Mani e Dita Gonfie: Cause, Sintomi e Cura

Mani e Dita Gonfie: Cause, Sintomi e Cura: Una tranquilla giornata d’estate si è trasformata in un incubo quando mi sono accorto di avere le mani e sopratutto le dita, gonfie. Tutto questo è capitato quando sono andato in giardino ad annaffiare i miei fiori con un annaffiatoio. Guardandomi attentamente le mani, le ho viste gonfie per niente doloranti ma visibilmente le dita, avevano assunto una forma a salsiccia. Preoccupato ho pensato subito a moltissime svariate “problematiche” legate alla salute fino a quando, non mi sono tranquillizzato vedendo che dopo circa 1 ora le mie dita avevano cominciato a ritornare alla normalità con dei piccoli accorgimenti descritti in questo articolo.

Questa condizione “medica” che provoca l’eccesso di fluidi in diverse parti del nostro corpo, comprese le mani, i piedi, le caviglie e le gambe prende il nome di “edema“. L’edema può essere causato da gravidanza (nelle donne), farmaci (come cortisone) o condizioni mediche specifiche, problemi renali, complicazioni del sistema linfatico o insufficienza cardiaca congestizia. Nel mio caso, nessuna di queste condizioni poteva spiegare il perchè delle mie dita gonfie proprio perchè, farmaci non ne prendo, la gravidanza non è il mio caso, problemi renali non ne ho e nemmeno insufficienza cardiaca o problemi a livello linfatico. Prima di tutto, andremo ad analizzare tutte le possibili cause delle dita gonfie.

mani gonfie al mattino

Quali sono le cause che possono scatenare un edema nella zona delle dita? Le cause di questo disturbo possono essere veramente molte anche se, la maggior-parte delle volte il gonfiore è passeggero senza nessuna rilevanza medica o problemi di sottofondo dell’individuo che ne viene colpito. In alcuni casi anche se minori, può essere messa in pericolo la vita del paziente stesso se quest’ultimo, presenta una grave forma di allergia al morso di qualche insetto come un ape o una vespa. Qui di seguito, verranno riassunte le maggiori cause che possono scatenare il gonfiore delle dita delle mani:

1) Ritenzione idrica: La ritenzione idrica è una delle cause che possono scatenare un gonfiore nelle dita delle mani. Questo genere di edema è facilmente osservabile anche nelle caviglie e nei piedi e non solo nelle mani. Dunque, se solo le mani sono gonfie non sarà necessariamente la ritenzione idrica a causare il problema.
2) Infezioni: Le infezioni batteriche sono molto pericolose. A volte, dei piccoli tagli sono quasi impercettibili. Facendo giardinaggio a tutti sarà capitato di tagliarsi con qualche oggetto contundente in mezzo alla terra. Alcuni tagli sulle dita e sulle mani, possono infettarsi e causare infezioni. Al di la dei taglietti che possono bruciare esistono altri tipi di infezioni più o meno gravi con sedi differenti nel corpo che possono causare rigonfiamenti nelle dita delle mani.
3) Dattilite: Un grave processo infiammatorio delle dita che causa spesso anche infiammazione dei tendini prende il nome di dattilite. La dattilite sembra essere causata proprio dall’artrite.

mani gonfie

4) Reazioni allergiche: Le punture di ape o di vespa possono causare rigonfiamenti negli arti per via di una grave reazione allergica. In questo caso, è obbligatoria una rapida corsa al pronto soccorso. Anche reazioni allergiche alimentari possono causare dita gonfie e nei casi più gravi, shock anafilattico.
5) Obesità: Come ben si sa, l’obesità è una vera e propria malattia. Essere obesi farà facilmente “ingrassare” anche le dita delle nostre estremità.
6) Posizioni errate nel dormire: Esistono differenti “opzioni” per dormire in perfetta salute a volte però, capita che quando ci addormentiamo, dormiamo su una mano. Vi è mai capitato di svegliarvi e sentirvi la mano addormentata al massimo? Appena ve ne accorgete diventerà dolorante e inizierà a pizzicare perchè il sangue entrerà nuovamente in circolo. In questo modo, è molto facile assistere alle dita gonfie ma oltre che gonfie, anche “viola-azzurre” per via della scarsa circolazione della zona. Svegliarsi al mattino con le dita gonfie e sintomo anche di una cattiva circolazione oppure di un problema alla pompa cardiaca, parlatene con il vostro medico per indagare il problema con i strumenti necessari.
7) Ingestione di molto sale: Il sale come ben si sa è uno dei “nemici” principali del nostro organismo quando assunto in quantità elevate. Esso, aumenta la pressione sanguigna ed è causa di ritenzione idrica. Ad ogni modo, se osservate le dita delle mani gonfie prendete in seria considerazione di smettere di assumere alimenti con un alto quantitativo di sale.
8) Artrite e Tendinite: Artrite e tendinite possono causare problemi negli arti delle mani e provocare un rigonfiamento delle dita. Questo non avviene da un giorno all’altro ed è un processo lento che avviene negli anni.
9) Medicinali: Alcuni medicinali come il “cortisone” è capace di creare ritenzione idrica proprio per questo, è obbligatorio non assumere sale quando si prende questo medicinale. Il cortisone di per se ha moltissimi effetti collaterali ed uno di questo, è il rigonfiamento degli arti superiori e inferiori. Ad ogni modo, il cortisone può essere capace di salvare la vita. Se il rigonfiamento diventa un problema assicuratevi di parlarne con il vostro medico.
10) Esercizi fisici: Quando si fanno esercizi fisici intensi potrete notare le dita delle vostre mani “ingrossarsi” quasi per magia. Facendo esercizi fisici e utilizzando le mani è facile osservare dei rigonfiamenti del tutto normali dovuti ad un espansione dei vasi sanguigni nella zona.
11) Lupus: Si tratta di un disturbo auto-immunitario che può avere molti sintomi differenti tra cui, rigidità e gonfiore.
12) Giornata calda ed afosa: Nel mio caso, le dita gonfie sono state causate dalle alte temperature circa 33 gradi. Stando al sole per molto tempo e facendo “giardinaggio” che posso riassumere come un vero e proprio esercizio fisico, mi sono reso conto che le dita delle mie mani si erano ingrossate ed erano diventate a salsicciotto. Ho immerso le mie mani in acqua fredda e ghiaccio è tutto è tornato alla normalità ed il problema, oltre che scomparso, non si è più ripresentato.

Cosa fare quando si hanno le dita gonfie? I possibili rimedi ai problemi più comuni si possono trovare nei punti descritti qui sotto. Ovviamente, questi “rimedi” naturali vanno bene per la maggior parte delle persone ma non per tutti. Se il problema si presenta frequentemente o non passa con i rimedi naturali allora diventa obbligatoria la consultazione con il proprio medico curante.

1) Meno sale (il sale e la ritenzione idrica).
2) Ridurre esercizi fisici intensi.
3) Stare attenti alle posizioni in qui si dorme.
4) Evitare il caldo estremo.
5) Utilizzare te e tisane diuretiche.
6) Niente bibite gassate e zuccherate.
7) Attenzione ai farmaci leggere attentamente il bugiardino.
8) Controllare la pressione sanguigna con cadenza giornaliera.

Conclusioni: Le dita gonfie quando si presentano in questo stato “improvvisamente”, possono causare ansia e paura. La maggior parte delle volte tutto è dovuto al caldo estremo e agli esercizi fisici intensi. Tornando a stare in ambienti dove la temperatura è più bassa, consumando meno sale e facendo meno esercizi fisici il problema delle dita gonfie sarà solamente un lontano ricordo. In alcuni casi anche se minori, il problema può essere causato da altre “cause” descritte nei 12 punti qui sopra.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*