Pillola incastrata in Gola: Cause, Sintomi e Cura

Pillola incastrata in Gola: Cause, Sintomi e Cura: A chi di voi carissimi lettori non è mai successo che una pillola sia rimasta bloccata in gola? Nonostante si beva acqua si ha la sensazione che la pillola ingoiata poco prima sia rimasta bloccata da qualche parte della gola. Voglio subito tranquillizzarvi perché la pillola non è rimasta incastrata come noi crediamo ma semplicemente essa ci ha in qualche modo “graffiato” oppure era troppo grande e toccandoci le tonsille e l’esofago è rimasto un “campanello” spia acceso nel nostro cervello che ci da la sensazione che qualcosa sia rimasto bloccato. La maggior-parte delle volte il disturbo passa dopo una dormita oppure non pensandoci più di tanto. Dunque cosa provoca questo disturbo?

Cercando di ingoiare una pillola, pasticca o compressa essa, può ferire il rivestimento sensibile che ricopre il nostro esofago. Alcune pastiglie più di altre possono essere più dense e potrebbero non scendere regolarmente. Anche un piccolo graffio può causare la sensazione di un nodulo o qualcosa bloccato nella gola che apparentemente ci dà difficoltà nella deglutizione con la sensazione che sia rimasta “incastrata”. Questa sensazione può permanere per giorni, fino a quando l’esofago guarisce se stesso oppure passare dopo qualche ora. C’è da ricordare che qualsiasi cibo secco o duro che si può mangiare può ritardare ulteriormente la guarigione, con conseguente sensazione di una pillola bloccata nella gola in modo persistente. La soluzione migliore è bere un sorso d’acqua sia prima che dopo per garantire che la medicina o gli integratori alimentari passino agevolmente lungo il nostro esofago.

pillola bloccata in gola

Pane tostato, pane grattugiato, croste di pane, cibi fritti come ali di pollo o qualsiasi cosa fritta in un rivestimento di farina o pane grattugiato, fiocchi di cereali, muesli, patatine, popcorn, banane disidratate, noci o prodotti da forno fatti con noci etc. tutti possono graffiare l’esofago provocando la sensazione di qualcosa che viene “catturato” in gola. Come capire se è solo una sensazione o se c’è veramente qualcosa che bloccato in gola? Bene, finché si deglutiscono con successo cibo e acqua e si respira, significa che è più probabile che il cibo secco o duro abbia danneggiato il rivestimento dell’esofago, da qui la fastidiosa sensazione.

Dobbiamo sapere che gli alimenti vengono spostati lungo l’esofago e nello stomaco mediante movimenti peristaltici della muscolatura liscia. Ciò significa che i muscoli lisci dell’esofago si contraggono e si rilassano per creare un movimento ondulatorio che spinge il cibo verso il basso. Ma possono lavorare in modo efficiente solo con quantità limitate di cibo. Riempire la bocca e cercare di ingoiare una sorsata di cibo uno dopo l’altro può rendere difficile per i muscoli dell’esofago eliminare tutto il cibo in una volta e una seconda ondata di movimento peristaltico può essere necessaria fino a quando tutto il cibo non viene trasferito nello stomaco. Ciò può provocare lesioni del rivestimento dell’esofago, specialmente se il cibo è scarsamente masticato. Mangiare lentamente, prendere piccoli morsi e masticare bene i cibi e alternare il cibo con acqua naturale o frizzante può aiutare. Come può manifestarsi questo disturbo e quali sono le cause della pillola bloccata in gola?

Pillola incastrata in gola

1) Gola secca: Che tu debba ingoiare cibo o medicine, una gola secca ha maggiori probabilità di subire piccole ferite perché né il cibo più morbido, né le compresse più dense scivolano facilmente su una gola secca. Questo può lasciare la sensazione di una pillola bloccata in gola che può durare giorni. È meglio bere un po ‘d’acqua prima di ingerire qualsiasi pillola o compressa.
2) Infezione respiratoria: Avere un’infezione respiratoria può causare secchezza, mal di gola, corde vocali infiammate e infiammazione della gola ed esofago e una temporanea difficoltà nel deglutire il cibo. È probabile che, prendendo la medicina la mucosa essendo già infiammata può darci la sensazione che qualcosa sia rimasto bloccato in gola.
3) Reflusso acido: La malattia da reflusso gastroesofageo può causare una sensazione di cibo bloccato nella gola o nell’esofago o una sensazione di cibo bloccato nel petto. Come? Bene, quando si ha un reflusso acido, i succhi gastrici si spostano nell’esofago e persino nella bocca e possono produrre una sensazione di bruciore o nodulo bloccato in gola. Assumere farmaci antiacidi e rivedere la dieta e lo stile di vita sono la migliore opzione per trattare il reflusso acido. Il reflusso acido può, nel tempo se non curato, causare un ampio tessuto cicatriziale nell’esofago. Quando il tessuto cicatrizzato sostituisce il tessuto esofageo normale, non solo colpisce i movimenti peristaltici dei muscoli lisci trasportando il cibo nello stomaco, ma aumenta anche il rischio di condizioni più gravi come il cancro esofageo.
4) Ansia o depressione: Quando hai ansia o addirittura depressione, è più probabile che ti concentri troppo su alcune cose, ti preoccupi di essere anormale e alla fine ti metti in uno stato di tensione che causa a volte sensazioni normali facendole apparire come patologiche. Ad esempio, potresti iniziare a sentire il tuo battito cardiaco tutto il tempo e finire per credere che potrebbe non essere normale per qualche motivo. Dunque, quando la paura, l’ansia e la depressione ci saltano “addosso” quando andremo ad ingoiare un semplice integratore alimentare lo faremo in modo frettoloso e rischieremo di ingoiarlo in una maniera non appropriata. Questo, può trasformarsi in un secondo momento nella sensazione che la pillola non sia andata giù correttamente e sia rimasta bloccata li da qualche parte in un “solco della gola”. Allo stesso modo, potresti credere che qualcosa non va quando cerchi di ingoiare cibo e poi inizia a deglutire di proposito per controllare se tutto va bene. Dopo un po ‘di tempo, la tensione generata da un’azione innaturale e ripetitiva può diventare scomoda e provocare la sensazione di un nodulo o qualcosa bloccato nella tua gola. Può aiutare a vedere il medico e escludere qualsiasi condizione sottostante e continuare a lavorare per superare la depressione e l’ansia.
5) Anomalie fisiche. Un’ernia iatale è quando la parte superiore dello stomaco fuoriesce attraverso i muscoli del diaframma nel centro della cavità toracica, causando reflusso acido e sintomi come bruciore di stomaco, dolore al petto o sensazione di una pillola bloccata nella gola o cibo catturato in gola. Una stenosi dell’esofago o anormalità fisiche della tiroide possono causare una sensazione di nodulo in gola con difficoltà di deglutizione che richiedono obbligatoriamente una visita medica. Qui sotto è possibile prendere visione di un video che ci spiega in maniera semplice quali siano le fasi della deglutizione

Attenzione alle condizioni sottostanti: se avverti un nodulo o una pillola bloccati nella gola e, oltre a ciò, difficoltà a deglutire cibo e acqua, dolore durante la deglutizione o altri sintomi preoccupanti, devi consultare un medico il prima possibile. Le condizioni sottostanti che causano sentimenti di qualcosa bloccato nella gola possono includere:

1) Acalasia dell’esofago: la muscolatura liscia dell’esofago smette di funzionare correttamente e colpisce anche l’anello dei muscoli che si aprono e si chiudono per far passare il cibo nello stomaco. L’acalasia può verificarsi senza apparente motivo o essere causata da reflusso acido, tessuto cicatriziale da succhi gastrici che sfuggono nell’esofago. Aumenta il rischio di cancro esofageo.
2) Esofagite: si riferisce all’infiammazione dell’esofago e può essere causata da infezioni batteriche, virali, fungine o da cause allergiche, autoimmuni o di altro tipo. Può essere acuto o cronico e provocare ulcere. I sintomi includono dolore durante la deglutizione, reflusso acido, bruciore di stomaco, sensazione di cibo bloccato nella gola etc. Richiede una visita al gastroenterologo per la diagnosi e il trattamento.
3) Malattie motorie, o malattie nervose e muscolari:  esempi di queste malattie sono l’atrofia muscolare, malattia dei motoneuroni o SLA, sclerosi laterale amiotrofica, atrofia muscolare progressiva, etc.
4) Tumore laringeo: il più comune nei fumatori e in coloro che bevono alcol regolarmente, aumenta il rischio per chiunque abbia un cancro alla testa o al collo precedente o esistente. In genere, i sintomi da tenere d’occhio comprendono raucedine insolita, mal di gola, respiro sibilante, tosse, sensazione di pillola bloccata in gola, nodulo al collo, difficoltà a deglutire cibo o acqua, alitosi. Se si verificano molti di questi sintomi, consultare il medico per una diagnosi.

Qui di seguito alcune soluzioni che hanno funzionato con me e che potrebbero aiutarvi ad evitare in futuro la sensazione di pillola bloccata in gola:
1) Bere acqua prima di assumere il farmaci o integratori alimentari.
2) Prendere pillole o compresse con abbondante acqua.
3) Non mangiare o prendere medicine quando siamo sdraiati o con la testa inclinata all’indietro.
Si raccomanda di inclinare leggermente la testa in avanti per evitare i muscoli della gola rimangano troppo tesi.
4) Chiedete al vostro medico se è possibile sciogliere o macinare il farmaco in acqua, succo di frutta o un dessert. Oppure chiedete al vostro medico se esistono alternative al vostro farmaco o integratore in polvere o effervescente.
5) Evita di prendere pillole in fretta, quando c’è confusione intorno a te o non stai seduto in posizione eretta. Cerca di rilassarti il più possibile.
6) Prendi le pillole insieme ad un cucchiaino di yogurt o miele.

Conclusioni: Una sensazione di una pillola bloccata nella gola può essere solo una percezione e si verifica dopo aver tentato di ingoiare compresse medicinali, pillole o integratori alimentari ma anche, alimenti secchi e duri e la sensazione dovrebbe passare in un paio di giorni al massimo. Può verificarsi da solo senza nessun altra patologia di fondo come risultato di ansia o depressione. Tuttavia, se si verifica un nodulo o qualcosa bloccato nella gola con difficoltà di deglutizione o dolore durante la deglutizione, raucedine, respiro affannoso o forte mal di gola bisogna obbligatoriamente consultarsi con il proprio medico curante ed in caso di difficoltà respiratorie chiamare il prima possibile il 118.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*