Cataratta: Cause, Sintomi e Cura

Cataratta: Cause, Sintomi e Cura: La cataratta è ampiamente nota come una malattia provocata dalla vecchiaia di tipo degenerativo. Nonostante questo, essa, può verificarsi fin dalla nascita o in bambini piccoli a causa di diversi fattori in particolare genetica e traumi. Anche se la cataratta viene più comunemente diagnosticata nelle persone anziane, spesso inizia a svilupparsi durante l’età media e progredisce lentamente verso la cecità se non viene trattata. La malattia è responsabile di oltre la metà dei casi di cecità nei paesi gravemente sottosviluppati a causa della mancanza di accesso alle adeguate cure mediche.

Cosa è la cataratta e come si verifica? La cataratta è una malattia degenerativa dell’occhio caratterizzata dalla graduale oscurità della lente cristallina trasparente di uno o entrambi gli occhi che conduce alla lesione o alla cecità. La macchia che si forma è progressiva e si verifica a causa di un accumulo di proteine ​​nella lente dell’occhio impedendo alla luce di passare e raggiungere la retina. Questo accumulo è stato descritto come avente un colore giallastro, grigiastro ed in alcuni casi marrone. Nel tempo, maggiori proteine si addensano nell’accumulo iniziale, portando alla cecità completa.

cause cataratta

Come si manifesta a prima vista la cataratta? Possiamo notare all’interno della pupilla macchie opache e grigie guardandoci allo specchio. Se non vengono trattate, queste macchie procederanno fino a coprire l’intera pupilla. In realtà non è l’iride dell’occhio che diventa opaco, ma l’obiettivo che si trova dietro di loro denominato “cristallino”. Il cristallino è normalmente trasparente perché necessita di far passare la luce e di raggiungere la retina nella parte posteriore dell’occhio. Tuttavia, diversi fattori possono causare la concentrazione di proteine ​​in determinate aree del cristallino. Che cosa causa cataratta? Qui di seguito vengono descritte le cause più comuni che portano allo sviluppo della cataratta:

1) Vecchiaia: La lente dell’occhio si degrada nel tempo come risultato del processo naturale dell’invecchiamento. L’esposizione alle tossine, le radiazioni ultraviolette dalla luce solare ed alcune malattie. Queste cause possono compromettere la salute degli occhi e favorire ulteriormente lo sviluppo della cataratta.

2) Lesioni e traumi all’occhio: Il trauma all’occhio può avvenire sotto forma di shock elettrico, radiazione, piercing cadute, pugni etc. Anche la chirurgia agli occhi per la correzione di altri problemi di vista possono portare a lesioni alle lenti, infiammazioni e sbiancamenti. Le parti sbiancate dell’obiettivo non recupereranno mai, lasciando la lente parzialmente opaca in quanto non consentono alla luce di passare. Col tempo, possono progredire e favorire la formazione della cataratta.

Cataratta

3) Genetica: Le cataratte che si verificano nei neonati e nei bambini possono essere causati da problemi di sviluppo causati da disturbi genetici come la sindrome di Down, la sindrome di Turner, la sindrome di Conradi, la sindrome di Alport, etc. La cataratta può anche essere di origine ereditaria, in tal caso si svilupperà più tardi nella vita.

4) Alcuni medicinali: Cortisone, prodotti farmaceutici a base di nicotina, alcuni diuretici, farmaci per il colesterolo etc. Tutti questi farmaci possono incoraggiare lo sviluppo di cataratta direttamente o indirettamente.

5) Fumo di sigaretta: La ricerca suggerisce che la nicotina e altri composti tossici nelle sigarette e nel tabacco possono aumentare significativamente il rischio di sviluppare la cataratta. L’inquinamento atmosferico può essere un altro fattore influente da non sottovalutare.




6) Malattie: Il diabete, l’iper e l’ipotiroidismo, la galattosemia, le malattie genetiche, l’obesità, l’alta pressione sanguigna ecc. Possono aumentare il rischio di cataratta. Altre malattie oculari e condizioni come uveiti o il distacco della retina possono incoraggiare lo sviluppo della cataratta soprattutto dopo la chirurgia per correggerli.

7) Radiazioni: Le radiazioni ionizzanti come raggi X, UVB o raggi gamma possono danneggiare la lente dell’occhio e nel tempo, portare allo sviluppo della cataratta. Gli occhiali da sole da indossare per proteggere gli occhi dalla luce solare diretta si ritiene secondo alcuni studi, che contribuiscano a ridurre il rischio globale di cataratta.

Quali sono i sintomi della cataratta? I segni più evidenti della cataratta sono:

1) Vista sfocata, nebbiosa o nuvolosa, colori sbiaditi e generale acuità visiva scarsa.
2) Abbaglio (quando si guardano lampadine, fari e così via).
3) Visione da vicino di durata breve.
4) Visione notturna impoverita.
5) Visualizzazione di immagini doppie o multiple.
6) Cambiare continuamente le lenti degli occhiali.
7) L’aspetto di un punto grigio da qualche parte sulla pupilla o sull’iride.

Trattamenti: Le opzioni di trattamento per la cataratta possono variare ampiamente da persona a persona, a seconda del grado di avanzamento della malattia e del suo impatto sulla vita quotidiana. Fintanto che le accumulazioni di proteine ​​rimangono un po ‘trasparenti, il medico potrebbe consigliare di indossare occhiali o di avere nella camera dove si sta una migliore illuminazione. La chirurgia è raccomandata quando la visione diventa compromessa.

A) Quando dovresti pensare alla chirurgia? I medici raccomandano generalmente di avere un intervento chirurgico quando i blocchi di proteine ​​opachi sulla lente ci impediscono di svolgere attività quotidiane di routine come per esempio guidare o leggere.
B) Come funziona la chirurgia della cataratta? Le procedure cercano di togliere l’obiettivo opaco e sostituirli con un artificiale trasparente con la stessa funzione. La chirurgia è efficace e indolore, con un tasso di successo relativamente elevato. Tuttavia, in alcuni pazienti possono verificarsi complicazioni quali l’infezione, il distacco della retina ed una cattiva visione.
C) Quanto dura la chirurgia della cataratta per guarire? Puoi tornare a casa lo stesso giorno in cui hai effettuato l’intervento (day hospital) ma il recupero potrebbe richiedere circa 4 settimane o più.

Prevenzione cataratta: La nostra dieta può influenzare la formazione della cataratta. Dobbiamo includere alcuni nutrienti importanti nella nostra alimentazione. Tra questi troviamo la vitamina C e altri composti antiossidanti come la luteina e la zeaxantina che possono contribuire a ridurre il rischio di cataratta. Le vitamine A ed E ed il beta-carotene. È inoltre consigliabile indossare occhiali da sole per proteggere gli occhi dalle radiazioni ultraviolette del sole. Altrettanto importante è controllare annualmente l’occhio per individuare in anticipo potenziali problemi. (Vai alla pagina vitamine e minerali).

Conclusioni: La causa principale della cataratta è la vecchiaia. Tuttavia, non tutti noi invecchiano nello stesso ritmo. Ciò spiegherebbe perché alcune persone iniziano a sviluppare cataratta e altre malattie correlate all’età a soli 40 o 50 anni mentre altri godono di una buona visione e di una buona salute all’età di 80 e 90 anni. Nonostante gli aspetti genetici legati all’età di questa malattia, prendersi cura di noi stessi è molto utile per la nostra salute a lungo termine e può svolgere un ruolo anche nella prevenzione della cataratta.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*