorifero anche per un mese intero. Generalmente, quando trovo qualche offerta “congelo” il parmigiano comprando più forme possibili. Non so se la pratica del congelare il parmigiano sia efficace a lungo termine ma io, parlando per esperienza personale, non ho avuto alcun tipo di problema. Ovviamente, una volta decongelato lo consumo nel giro di una settimana senza mai ricongelarlo tenendolo solo in frigorifero in un apposito recipiente per evitare proliferazioni batteriche. Qui di seguito è possibile prendere visione dei maggiori benefici derivanti dal consumo di parmigiano reggiano basati sulle mie esperienze:




1) Ricco di vitamine del gruppo B: Le vitamine del gruppo B sono importanti vitamine che favoriscono il nostro metabolismo. Riescono a prevenire numerose malattie ed evitano la malnutrizione. Le persone che seguono una dieta ferrea potrebbero soffrire di differenti disturbi legati alla quantità ridotta di assimilazione nel loro organismo di vitamine del gruppo B. Esse, in quantità elevate vengono facilmente eliminate con le urine.
2) Ricco di proteine e amminoacidi: Le proteine sono i mattoni che costituiscono i nostri muscoli. Niente proteine equivale a non vivere. Le proteine crescono non solo la massa muscolare ma ci danno la forza necessaria ed il nutrimento primario per la costruzione di una potente forza muscolare. Esse, insieme ai grassi aiutano il nostro cervello a funzionare in modo sano.
3) Ricco di importanti minerali: Il parmigiano reggiano è altresì ricco di importantissimi minerali. Esso, è ricco di calcio, zinco, fosforo, magnesio e potassio. Certamente tra gli altri minerali è presente il sodio in quantità elevata proprio per questo motivo, la limitazione a tavola è obbligatoria. I minerali sono importantissimi perchè svolgono diverse funzioni benefiche nel nostro organismo ed una mancanza di un solo minerale può essere dannoso per l’intero organismo.
4) Facilmente digeribile: Mangiando parmigiano ci si potrà subito accorgere di quanto velocemente esso si digerisca. Tutte le volte che ho mangiato qualche spicchio di parmigiano reggiano mi sono sentito in breve tempo molto meglio proprio perchè, la digestione era già iniziata e tutti i nutrienti positivi del formaggio erano già entrati in circolo nel mio corpo donandomi forza ed energia per qualche ora dopo la sua assunzione.
5) Ottima fonte di calcio: Come ho detto precedentemente il parmigiano reggiano è ricco di moltissimi minerali ma quello tra i più presenti è senz’altro il calcio uno dei più importanti per il nostro corpo. Il calcio, è il minerale più abbondante nel corpo umano. Il 99% è fissato nelle ossa e nei nostri denti. Il restante 1% del calcio corporeo si trova nel sangue e nelle cellule. Esso, aiuta anche in alcuni processi metabolici dell’organismo. Questo 1% del calcio presente nel nostro sangue sarà così importante che il corpo, si baserà sulle riserve di calcio nelle ossa anche a costo di provocare osteoporosi per mantenere adeguatamente i livelli di calcio nel sangue.
6) Dona molta energia: Proteine, carboidrati, minerali, grassi ed amminoacidi subito assimilabili per via della facilità di assimilazione del parmigiano. L’energia che si avrà sarà molta non a caso, nelle scuole, si possono trovare “snack” alle macchinette automatiche di parmigiano reggiano per dare ai studenti energie e vitamine per affrontare al meglio la giornata scolastica.
7) Abbinamenti culinari da far invidia: Gli abbinamenti culinari sono l’invidia numero uno. Il parmigiano reggiano si adatta perfettamente a moltissimi cibi come per esempio rucola, limone, olio extra vergine di oliva con scaglie di parmigiano oppure, spaghetti con parmigiano reggiano ed olio extra vergine di oliva e pomodorini pachino. Insomma, non possiamo far altro che divertirci in cucina  grazie a questa prelibatezza che non dovrebbe mai mancare nella cucina di nessuno.

Quante calorie ha il Parmigiano Reggiano? Il Parmigiano reggiano è ricco di calorie facilmente digeribili. 100 grammi di parmigiano reggiano equivalgono a circa 430 Kcalorie. In 100 grammi di prodotto è presente una quantità di grassi pari a 29 grammi così riassunta:
1) Acidi grassi saturi 17 grammi.
2) Acidi grassi polinsaturi 3 grammi.
3) Acidi grassi monoinsaturi 9 grammi.

Considerazioni importanti e avvertenze: Nonostante il parmigiano sia un ottimo alimento che rientra in una sana ed equilibrata alimentazione, non bisogna mai esagerare per via dell’elevato contenuto di sodio che potrebbe dare diversi problemi. Mangiare parmigiano reggiano in quantità elevate farà venire anche l’acidità di stomaco ed in alcuni casi, sarà difficile riuscire a dormire la notte senza il rigurgito e l’acidità prodotta dallo stomaco. Nonostante molti consigliano il latte e altri formaggi per tamponare il reflusso non mi rimane che dire che sono solamente leggende metropolitane perchè parlando in modo schietto e sincero, vi posso assicurare che esagerando il bruciore di stomaco ed acidità compresa sarà uno dei principali inconvenienti.

Conclusioni: Mangiare il parmigiano reggiano saltuariamente è un ottimo passo per una salute di ferro. Sono convinto che non esagerando con nessun alimento non si avranno mai problemi di nessuno genere. Come si dice dalle mie parti il troppo, “stroppia”. Ogni eccesso è sempre negativo. Per quanto riguarda il colesterolo in eccesso pur mangiando parmigiano reggiano due volte alla settimana non ho mai avuto problemi e le mie analisi del sangue sono sempre state ottime. Dunque, nel mio specifico caso, nessuna alterazione dei livelli di colesterolo nonostante sia un consumatore assiduo anche di uova e cioccolata.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*