Proprietà e benefici Funghi Ovoli Ovuli

Proprietà e benefici Funghi Ovoli: Questi funghi vengono denominati ovoli ma anche ovuli perché escono proprio da una specie di “ovulo” nel terreno. Simili nell’aspetto all’uovo sono noti come i funghi di “Cesare” e cibo degli dei. Conosciuto fin dall’antichità dalle valorose legioni romane. E’ un fungo commestibile dal sapore veramente invitante. Alcune ricette prevedono il consumo del fungo anche “crudo”. Il suo habitat è un habitat molto “secco” a differenza di altri tipi di funghi che prediligono luoghi e terreni molto umidi. Il colore del suo cappello è di un arancione vivo rispetto ad alcune specie velenose il cui cappello è completamente rosso. Non ha nessuna macchia ed il colore è del tutto uniforme. E’ molto difficile confonderli con specie velenose proprio perchè sono abbastanza facili da riconoscere.

Abbastanza facili da riconoscere non è sinonimo di “superficialità” bisognerà in ogni caso andare a funghi con esperti micologi del settore e se vi siete avventurati nella raccolta fai da te, che “sconsiglierai” a tutti per ovvi motivi senza l’esperto di turno, vi invito ad andare all’ispettorato micologico della vostra ASL di appartenenza per assicurarvi che i vostri funghi siano completamente commestibili e non abbiano “divieti” di nessun genere. Una volta appurata la genuinità dei funghi potete tornare a casa e consumarli nelle ricette che preferite maggiormente. La legge italiana vieta attualmente di raccogliere funghi ovuli ancora non perfettamente schiusi. Raccogliendoli ancoro chiusi si rischia l’estinzione totale del fungo proprio perché, quest’ultimo, non raggiungerebbe la fase di maturazione dove rilascia le sue spore nel terreno per le future generazioni.

benefici funghi ovoli

Esso, cresce sia in estate che in autunno sopratutto vicino alle grandi querce e ai noccioli ma anche, vicino alle piante di castagno. Il terreno deve essere secco ed in alcuni casi calcaroso. Botanicamente parlando il fungo ovulo appartiene alla famiglia delle Amanitaceae. Genere: Amanita. Nome Scientifico: Amanita Caesarea. Caesarea da “Claudio Tiberio Cesare” amante di questi funghi. Alcuni esperti credono che questo fungo non sia del tutto “buono” e sopratutto privo di “forti odori” rispetto ad altri funghi lo considerano addirittura “inferiore”. In cucina esso, può essere perfettamente conservato sott’olio o sottoaceto. Può essere preparato “crudo” o in padella ed aggiunto a numerose insalate o piatti accompagnati da carni come contorno.

Questo fungo divenuto ormai famoso fu descritto per la prima volta dal nostro connazionale ed esperto micologo Giovanni Antonio Scopoli nel lontano 1772. Attualmente, il fungo è molto diffuso nell’Italia meridionale e si trova molto raramente nel nord Italia man mano che si sale. Nello stadio di “ovulo” è facile confondersi con il fungo dell’amanita Phalloides che ha un cappello verdognolo ed è non solo velenoso ma “mortale”. Dunque, a maggior ragione non raccogliete mai funghi nello stadio di “ovulo” perché è facile confondersi con questa micidiale specie velenosa che può essere riconosciuta solo quando essa raggiunge la maturazione. Le maggiori intossicazioni in Italia e in Europa riguardano l’ingestione di amanita phalloides allo stadio di ovulo facilmente confondibile con l’Amanita Caesarea. Qui di seguito alcuni interessanti benefici derivanti dal consumo di funghi.

Funghi ovoli

1) Povero in calorie: Il fungo ovulo è povero in grassi e calorie. 100 grammi di Amanita Caesarea contengono circa 11 kcal (chilocalorie) per 100 grammi di prodotto fresco. La maggior parte della parte edibile contiene “acqua” in proporzioni di circa l’89%. Il fungo può essere adatto a diete con basso contenuto di calorie. Vorrei ricordare che mia nonna mi preparava quando ero bambino i funghi ovuli a colazione insieme a due belle grandi uova di gallina. Anche l’uovo di gallina in questo caso è a basso contenuto calorico. Facendo una piccola operazione scopriamo che 2 uova di gallina all’incirca contengono 150 calorie (75 calorie l’uno) più le calorie dei funghi difficilmente arrivavo a mangiare 165 calorie, forse 200 erano con l’aggiunta di una fettina di pane per il resto mia nonna la considerava la classica colazione del “campione” ricca di nutrienti e facile da digerire.

2) Vitamina D: Come la maggior-parte dei funghi anche i funghi ovuli contengono naturalmente vitamina D. La vitamina D è considerata una delle tante vitamine essenziali capaci di proteggere il nostro organismo da virus e batteri. Aumenta la risposta del nostro sistema immunitario e combatte naturalmente i radicali liberi presenti nel nostro corpo responsabili dei danni al nostro DNA. La vitamina D rafforza i nostri denti e le nostre ossa proteggendoci da fratture ed aiutando il nostro corpo ad invecchiare “bene” senza incorrere in malattie delle ossa.

3) Minerali: I funghi ovuli contengono naturalmente piccole tracce di moltissimi altri minerali come potassio, magnesio, selenio, zinco e ferro. Naturalmente, le quantità non sono talmente “alte” da essere considerate “ideali” per il corpo umano.

Nel video qui sopra è possibile prendere visione di una persona a spasso per i boschi della Spagna alla raccolta di funghi ovuli. Anche nella fase della raccolta bisogna prestare particolare attenzione a non danneggiare il cappello del fungo ed il fungo in generale. Buona visione!

Controindicazioni ed allergie: Il fungo ovulo definito anche “buono” ha delle controindicazioni come la maggior-parte di tutti i funghi commestibili attualmente presenti nel mercato. Il fungo “assorbe” dal terreno “metalli pesanti” ed alcuni studi ci mettono in guardia per quanto riguarda il consumo costante di funghi in generale. Per esempio, uno studio pubblicato dal Gruppo Micologico e Naturalistico dichiara che la distribuzione di arsenico, cadmio, piombo, mercurio e selenio è stata studiata in 1194 campioni di 60 specie di funghi commestibili, raccolti principalmente nella provincia di Reggio Emilia. Nei campioni di Amanita caesarea le quantità di cadmio hanno superato l’importo massimo consentito. I funghi possono contenere anche minime quantità di arsenico, piombo, mercurio etc. Le persone che hanno manifestato in passato allergie ai funghi dovrebbero stare molto attente al consumo di qualsiasi tipo di fungo. Nel caso di dubbi, è obbligatoria la consultazione con il vostro medico curante ed allergologo professionista che tramite speciali analisi “indolore” e facili da eseguire vi dirà con precisione se siete o meno allergici ai funghi.

Conclusioni: Nonostante i funghi al supermercato possono essere considerati abbastanza sicuri, il fatto che essi contengano e sono “accumulatori” di metalli pesanti ha fatto si, che io stesso , rinunciassi a mangiare funghi nonostante sono sempre stato un grandissimo ghiottone da bambino. Non è mia intenzione offendere in nessun modo gli amanti dei funghi perché conosco persone che sanno cucinare talmente bene i funghi che farebbero furore in tutti i grandi ristoranti del bel paese. Ad ogni modo, sconsiglio di andare a funghi per “scherzo” e di prendere molto seriamente questa strada. Leggete libri, fatevi seguire da esperti micologi del settore e mai e poi mai non vi avventurate da soli nei boschi se non siete certi e sicuri di quello che state facendo. E voi carissimi lettori cosa ne pensate di questi funghi? Vi piacciono? Avete mai assaggiato i funghi ovuli?




Una risposta a “Proprietà e benefici Funghi Ovoli Ovuli”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*