7 Bugie sulle Vitamine

7 Bugie sulle Vitamine: Sempre più spesso mi scandalizzo quando leggo alcune fonti che dichiarano che le vitamine fanno male. In questo articolo cercherò di spiegare in maniera civilizzata le maggiori bugie sulle vitamine che spesso si leggono in rete e sopratutto, le false maggiori credenze popolari atte a demonizzare queste “panacee” alla portata più o meno di tutti. Prima di tutto dobbiamo sapere che le vitamine sono contenute nella maggior parte degli alimenti presenti sulle nostre tavole. Molti di noi sanno benissimo che le vitamine si trovano nella frutta e nella verdura e altri non sanno che anche la “carne” è ricca di importantissime vitamine in alcuni casi maggiori di frutta e verdura.

Gli integratori a base di vitamine possono essere molto utili e migliorano la salute ma se prese a buon mercato, sotto sotto a mio avviso, c’è sempre qualcosa. Alcune formule chimiche sono differenti da altre e non tutte le “forme” delle vitamine presenti in natura sono facili da assorbire. Ci sono formule studiate appositamente per essere assorbite perfettamente ed altre che sono “meno” facili da assorbire. Tutto dipende da quello che si prende, quanto è naturale e se il vostro corpo può assorbirlo. Qui di seguito vediamo riassunte le 7 maggiori bugie che spesso sentiamo sulle vitamine.

Tutte le bugie sulle vitamine

1) Gli integratori sono inutili per chi gode di buona salute: Molti di noi avranno sentito questa frase. Gli integratori multi-vitaminici vengono spesso demonizzati e secondo alcune persone è inutile una loro integrazione quando si è in perfetta salute. Come ben sappiamo non tutti i giorni siamo al pieno delle nostre energie, forse un giorno abbiamo mangiato talmente sregolato che le vitamine son venute a mancare. Le vitamine non devono “mai” mancare quando si fa un pasto. Per questo motivo trovo inutili le pubblicazioni atte ad attaccare le vitamine come “inutili” quando un solo giorno senza vitamine può essere un problema per l’intero organismo. Non tutti hanno la stessa genetica. L’agricoltura intensiva, le colture in rapida crescita e l’elaborazione di prodotti alimentari rendono il cibo che portiamo sulle nostre tavole poveri in vitamine e minerali. Senza dimenticare gli stili di vita ad alta velocità le persone preferiscono mangiare cornetto e caffè senza pensare ai danni che questi prodotti privi di vitamine, nel tempo, possono portare all’intero corpo. Bevande come il tè nero e il caffè possono ridurre l’assorbimento di vitamine e minerali mentre le bevande gassate e lo zucchero presente in quantità elevate non contengono nessuna vitamina. Lo stress cronico provoca una forte espulsione di vitamine dal corpo. Il cortisolo, l’ormone rilasciato in condizioni di stress utilizza le vitamine del gruppo B e la vitamina C impoverendo ed ammalando l’intero organismo. Allora chi è che dice che gli integratori sono inutili per chi gode di buona salute? Come possiamo affermare la “buona salute”? Non esiste nulla che misuri una perfetta “salute”. Ci sono persone in perfetta salute che si sono ammalate nel giro di pochi giorni. Una carenza vitaminica la si vede nel tempo e non da un giorno all’altro.

2) Le vitamine fanno ingrassare: Una delle peggiori bugie che spesso leggo su vari giornali online. Le vitamine fanno ingrassare gridano ai 4 venti chi non conosce il funzionamento “chimico” delle vitamine. Esse, aiutano il nostro corpo a non andare in carenza. Un organismo “ricco” di vitamine regolerà perfettamente l’intero metabolismo mantenendo una perfetta linea. Quando le vitamine aumentano l’appetito è segno di salute. Quando siamo ammalati o influenzati non abbiamo “fame” le vitamine, riescono a “convincerci” che se vogliamo guarire, dobbiamo mangiare. Far venire l’appetito è segno inevitabile che l’organismo funziona perfettamente e le vitamine ci aiutano in questo compito.

Bugie vitamine

3) La vitamina C è inutile: Questa è un’altra delle bugie che spesso si sente. La vitamina C è inutile e addirittura in grandi quantità, può essere nociva. La vitamina C è una delle vitamine antiossidanti “essenziali” per il perfetto funzionamento del nostro organismo, anche a dosi abbastanza elevate non si è osservata una risposta “negativa” dell’organismo verso questa sostanza anzi, chi ha assunto vitamina C oltre i comunissimi 60 milligrammi si è sentito meglio e con più energia.




4) La vitamina D non si prende dal sole: Spesso si evitano le vitamine. Una tra le più evitate e preziose è la vitamina D. Tra maschere, cappellini, creme solari, occhiali siamo diventanti “frustrati” dal sole. Se ci esponiamo per un brevissimo tempo al sole non potremo far altro che ringraziare di aver fatto il pieno di vitamina D. Per maggiori informazioni leggete il famoso articolo sull’orario migliore per l’esposizione solare. Non sto dicendo che non bisogna proteggerci dal sole, perchè bisogna proteggerci ma non “evitarlo” completamente come fanno molte persone per paura. Il sole non è un nemico ma un alleato. Anche in questo caso vale il proverbio il troppo “stroppia”.

5) Una mela al giorno toglie il medico di torno: Strano ma vero questo famoso “detto” prende come esempio la “mela” uno dei frutti con il minore contenuto in assoluto di vitamine e minerali. Dunque, si alla frutta e verdura ma scegliere sempre quelle con maggiore quantità di vitamine e minerali. Per questo motivo vi invito a visitare la pagina di frutta e la pagina della verdura con tutte le tabelle sul quantitativo maggiore e minore di vitamine e minerali.

6) Le vitamine non vanno assunte tutti i giorni: Siete sicuri di questa frase? Spesso leggo che le vitamine non devono essere assunte tutti i giorni un po come dire che non bisogna mangiare tutti i giorni ma ogni 2-3 giorni. Le vitamine svolgono un ruolo fondamentale nel nostro organismo giorno dopo giorno ed i maggiori integratori sul mercato alle dosi prestabilite possono essere consumati senza problemi per 365 giorni all’anno leggendo le indicazioni sul proprio bugiardino. Per esempio sia il noto integratore multicentrum che supradyn può essere consumato giornalmente per evitare di incorrere in determinate carenze. C’è da ricordare che la maggior parte degli integratori offre un “minimo” di vitamine per l’organismo per non incorrere in carenze e mai un “massimo”.

7) Ogni alimento è ricco di vitamine: Molti non sanno che l’assorbimento delle vitamine è sensibile a diversi fattori ambientali come per esempio il calore, la presenza di aria e di luce, il pH acido/basico, e quindi può variare con la modalità di come un alimento viene conservato. La maggior parte degli alimenti non riesce ad apportare un numero sufficiente di vitamine. Non esiste attualmente un unico alimento capace di contenere tutte le vitamine e tutti i minerali dei quali il nostro corpo ha bisogno giornalmente.

Conclusioni: Non c’è ombra di dubbio che le vitamine hanno segnato un importante passo nella conoscenza e nella lotta di moltissime malattie come lo scorbuto, il beriberi etc. Il nostro corpo per vivere ha bisogno non solo di carboidrati, grassi, proteine ma anche di microelementi come le vitamine, i minerali, gli antiossidanti e le fibre. Tutte in misura differente e sinergicamente aiutano il nostro corpo a rimanere sano.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*