Come e Quando Seminare la Rucola

Come e Quando Seminare la Rucola: La rucola è un ortaggio ricco di vitamina K che ha un sapore molto pungente ma va d’accordo con numerosi piatti. In molte regioni d’Italia è conosciuta con il nome di rughetta oppure ruca. La rucola è una pianta molto semplice da coltivare nel proprio orto e non richiede particolari cure. E’ fondamentale eliminare le piante infestanti che possono crescere nel terreno insieme al vostro ortaggio. Arieggiare il terreno permetterà alle radici della rucola di crescere senza particolari problemi in un ambiente sano.

Botanicamente parlando la rucola appartiene alla famiglia delle Brassicaceae. Genere: ErucaNome Scientifico: Eruca vesicaria. Molti consigliano di seminare i semi di rucola direttamente in un vaso sul proprio balcone di casa. Purtroppo, il sapore rispetto alla rucola piantata nel terreno dell’orto non sarà mai “uguale”. La differenza al “palato” si sente. Esiste anche una “rucola” selvatica denominata Diplotaxis tenuifolia.

come seminare la rucola

La rucola “normale” che tutti noi conosciamo, è quella che possiamo trovare in qualsiasi supermercato nella stagione primaverile ed ha foglie arrotondate, mentre la seconda, (quella selvatica), ha foglie lunghe e frastagliate e un sapore più forte rispetto alla versione “classica”. Inoltre, mentre la rucola coltivata è annuale cioè, non riesce a passare l’inverno ed una volta che fa i semi, la pianta intera “muore”. Per quanto riguarda la rucola selvatica essa, è definita una pianta perenne.

A) In quale mese si semina: E’ possibile seminare la rucola dopo l’ultima gelata del mese di marzo. Questo non significa che è possibile seminarla a marzo ma bensì dopo la metà del mese di aprile direttamente nel terreno a partire dal seme.

B) Temperatura di semina ideale: La temperatura ideale di semina deve essere maggiore di 18 gradi per assicurarvi una crescita intensa. Particolare attenzione va posta alla pianta di rucola perchè non ama nemmeno le calde temperature estive di giugno, luglio ed agosto. Se vogliamo seminarla ancora nel corso dell’anno la stagione giusta è metà aprile e inizio di settembre.

C) Sole, semi-ombra, ombra: La pianta non ha bisogno di molte ore di sole. La rucola predilige anche l’ombra e non sempre il sole diretto. Possiamo trovare un luogo nel proprio orto dove 4 ore di sole, sono più che sufficienti. In resto, può rimanere all’ombra.

D) Tipo di terreno ideale: La rucola selvatica nasce ovunque anche in terreni molto poveri di sostanze. Essa, non ama il ristagno acquoso dunque, bisognerà posizionarla in una zona dove non si creano pozzanghere di acqua o ristagni. Il marciume delle radici è uno dei più grandi nemici della rughetta. Prima di procedere con la semina dobbiamo assicurarci di aver rimosso tutte le piante infestanti e di aver “pulito” manualmente il terreno. Il terreno deve essere assottigliato quasi “polverizzato” per assicurare una crescita senza problemi ai piccoli semi di rucola.

E) Profondità di semina: La profondità di semina deve essere di circa 1 cm sotto il terreno. E’ possibile usare un piccolo “rastrello” da orto per fare le buche e poi coprire manualmente con il terreno i semi.




F) Distanza di semina: La distanza di semina deve essere di circa 5 cm da 1 seme all’altro. Ad ogni modo, ho sempre seminato i semi di rucola “random” senza prestare mai particolare attenzione alla distanza di semina che nel caso della “rucola” fatta nel proprio orto di casa, non ha importanza.

G) Annaffiatura: Appena i semi vengono inseriti nel terreno bisognerà annaffiare il terreno con un annaffiatoio a mano da giardino. Man mano che i semi germogliano e la pianta cresce, bisognerà prestare attenzione ed annaffiare con lo stesso metodo la rucola una volta ogni 4 giorni. Non annaffiare giornalmente o più volte al giorno per evitare i pericolosi ristagni di acqua.

H) Dopo quanto spuntano: Dopo massimo 3 giorni dalla semina sarà possibile vedere come la rucola germoglia. LA rucola ha una crescita molto veloce ed una volta seminata non occorreranno più di 30 giorno per la raccolta.

I) Raccolta finale dopo quanto tempo: Come ho detto precedentemente la raccolta della rucola finale avviene dopo 30 giorni dalla semina. In un solo mese possiamo gustare a tavola le nostre amate foglioline di rucola “biologiche”. Mai strappare la pianta dalla radice perchè da quella stessa radice la pianta continuerà a crescere ed una volta al mese, sarà possibile raccogliere sempre rucola fresca. Le foglie vanno tagliate a circa 2 cm da terra una volta che hanno raggiunto i 10-12 cm di lunghezza.

1) Informazioni supplementari: La rucola è ricca di vitamina C e di importantissimi minerali. Le sue proprietà benefiche per l’organismo umano sono riconosciute a livello internazionale. Attenzione a non esagerare con la pianta sopratutto per le donne in gravidanza. Il consumo massivo  di rucola e l’alto contenuto di fibre potrebbe aumentare la mobilità intestinale provocando diarrea. La rucola è una delle poche piante esistenti al mondo che non necessita l’utilizzo di insetticidi, antiparassitari e concimi di vario genere e la sua coltivazione è molto facile e proficua.
2) Combinazione culinaria perfetta: La rucola si appresta ad interessanti combinazioni culinarie come per esempio rucola e bresaola. Da non dimenticare la combinazione con prosciutto e rucola oppure insalata di rucola con scaglie del buonissimo parmigiano reggiano. La rucola è perfetta insieme ai pomodorini ciliegini sul pane abbrustolito con un filo di olio extra vergine di oliva.

Conclusioni: Al supermercato è possibile trovare la rucola in scatole di plastica oppure sacchetti di plastica “aerati” in formati che variano da 1kg a pochissimi grammi. Il suo prezzo al kg è molto elevato proprio per questo motivo, si consiglia la semina nel proprio orto. Il suo sapore piccante potrebbe non piacere a molte persone. Le persone che amano la rucola preferiscono condirla con olio extra vergine di oliva, sale e limone fresco biologico. Prima di mettere la rucola nel piatto ricordate sempre di lavarla con acqua corrente nello scolapasta.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*