Come e Quando Seminare Il Prezzemolo

Come e Quando Seminare Il Prezzemolo: Non tutti conoscono questa fenomenale “pianta” che da sola è capace di regalarci una serie di innumerevoli benefici per la nostra salute. Il prezzemolo è considerato uno degli “ortaggi” in natura più ricco in assoluto del minerale ferro. Non a caso, le persone nell’ultimo “tempo” soffrono di anemia da carenza di ferro. Questo minerale è importantissimo sopratutto per chi soffre di anemia da carenza e per tutte quelle persone che si sentono spesso stanche. Il prezzemolo che si trova in commercio spesso non ha odore e le sue proprietà non si paragonano in nessun modo con il prezzemolo seminato nel proprio orto di casa.

Botanicamente parlando il prezzemolo appartiene alla famiglia delle Apiaceae. Genere: Petroselinum. Nome ScientificoPetroselinum crispum. Una volta che il prezzemolo viene seminato esso, ci sorprenderà per quanto sia resistente e facilissimo da coltivare. Dimenticate tutto quello che avete letto fino ad ora e di quanto “difficile” vi han suggerito molti siti che vi hanno consigliato il “trapianto” delle piantine in pieno campo etc. sconsigliandovi di seminare il prezzemolo con la stagione estiva.

come seminare il prezzemolo

A) In quale mese si semina: Semplice, il prezzemolo si può seminare in qualsiasi periodo dell’anno in vaso a casa e quando le temperature lo permettono, in primavera all’inizio di aprile è il periodo migliore per la semina nel proprio orto. Dunque, anche se è gennaio o dicembre e volete seminare il prezzemolo potete tranquillamente farlo se lo fate in un vaso con del terriccio in casa.

B) Temperatura di semina ideale: La temperatura di semina ideale deve essere superiore ai 15 gradi celsius. Minore sarà la temperatura è più difficile sarà la crescita della pianta.

C) Sole, semi-ombra, ombra: Per la semina nell’orto consiglio la semina in semi-ombra. Il terreno dove viene seminato il prezzemolo deve avere circa 8 ore di sole al giorno. Se il prezzemolo viene coltivato in pieno sole quest’ultimo, avrà le foglie gialle e sapore ed odore non saranno più forti ed intensi.

D) Tipo di terreno ideale: Un terriccio universale da orto è perfetto per le semine nel vaso di casa mentre nell’orto, potete seminare direttamente sul vostro terreno. Prima di fare questo, assicuratevi di rimuovere dal terreno ogni genere di erbaccia. Bagnate il terreno ed utilizzate un rastrello per amalgamarlo.




E) Profondità di semina: La profondità di semina deve essere circa di 1 cm. Meglio non esagerare con la profondità di semina. Un solo centimetro è più che sufficiente per la crescita ideale e senza problemi dei vostri semini di prezzemolo.

F) Distanza di semina: Anche molto vicino. In realtà, non esiste una precisa distanza di semina visto che, il prezzemolo si semina in modo “casuale” anche a distanze molto ravvicinate.

G) Annaffiatura: L’annaffiatura deve avvenire ogni 2 o tre giorni. Quando piove a dirotto non dovete più bagnare le vostre piantine. Finché il terreno rimarrà umido, si eviteranno tutte le future annaffiature programmate. In casa, si consiglia di annaffiare il prezzemolo ogni 2 giorni. Utilizzate un apposito spruzzino per annaffiare per evitare che il forte getto dell’acqua faccia risalire i vostri semi o rompa le piccole radici fragili quando la pianta ancora non è cresciuta.

H) Dopo quanto spuntano: Una volta seminati e se le temperature lo permettono i semi germogliano all’incirca dopo 4 giorni. Se le temperature sono ancora basse il periodo germogliazione potrebbe ritardare fino ai 10 giorni.

I) Raccolta finale dopo quanto tempo: E’ possibile tagliare i piccoli fusti della pianta con le forbici dopo circa 50 giorni dalla semina. In men che non si dica, la piantina che avrete tagliato farà nuove foglioline pronte per essere raccolte in circa 10 giorni. Dunque, una volta che la produzione ingrana avrete prezzemolo fresco e profumato per tutto l’anno senza più l’obbligo di acquisto. Se volete potete piantare due vasi in casa e far crescere le piantine fino alla maturazione affinché sviluppino nuovi semi per l’anno successivo senza comprarne di nuovi.

1) Informazioni supplementari: Il prezzemolo è ricco di ferro. Esso, migliora la distribuzione di ossigeno in tutto il corpo, mantiene il sistema immunitario sano e aumenta la produzione di anticorpi aiutando l’organismo a produrre energia. E’ sconsigliato come per qualsiasi cosa abusare del prezzemolo. Bisogna regolarsi ed assumerne nel cibo solo piccole quantità e mai grandi. I gatti, i pappagalli e altri uccelli da compagnia possono rimanere “intossicati” se assumono prezzemolo.
2) Combinazione culinaria perfetta: E’ perfetto in minestre di tutti i tipi, con spaghetti, peperoncino, aglio, olio e prezzemolo. Ottimi con le frittelle ed in tutte le combinazione di riso. Utilizzato molto spesso nelle cucine di tutto il mondo come condimento ai piatti di pesce che insieme al limone donano un caratteristico odore e profumo di freschezza. Viene spesso utilizzato insieme ai fagioli e ad altre bontà culinarie.

Conclusioni: E’ sconsigliato l’utilizzo di prezzemolo, te, tisane ed altre erbe quando si è in gravidanza. Il prezzemolo con il suo sapore pungente dona a tutti i piatti un gusto e sapore “unico” nel suo genere. La coltivazione risulta facile per chiunque anche per i principianti. Come ho detto precedentemente la maggior-parte del prezzemolo che si trova in commercio non ha nessun tipo di odore ne di sapore. Quando si mangia prezzemolo che si trova nel supermercato spesso quest’ultimo, risulta gommoso. Consiglio vivamente a tutti i seminare il proprio prezzemolo nell’orto oppure in un vaso sul terrazzo e sapore ed odore saranno garantiti.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*