Il caffè può diminuire l’assorbimento di vitamine e minerali

La caffeina è uno stimolante che si trova in alimenti e bevande tra cui il caffè, il tè, la coca cola, le bevande energetiche e il cioccolato. Alcuni farmaci contengono anche loro caffeina. Anche se la caffeina può dare un senso apparente di energia e sembra aiutarci a rimanere svegli, può causare effetti collaterali e può ridurre l’assorbimento di alcune vitamine e minerali. Tuttavia, “non sembra” influenzare di molto la vitamine del gruppo B, anche se le ricerche sono ancora in corso.

Le vitamine del gruppo B sono la biotina, la cobalamina, l’acido folico, la niacina, l’acido pantotenico, la piridossina, la riboflavina e la tiamina per un completo quadro e per farci un idea sulle vitamine ma anche sui minerali vi invito a visitare questa pagina. Le vitamine idrosolubili sono necessarie al nostro corpo in piccole quantità ogni giorno per la crescita e lo sviluppo, trasformano il cibo in energia e aumentano la funzione immunitaria e la produzione di ormoni, di enzimi, di globuli rossi e migliorano il DNA.

Caffè assorbimento

Se siete carenti di una delle vitamine del gruppo B possono verificarsi diversi sintomi quali stanchezza, anemia, depressione, perdita di appetito, perdita di capelli, crampi muscolari, dolori addominali e molte malattie respiratorie. Uno studio sugli effetti della caffeina sui livelli di omocisteina pubblicati su “The American Journal of Clinical Nutrition” ha trovato che l’assunzione di caffeina fino a 870 milligrammi al giorno non ha influenzato i livelli ematici delle vitamine del gruppo B. 870 milligrammi è circa la quantità di caffeina contenuta in circa 8 tazzine di caffè.

Però c’è da dire che il consumo di caffeina può causare effetti collaterali tra cui diarrea, nausea, vomito, insonnia, perdita di densità ossea, irritabilità, ansia, secchezza della pelle, eruzioni cutanee e battito cardiaco anormale perchè inibisce l’assorbimento di altre vitamine, come la vitamina A, la vitamina E, la vitamina C e tutti gli altri minerali essenziali per un buon funzionamento del nostro intero organismo.

Caffè e vitamine

Conclusioni: Le donne in gravidanza dovrebbero consumare non più di 300 milligrammi di caffeina al giorno, e le persone che soffrono di disturbi convulsivi, colon irritabile, depressione, osteoporosi e problemi cardiovascolari possono subire un peggioramento della loro condizione se si consuma troppa caffeina. Le persone che non consumano molta frutta e verdura e consumano troppo caffè, possono prendere in considerazione un integratore di vitamine e minerali. Non a caso chi assume troppo caffè o assume caffè in grandi quantità può osservare un aumento di extrasistole causato da un deficit di minerali nel corpo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*