Proprietà e benefici Ricci di Mare

Con l’arrivo della bella stagione e dei piatti ricchi di pesce arriva sulle nostre tavole anche il famoso riccio di mare. Questi piccoli esserini possono essere mangiati ed offrono differenti benefici per la nostra salute. Devo dire che però, data la loro forma, fanno “tenerezza” perchè ci ricordano i mammiferi di terra come il riccio comune che tutti noi ben conosciamo. Botanicamente parlando appartengono alla classe Echinoidea che comprende la maggior-parte degli organismi marini a forma di riccio. I ricci di mare che si trovano in Italia sono perlopiù di una colorazione viola scuro conosciuti con il nome scientifico Paracentrotus lividus. E’ molto facile confondersi con la specie nera Arbacia lixula che non viene consumata.

Sono esseri invertebrati e cioè privi di colonna vertebrale. Il loro habitat naturale è il mar tirreno ed adriatico ma è possibile trovarli anche in altre zone del mondo come per esempio all’equatore nell’oceano indiano e nelle coste messicane. Solo i ricci di mare “femmina” sono ottimi per scopi alimentari perchè contengono al loro interno squisite uova. Le uova sono naturalmente disposte a forma di “stella”. Esse, formano delle strisce di colore arancio chiaro e scuro. Il periodo migliore è considerato il periodo dell’accoppiamento, perchè senza accoppiamento difficilmente si troveranno ricci di mare con all’interno le succulenti uova.

benefici ricci di mare

Quando si pescano i ricci di mare? La pesca dei ricci di mare dunque, avviene nel periodo che va da inizio febbraio a fine aprile. Alcune persone ingenuamente consumano le uova dei ricci di mare “crude” esponendosi a diversi rischi per la salute. La carica batterica può essere molto elevata perchè si tratta pur sempre di una specie marina. Il miglior modo per mangiarli è quella di saltarle in padella. Essi, hanno aperto le porte al mercato illegale della pesca ed il riccio di mare secondo alcuni esperti è in via di estinzione nelle nostre coste, la causa sottostante sembrerebbe essere la pesca abusiva.

Quando c’è il divieto di pesca dei ricci di mare? In Italia, esiste attualmente un divieto di pesca che si estende a tutti i pescatori “anche regolari” che va dal mese di maggio al mese di giugno su tutto il territorio nazionale e fino a settembre in alcune regioni. Il riccio di mare come ho detto precedentemente è a rischio di estinzione perchè molte persone pescano moltissimi ricci anche fuori dalla stagione, aumentando il danno. La richiesta come ben si sa è molto elevata ed il riccio di mare si pesca molto facilmente con diverse tecniche. Quali sono i benefici derivanti dal consumo di ricci di mare?

Ricci di mare

1) Ricchi di vitamine: I ricci di mare sono naturalmente ricchi di vitamine del gruppo B. Le vitamine del gruppo B sono vitamine molto importanti che servono al nostro corpo per la creazione dell’energia. Per tutti gli approfondimenti sulle vitamine del gruppo B vi invito a leggere l’interessante articolo completo sulle vitamine B.
2) Ricchi di minerali: Zinco, fosforo, potassio e magnesio questi importanti minerali sono contenuti nelle uova dei ricci di mare che fanno molto bene al nostro organismo. Lo zinco rafforza le difese immunitarie, il fosforo aiuta nella formazione delle ossa ed è un alleato importante per la nostra memoria. Potassio è magnesio sono gli alleati principali del cuore insieme alla vitamina B6. Il potassio è capace di contrastare il sodio in eccesso ed aiutare i nostri muscoli a funzionare correttamente ed il magnesio, rilassa naturalmente i vasi sanguigni rendendoli più elastici.
3) Poche calorie: I ricci di mare contengono veramente poche calorie come spiegato qui sotto. 100 grammi di “uova di riccio di mare” contengono all’incirca 100 chilo-calorie dunque, 1 caloria per 1 grammo. Può essere considerato un buon alimento ipocalorico cioè con poche calorie.

Come aprire i ricci di mare? Nel video qui sotto ci viene spiegato in maniera semplice ed intuitiva come aprire i ricci di mare. Essi, sono altresì ricchi di impurità come per esempio la sabbia, dunque, è molto importante saperli pulire per poterli consumare in maniera corretta buttando via ciò che non si consuma.



A) Valori Nutrizionali Ricci di Mare: I ricci di mare come detto precedentemente sono ricchi di vitamine e minerali ma sopratutto, ricchi come alcuni “molluschi” di elevate quantità di colesterolo. 100 grammi di ricci di mare contengono circa 100 chilo-calorie dunque, una caloria per ogni grammo.
B) Ricette con i Ricci di Mare: La ricetta più famosa con i ricci di mare rimangono i spaghetti con uova di ricci di mare che hanno un sapore veramente indescrivibile. Si possono usare tortellini o anche altri tipi di pasta come per esempio le linguine, i tagliolini etc.
C) Quanto costano i ricci di mare? Il prezzo al kg dei ricci di mare varia dai 7 euro fino ad arrivare ai 15 euro. Se il riccio di mare è consumato in un ristorante che non sta vicino al mare ovviamente avrà un prezzo nel menù molto più elevato. Man mano che ci avviciniamo alle coste il loro prezzo nei ristoranti scende.
D) Malattie trasmissibili dai ricci di mare: Epatite virale A ed E ma anche altri virus e batteri come il pericoloso “COLERA” che vengono inattivati del tutto dalla cottura. Dunque, il gioco vale la candela?
E) Che sapore hanno i ricci di mare? I ricci di mare, sanno ovviamente di “mare”. Il loro sapore si avvicina a quello delle cozze fresche. Sono molto più delicati delle ostriche. L’odore quando vengono annusate sanno di “bruciato” ma il sapore, è molto più diverso. Alcune persone dicono che solo chi ha mangiato i ricci di mare può capirne il sapore ed apprezzarne il prodotto. Ovviamente, esiste oltre al classico sapore di “mare” una nota di sale marino.

Conclusioni: L’unica parte commestibile del riccio di mare rimangono le uova al suo interno il resto è tutto da scartare. Quando si comprano i ricci di mare ovviamente si comprano anche gli “scarti” come avviene per cozze e vongole. Nella pescheria del supermercato è possibile trovare i ricci solamente nella stagione dei ricci di mare da febbraio ad aprile e non nel resto dell’anno. Al mercato nero invece è possibile trovarli tutto l’anno ma sconsiglio l’acquisto di ricci di mare provenienti dal mercato “illegale del pesce” per ovvi motivi e per la tutela della biodiversità dei nostri mari.

Una risposta a “Proprietà e benefici Ricci di Mare”

  1. il riccio di mare che io conosco molto bene.. che ho mangiato in tutti i mari dove sono stato .. compreso l’oceano indiano…. per chi non la mai assaggiato, e un’esplosione di sapori delicati dolci incredibilmente difficile saper raccontare con esattezza, questa magnificenza bomba esplosiva che ti lascia il palato senza fiato. secondo il mio modesto parere non credo che esita un sapore più buono del riccio di mare. crudi senza niente. e con gli spaghetti.. pescare i ricci va bene con moderazione. nel rispetto del mare… non ce niente di più profumato del paradiso del mare della Sardegna….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.