Proprietà e benefici Funghi Porcini

Proprietà e benefici Funghi Porcini: I deliziosi funghi porcini sono molto amati nella cucina Italiana e considerati i funghi più famigliari ed innocui. Essi, appartengono alla famiglia delle boletaceae. Genere Boletus. Nome scientifico: Boletus Edulis. Questa è la giusta stagione per andare a “funghi” sopratutto di porcini ma solo se si è esperti e si ha una certa esperienza. Possiamo trovare in alcuni boschi i porcini verso la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno sopratutto nel mese di ottobre-novembre. Il bosco può rivelarsi un ambiente pericoloso ed impervio proprio per questo motivo, bisogna prestare la massima attenzione.

Se avete raccolto dei funghi e non siete certi della loro commestibilità bisogna lasciargli interi e portarli all’istituto micologico dell’ASL che può identificarli con certezza e restituirveli. Il porcino al palato si presenta molto carnoso ed ha una polpa bianca. E’ un fungo povero in calorie ma ricco di minerali e vitamine. Assicuratevi di controllare i funghi porcini una volta tagliati essi, non cambino colore. Il Viraggio (cambiamento di colore) è l’unico metodo certo per assicurarsi che non avete raccolto un fungo velenoso.

benefici funghi porcini

I fungi porcini sono costituiti prevalentemente di Acqua. 100 grammi di funghi porcini contengono circa 92 grammi di acqua e solamente 34 kcal (chilocalorie). Essi, possono essere trovati al supermercato in quattro versioni: freschi, in barattolo sott’olio, in barattolo di latta oppure secchi. Esistono ben 4 sottospecie di fungo porcino genere Boletus strutturati in questo modo:

1) Boletus edulis.
2) Boletus aereus.
3) Boletus aestivalis.
4) Boletus pinophilus.
Qui di seguito è possibile prendere visione dei 4 maggiori benefici derivanti dal consumo di funghi porcini nell’ambito di un alimentazione sana ed equilibrata.

Funghi porcini

1) Ricchi di minerali: Contiene rame, fosforo, potassio e zinco e piccole traccie di calcio. Il potassio è un minerale essenziale che aiuta nella regolazione dei liquidi all’interno del nostro corpo. E’ direttamente coinvolto nella sintesi proteica e nella salute cardiovascolare. Alti livelli di potassio sono associati ad ridotto rischio di ictus ed inarti ma anche ad un miglioramento della pressione sanguigna.

2) Ricchi di vitamine: Le vitamine maggiormente presenti nei funghi porcini sono le vitamine del gruppo B considerate da tutti le vitamine che danno energia e promuovono il metabolismo dell’organismo umano. I porcini contano vitamina B3, vitamina B6, vitamina B9 ed in piccole quantità vitamina B1 e B2. Una delle vitamine dall’importanza molto elevata per il nostro corpo che non manca quasi mai in nessuna specie di funghi commestibili è la rarissima vitamina D2 che è possibile trovare in rari alimenti ed in concentrazioni sempre molto basse. Per mantenere alti i livelli di vitamina D presenti all’interno dei funghi i ricercatori consigliano quando se ne ha la possibilità di esporre al sole per circa 1 ora i funghi porcini prima che essi vengano cotti e mangiati.

3) Ricchi di triptofano: Non tutti sanno che il triptofano non è contenuto solo nella carne di tacchino ma anche in altri alimenti come i “funghi”. Esso, è un aminoacido essenziale che non viene sintetizzato dal corpo umano. E’ conosciuto come precursore della serotonina, coinvolta negli stati d’umore della persona. E’ anche precursore della melatonina quest’ultima, coinvolta nella regolazione dei ritmi circadiani sonno\veglia. Insomma, il triptofano fa si che ci rilassiamo e la nostra aggressività scade.

4) Amminoacidi essenziali: Nei funghi porcini sono compresi tutti e 20 gli aminoacidi essenziali ed anche molti non essenziali al corpo umano. Da non dimenticare che sono definiti essenziali tutti gli aminoacidi che l’organismo umano non riesce a sintetizzare in quantità sufficiente a far fronte ai propri bisogni fisici.

Curiosità sui funghi porcini: Qui sopra è possibile prendere visione di un video di una persona che è andata a raccogliere i funghi nel bosco. Il suono che sentite quando si “stacca” il fungo porcino dal terreno è molto blando e si riescono a staccare con estrema facilità. I funghi porcini si presentano con un grande cappello di colore marrone che può facilmente raggiungere grandezze di circa 30-40 cm di diametro e pesi che possono superare in rari casi i 3 chilogrammi.

Controindicazioni Funghi Porcini: Anche i funghi porcini come altri tipi di funghi hanno delle controindicazioni da tenere bene a mente. Essendo essi funghi con effetto “spugna” possono assorbire facilmente inquinanti presenti nell’aria e nel terreno come per esempio i metalli pesanti. I funghi a volte sembrano un ottima fonte alimentare ma in molti casi, possono rivelarsi pericolosi se mangiati giornalmente. Esistono anche allergie a questo famoso fungo come l’allergia se non vengono ben cotti in padella. Se avete manifestato in passato reazioni allergiche ai funghi, diventa obbligatoria la visita presso un allergologo professionista che tramite degli esami non invadenti, vi confermerà o meno la vostra allergia.

Conclusioni: Ho mangiato spesso e volentieri funghi porcini esclusivamente acquistati al supermercato. Sono veramente buoni ma le controindicazioni e l’effetto “spugna” non mi ha mai affascinato. Mangiare qualcosa che non posso analizzare nel dettaglio e sapendo di questa particolarità fa si che io abbia rinunciato “amaramente” ai funghi nonostante fossi stato un appassionato delle loro “carni” per moltissimi anni.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*