Proprietà e benefici Fiocchi di Latte

Proprietà e benefici Fiocchi di Latte: I fiocchi di latte appartengono alla famiglia dei formaggi freschi; il prodotto si presenta sotto forma di palline bianche di piccole dimensioni che possono variare leggermente nella forma e nella consistenza. Sono il risultato della cagliata mescolata con il classico siero di latte. Questo latticino è originario dell’Inghilterra, ma la sua produzione e il suo consumo in Italia negli ultimi anni è diventato molto notevole e alla moda dove le ricette in rete si rincorrono per la preparazione del “piatto perfetto”. I fiocchi di latte hanno un sapore molto gradevole ma anche piuttosto acidulo, per questo motivo in alcune versioni commerciali viene aggiunta della panna, la quale, oltre a modificare notevolmente il sapore del formaggio, ne altera le qualità nutritive.

Questo formaggio come detto precedentemente è originario dell’Inghilterra dove prende il nome di “Cottage Cheese”. E’ quasi “identica” alla ricotta infatti molti la scambiano proprio per ricotta anche se, ricotta non è. I fiocchi di latte così come la ricotta possono essere mangiati con la “nutella” la combinazione tra gusto acido e dolce della cioccolata spalmabile ne fanno qualcosa di “magico” a livello delle nostre papille gustative. Qui di seguito è possibile prendere visione delle proprietà dei fiocchi di latte ma anche delle sue “possibili” controindicazioni.

benefici fiocchi di latte

1) Poco calorico rispetto ad altri derivati del latte: per essere un formaggio, infatti, i fiocchi di latte sono abbastanza ipocalorici: 100 grammi di prodotto non addizionato di panna contiene circa 115 chilo-calorie. È quindi un prodotto adatto per chi segue delle diete dimagranti, grazie anche ad un interessante effetto collaterale che produce: il fiocchi di latte aumentano il senso di sazietà, promuovendo quindi un’alimentazione più bilanciata e priva di dannosi spuntini fuori pasto.
2) Ricchi di proteine ad alto valore biologico: le proteine dei fiocchi di latte, come quelle della maggior parte dei formaggi, essendo ricche di amminoacidi essenziali risulta essere di notevole livello biologico. La presenza così importante di proteine, unita al poco apporto calorico fanno dei fiocchi di latte uno degli alimenti prediletti da atleti e bodybuilder, in generale sono particolarmente presenti nelle diete iperproteiche che hanno lo scopo di aumentare la massa muscolare.

3) Sono un’ottima fonte di calcio: come tutti i latticini, anche i fiocchi di latte sono ricchi di questo sale minerale fondamentale per lo sviluppo e il mantenimento di ossa e denti. È anche per questo motivo che i fiocchi di latte rappresentano un valido alimento per i bambini in fase di crescita e gli adolescenti in fase di sviluppo.
4) Sono una buona fonte di fosforo e magnesio:  (essenziale per l’assorbimento di calcio da parte dell’intestino e per il corretto uso delle vitamine da parte del nostro organismo) e magnesio (fondamentale nella formazione e crescita del tessuto osseo, oltre che nella coagulazione del sangue e in diversi processi relativi al metabolismo dei lipidi e delle proteine; inoltre mantiene equilibrato il pH del sangue e regola il ritmo cardiaco, dal momento che ha anche un’azione distensiva nei confronti di ansie e stress quotidiani).

Fiocchi di latte

5) Sono una fonte apprezzabile di vitamina D ed altre importanti vitamine: questa tanto chiacchierata vitamina D (vitamina del sole) è molto importante per il corretto mantenimento del tessuto osseo, oltretutto migliora l’attività dell’insulina e attenua lo stimolo della fame) e di vitamina B12 (essenziale nel processo di formazione dei globuli rossi, nella sintesi coadiuvante di DNA e RNA, e per la formazione di alcune cellule del sistema nervoso), oltre che una discreta fonte di vitamina A (importantissima per il mantenimento delle corrette funzionalità visive, dato che costituisce parte della retina dei nostri occhi; inoltre protegge la pelle, i capelli ed è quindi un importante alleato nei trattamenti contro l’acne) e di vitamina E (potente antiossidante che protegge le cellule dall’invecchiamento contrastando l’azione dei radicali liberi; ha inoltre una importante azione di vasodilatazione). Sono altresì ricchi di vitamina B9 denominata da molti “folacina” o “folati”. La presenza di questo particolare nutriente rende i fiocchi di latte un alimento particolarmente consigliato per la dieta delle donne incinte. Infatti i folati contribuiscono in maniera essenziale allo sviluppo del sistema nervoso del feto durante la fase di gestazione.

Controindicazioni ed effetti collaterali: Come qualsiasi altro tipo di alimento anche i fiocchi di latte possono risultare “dannosi” per alcune persone. Non tutti sono tolleranti al lattosio e non tutti sanno che i fiocchi di latte sono ricchi non solo di grassi saturi e colesterolo ma anche di “sodio”. Qui di seguito, alcune possibili controindicazioni dei fiocchi di latte.

Come fare i fiocchi di latte in casa? Qui sopra è possibile prendere visione di un video dove ci viene spiegato in maniera semplice ed intuitiva tutti i passi per la preparazione “casalinga” dei fiocchi di latte.

A) Sono ricchi di sodio: come a tutti gli altri formaggi, anche ai fiocchi di latte viene aggiunto sale in fase produttiva; questo formaggio raggiunge quindi alti livelli di sodio, e questo rende i fiocchi di latte un alimento da evitare nella dieta di chi soffre di ipertensione o di altri disturbi legati alla pressione sanguigna alta. Mangiare grandi quantità di fiocchi d’avena potrebbe far schizzare la pressione alle stelle. Da non dimenticare che troppo sodio equivale ad una maggiore ritenzione idrica nell’organismo.
B) Sono ricchi di grassi saturi e colesterolo: anche questo è un altro fattore negativo che accomuna buona parte dei formaggi. Nonostante sia classificato come”formaggio magro”, anche i fiocchi di latte contengono grassi saturi, in particolare contengono quantità ragguardevoli di colesterolo. Inoltre, quelli che si trovano in commercio a cui viene aggiunta della panna per renderli più cremosi e meno aciduli, ovviamente, contengono un livello ancora maggiore di lipidi saturi e di colesterolo cattivo. Per questo motivo, il consumo di fiocchi di latte è altamente sconsigliato ai soggetti che soffrono di ipercolesterolemia e analoghi disturbi dovuti all’eccesso di grassi saturi nel sangue.
C) Intolleranza al lattosio: L’intolleranza al lattosio è una condizione “medica” di alcune persone sensibili ai zuccheri del latte. Essa, è caratterizzata da disturbi gastrointestinali che insorgono subito dopo o qualche ora dopo l’ingestione di alimenti contenenti lattosio. Questa condizione è generata dalla mancata produzione da parte delle cellule intestinali del duodeno dell’enzima lattasi che ha il compito di “scissione del lattosio” in glucosio e galattosio.
D) Acidità di stomaco: Come altri tipi di “formaggi” freschi e non, anche i fiocchi di latte sia mangiati in quantità elevate che in quantità irrisorie potrebbe scatenare fastidiosi bruciori di stomaco e rigurgito acido. Sconsiglio per esperienza personale di mangiarlo la notte prima di andare a dormire.

Conclusioni: I fiocchi di latte possono essere inseriti in un’alimentazione sana ed equilibrata mangiandone piccole quantità e cambiando giorno dopo giorno con altri tipi di alimenti molto più sani. I formaggi come ben si sa hanno molti sostenitori fiduciosi delle proprietà benefiche del latte e dei non-sostenitori convinti che il latte è dannoso. Secondo il mio parere la verità è sempre nel mezzo e ciò, consiste nel non esagerare con piatti copiosi che possono far più male che bene scegliendo sempre “latte” e prodotti incontaminati. La fonte primaria “materia prima” di provenienza del latte, la salute della mucca, i pascoli incontaminati tutti questi “dettagli” risultano di fondamentale importanza per un piatto di fiocchi di latte nutriente e sano.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*