Idropulsore dentale: a cosa serve e come funziona per l’igiene orale

Idropulsore dentale: a cosa serve e come funziona per l’igiene orale

L’apparecchio di cui parliamo oggi è senza dubbio un valido aiuto per l’igiene orale da utilizzare quotidianamente con costanza e come buona abitudine per una corretta pulizia dei denti e della bocca.

Ci riferiamo all’idropulsore dentale, conosciuto anche con il nome di idrogetto o doccia dentale ma scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta e come funziona questo presidio.

Cos’è un idropulsore dentale

Come brevemente anticipato, si tratta di un pratico strumento in grado di aiutarci a prenderci cura della nostra bocca, dei denti e, in generale della pulizia orale da usare a casa in tutta comodità.

Viene utilizzato principalmente per eliminare i resti del cibo che mangiamo e che possono rimanere tra i denti e, in particolare, per sbarazzarsi dei rimasugli di dimensioni più grandi.

La sua efficacia infatti, non la si può paragonare al filo interdentale il cui utilizzo meccanico permette la rimozione anche della placca più vecchia.

Come funziona e a cosa serve

Il funzionamento dell’idropulsore dentale è basato principalmente su un getto d’acqua la cui intensità, variabile e in alcuni modelli regolabile, permette la pulizia dei denti quando indirizziamo il getto verso il solco delle gengive e lo spazio tra i denti.

La sua azione è quindi quella di lavare e pulire con la pressione dell’acqua i resti del cibo. Anche e soprattutto nelle zone più nascoste e dove e difficile o impossibile arrivare con il semplice spazzolino.

Quali sono i benefici

Oltre al primario beneficio di una pulizia orale tramite l’azione dell’acqua, un idropulsore dentale, a seconda dei modelli, permette di poter utilizzare ad esempio un colluttorio (che un dentista di fiducia potrà consigliarci) e quindi avere lavaggi più accurati usufruendo dell’azione pulente e disinfettante del colluttorio scelto.

Gli idropulsori di ultima generazione inoltre, oltre ad avere una vasta gamma di accessori e beccucci, permettono di selezionare tra vari programmi di pulizia specifica a seconda delle proprie necessità.

Alcuni modelli forniscono, oltre ai beccucci di varie dimensioni, anche delle testine con setole in modo da utilizzare il prodotto come spazzolino elettrico.

Quali sono le controindicazioni

Quando si utilizza un idropulsore dentale è indispensabile utilizzarlo seguendo le istruzioni fornite dal produttore e, nel caso, seguendo i consigli che ci vengono dati dal nostro dentista di fiducia.

Ogni apparecchio permette di regolare l’intensità della pressione dell’acqua ma ricordiamoci che non è necessario impostarla sempre al massimo per ottenere i migliori risultati. Anzi, in soggetti con gengive sensibili o infiammate potrebbe essere controproducente.

Lo stesso discorso vale per la temperatura dell’acqua che va regolata da soggetto a soggetto e in ogni caso è consigliabile utilizzare sempre acqua tiepida.

E’ necessario quindi utilizzare un idropulsore dentale con cura tenendo sempre a mente di utilizzarlo con delicatezza quando effettuiamo la pulizia dei denti per evitare di creare piccole emorragie o traumi locali.

Ricordiamoci sempre che un idropulsore, a meno che non funzioni anche come spazzolino elettrico, è complementare e non si tratta di un sostituto al regolare uso di uno spazzolino da denti classico.

Come scegliere un idropulsore dentale

Per scegliere il miglior idropulsore dentale adatto alle nostre esigenze è necessario accertarsi di alcune funzionalità e caratteristiche. In particolare:

Tecnologia utilizzata

Alcuni modelli di idropulsore dentale funzionano semplicemente con un getto d’acqua mentre modelli di fascia un po’ più alta utilizzano anche micro-bolle d’aria associate alla pressione dell’acqua.

Tipologia e modello

  • Senza motore: innestandolo direttamente sul rubinetto e sfruttando la pressione dell’acqua generata dal rubinetto stesso. Soluzione più economica ma solitamente meno efficace che non permette la regolazione dell’intensità del getto d’acqua
  • Completo/integrato: composto dall’idropulsore dentale e da uno spazzolino elettrico. Soluzione di fascia media che ha il vantaggio di offrire una soluzione completa per quanto riguarda l’igiene orale
  • Modelli per famiglia: soluzione ideata per le esigenze di tutto il nucleo familiare e che prevede un modello di idropulsore con serbatoio più capiente e numerosi ugelli di ricambio per tutti i componenti della famiglia. Lo svantaggio è che spesso sono ingombranti e rumorosi

Ugelli in dotazione

Va da sé che, se al momento dell’acquisto, il produttore ci offre più ugelli e testine in dotazione saremo in grado di risparmiare in futuro.

Capienza del serbatoio

Un lavaggio di 90 secondi utilizza, in media, circa 600 millilitri di acqua. Quindi sarebbe opportuno assicurarsi che la capienza del serbatoio non sia troppo piccola e obbligarci a riempirlo più volte per un singolo lavaggio.

Numero di impulsi e pressione

E’ consigliabile scegliere un modello di idropulsore dentale che ci permetta di selezionare il programma più adatto alle nostre necessità. Lo stesso discorso vale per quanto riguarda la possibilità di scegliere il livello della pressione dell’acqua.

In entrambi i casi, come detto nelle controindicazioni, è consigliabile non utilizzare pressione e numero di impulsi troppo alti, soprattutto per gli utenti meno esperti

Quali sono i migliori idropulsori

Di seguito abbiamo elencato i migliori idropulsori dentali che puoi acquistare facilmente su Amazon. Il nostro modello preferito è il Braun Oral-B Waterjet Sistema Pulente con Idropulsore (è stato recensito positivamente anche da altre 1.200 persone!)

L’ho preso in quanto consigliatomi di recente dal mio dentista. Mi chiedo come mai non lo abbia fatto prima. Trovo che non debba mancare nel nostro sistema di igiene dentale. Lo trovo eccezionale in quanto riesce a rimuovere qualsiasi residuo di cibo, anche il più piccolo, dagli spazi interdentali, specie degli ultimi molari dove difficilmente si può arrivare con lo scovolino e nonostante l’utilizzo dello spazzolino elettrico. Direi che non se ne può fare a meno.


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

[-40%]
[-40%]
[-40%]
[-40%]
[-40%]
[-40%]
[-55%]
[-55%]
[-40%]
[-40%]
[-50%]
[-50%]