Crampi muscolari notturni consigli e rimedi

Molte volte improvvisamente di notte, capita che alcune persone soffrano di fortissimi crampi ai polpacci o alle dita dei piedi ma non solo. In questo articolo, andremo a capire quale sia la causa scatenante di questi fastidiosissimi e dolorosissimi crampi muscolari. Un crampo muscolare è un muscolo involontario che si contrae improvvisamente e non si rilassa. Quasi tutte le persone sperimentano un crampo muscolare prima o poi nell’arco della loro vita. Le cause che possono causare crampi muscolari sono veramente molte.

Numerosi farmaci in commercio possono causare crampi muscolari, la disidratazione (si beve poca acqua), l’assunzione di troppo caffè che diminuisce l’assorbimento di molti minerali, esercizi fisici errati, in genere tutti gli alcolici.

Crampi muscolari

I crampi muscolari possono essere prevenuti mediante un adeguata alimentazione e un adeguata idratazione. A volte sono spesso causa di un visibile o palpabile indurimento del muscolo interessato. Possono durare da pochi secondi a un quarto d’ora o occasionalmente anche di più. Non è raro che un crampo può ripresentarsi più volte fino a quando non si risolve definitivamente. Il crampo può coinvolgere una parte di un muscolo, il muscolo intero, o addirittura più muscoli che normalmente agiscono insieme, come quelli delle dita dei piedi.

I Crampi muscolari sono comuni negli adulti e diventano sempre più frequenti con l’avanzare dell’età. Bere molta acqua per rimanere idratati. Questo può essere particolarmente utile se i crampi alle gambe o ai piedi sono direttamente conseguenti all’esercizio fisico intenso con conseguente sudorazione. I crampi che derivano da eccessiva sudorazione possono essere placati dall’integrazione di potassio e magnesio. Per esempio, d’estate, ci sono persone alle quali il piede può sudare molto e questo, causa una perdita di nutrienti fondamentali, se il piede suda molto è possibile assistere a dei fastidiosi crampi alle dita dei piedi. Controllare i bugiardini dei farmaci per vedere se potrebbero essere la causa dei crampi. Riassumendo:

Crampi notturni ai piedi

1) Disidratazione: Bere poca acqua può essere una delle cause principali dei crampi muscolari ai piedi, polpacci e dita dei piedi. La disidratazione può avvenire in molti modi. Per esempio, ci sono persone che rifiutano di bere acqua e bevono sopratutto bibite “gassose” come le comunissime “cola” ricche di acido fosforico che possono diminuire l’assorbimento di importantissimi minerali nel corpo. Molte persone pur per semplice noia evitano di bere acqua nel corso della giornata ma anche persone anziane che non hanno più il famoso “riflesso” del bere. Sudare molto dopo un attività fisica può “consumare” l’organismo di preziosi nutrienti che andrebbero “rimpiazzati” immediatamente per non incorrere in carenze che possono essere “determinanti” alla comparsa dei crampi.

2) Farmaci: Sopratutto i “Diuretici”. Tanti farmaci possono provocare crampi muscolari dunque, è obbligatorio leggere il bugiardino per essere sicuri che il farmaco che assumete non sia la causa del vostro problema. Bere eccessivamente troppe tisane “diuretiche” può essere anch’essa una causa di crampi. L’acqua che ti aiuta a fare tanta “pipì” bevuta in eccesso, può avere effetti diuretici importanti che possono essere causa di perdita di “minerali”. Dunque, ogni tanto un acqua “Minerale frizzante” può essere una scelta ideale.

3) Esercizi fisici errati e intensi: Correre intensamente come pazzi oppure generalmente fare esercizi fisici errati come troppa palestra possono provocare “strappi muscolari” che a loro volta indeboliscono il muscolo a tal punto da soffrire di crampi alle dita dei piedi sopratutto di notte. Utilizzare molto la macchina potrà portare a crampi a livello del polpaccio di notte ma anche a crampi sotto la caviglia molto dolorosi. Cambiare spesso marcia in auto, accelerare e decelerare poi frenare utilizzando sempre il pedale della frizione per moltissimi km farà si che i crampi diventino molto dolorosi quando si presentano.

Qui sopra è possibile prendere visione di un crampo al polpaccio di notte. Molto doloroso. Da notare come i muscoli si contraggono in maniera assurda. Il dolore per chi lo ha provato sulla propria pelle è mostruoso.

4) Mancanza di vitamine e minerali: L’importanza di una dieta varia ed equilibrata è un importante scelta di vita. I micronutrienti come vitamine e minerali sono molto importanti nella nostra alimentazione quotidiana più di quanto si possa pensare.

5) Alcolici: Gli alcolici sono considerati dei potenti “antri-nutrienti” consumano il corpo sottraendo acqua e minerali dall’organismo e ne evitano il perfetto funzionamento.

6) Caffè: L’assunzione di troppi caffè può diminuire l’assorbimento di importanti vitamine e minerali. (Leggi anche “Caffè e diminuzione assorbimento minerali).

Molti diuretici possono esaurire il potassio presente nel corpo. Spesso capita che le persone che sperimentano i crampi alle gambe sopratutto all’altezza dei polpacci sono le persone che vanno spesso in bicicletta o usano la cyclette a casa in modo molto intenso. Come detto precedentemente, una dieta ben equilibrata che contenga un sacco di nutrienti come vitamina A, calcio, vitamina E, potassio e magnesio può aiutare a prevenire i crampi notturni alle gambe.

I cibi ricchi di vitamina A, succo di carota, zucca, melone, fegato o frattaglie sono molto utili. Si consiglia l’assunzione di più calcio includendo nell’alimentazione le sardine, il tofu e il salmone rosa. Buone fonti di vitamina E sono i semi di girasole, le mandorle, le noci e le nocciole. Aumentare il consumo di potassio mangiando patate, pomodori, bietole, banane. Fonti alimentari ricche di magnesio comprendono i semi di zucca , le noci, i spinaci e la soia. (Per dare uno sguardo a tutte le vitamine e minerali vi rimando a questa pagina). Per aumentare la circolazione per i muscoli delle gambe si consiglia un massaggio, una doccia calda o in alternativa un bagno caldo.

Note: Alcuni crampi notturni alle gambe possono essere conseguenza di gravi condizioni di salute. Chiedere immediatamente consiglio al vostro medico se i crampi sono molto dolorosi e rispondono poco ai trattamenti domestici semplici descritti qui sopra o si verificano molto frequentemente.