Proprietà e benefici Pangasio

Proprietà e benefici Pangasio: Il pangasio è un pesce che ha raggiunto le nostre tavole relativamente di recente, dal momento che si tratta di un prodotto ittico proveniente dall’oriente: è infatti un pesce d’acqua dolce tipico delle regioni asiatiche ed in particolare gli allevamenti di maggior rilevanza si trovano in Vietnam. Come aspetto, è simile al pesce gatto, poiché anche il pangasio possiede una sorta di “baffi”, chiamati barbigli, che utilizza per raccogliere il cibo e informazioni sull’ambiente che lo circonda. Questo pesce è particolarmente economico, dal momento che impiega poco tempo per raggiungere dimensioni elevate e non ha bisogno di particolari tipi di mangimi ricercati, visto che mangia praticamente di tutto.

La carne di questo pesce alla vista è simile a quella di molti pesci più pregiati, visto che è bianca e senza spine, per questo motivo è stato protagonista di spiacevoli frodi alimentari in cui veniva spacciato per merluzzo o gallinella e quindi venduto ad un prezzo molto più alto rispetto a quello a cui si trova solitamente al mercato. Dal momento che si tratta di un pesce estremamente economico, molti ristoranti e mense lo propongono. E’ sicuramente una scelta meno dispendiosa rispetto ad un pesce autoctono del Mediterraneo; tuttavia non presenta le stesse qualità nutrizionali e qui sotto, vediamo perché.

benefici pangasio

1) Ricco di proteine: circa il 17/18% della carne di questo pesce è composta di proteine, si tratta quindi di un buon alimento per chi punta ad aumentare la propria massa muscolare consumando cibi secondo una dieta iperproteica. Sebbene le proteine contenute nella carne di questo pesce non siano particolarmente ricche di amminoacidi essenziali, e quindi non facciano parte della famiglia di proteine ad alto valore biologico, sono facilmente digeribili ed assimilabili dal nostro corpo.
2) Poche calorie: la carne del pangasio è ricchissima di acqua, per questo motivo, nonostante non sia povero di grassi saturi, il bilancio energetico di questo pesce non è particolarmente carico, tanto da renderlo un buon alimento per chi segue una dieta ipocalorica.

3) Carne morbida e saporita: La carne di pangasio è molto morbida ma anche molto saporita rispetto ad altri diversi tipi di pesce. Il suo punto di forza sta nella fragilità della carne che si adatta a molte ricette essendo molto facile da cucinare.
4) Privo di spine: Il pangasio possiamo trovarlo facilmente al supermercato ed esso si presenta assolutamente “privo di spine”. Questo è un buon punto di partenza e ne fa del pangasio un pesce facile da consumare per chi ha problemi con le spine o chi odia particolarmente questa fase quando consuma pesce.

Controindicazioni: Il pangasio come detto precedentemente non gode di una buona fama a livello internazionale ciò nonostante è uno dei pesci più consumati al mondo. Qui di seguito riassumo tutti i possibili effetti collaterali e controindicazioni del pangasio.

Pangasio1) Povero di nutrienti: il pangasio non è perciò un pesce ricco di vitamine o sali minerali importanti come sono i pesci azzurri del Mediterraneo, nonostante non ci siano particolari controindicazioni per la sua assunzione non è quindi un cibo ricco e di alto valore nutrizionale come altri pesci. Per esempio un fatto che lo fa scendere di qualità alimentare rispetto all’altro pesce è la scarsissima presenza di grassi polinsaturi del gruppo omega: solo meno del 7% dei grassi contenuti in questo pesce appartiene alla suddetta famiglia, e si evince facilmente che questo quantitativo non è assolutamente sufficiente per apportare i benefici che solitamente questi grassi hanno sulla nostra salute.
2) Allevamenti in acque molto inquinate: nonostante l’analisi chimica delle carni di pangasio non presenta livelli di mercurio, pesticidi o organo-clorurati tanto alti da poterlo inserire nella lista degli alimenti a rischio, quando lo consumiamo non dobbiamo mai dimenticarci che questo pesce è allevato nel Mekong, uno dei fiumi più inquinati del nostro pianeta. Il fiume Mekong presenta tutt’ora gravi problemi di inquinamento dovuto agli scarichi di oltre 210 siti industriali. La presenza di metalli pesanti è stata “tuttora” altamente documentata.
3) Ricco di colesterolo e grassi saturi: nonostante la presenza lipidica non sia predominante, la maggior parte dei grassi contenuti nella carne di pangasio è costituita da grassi saturi e da colesterolo. Non si tratta quindi di un pesce che va ad aiutare il sistema cardiocircolatorio a liberare le pareti delle arterie dal grasso in eccesso, come fanno molti dei pesci ricchi di omega 3, ma anzi, introduce nel nostro organismo altri grassi “cattivi”. Non è quindi un pesce adatto all’alimentazione di chi ha problemi di colesterolo alto o di eccesso di trigliceridi nel sangue.
4) Ricco di sodio: nonostante sia un pesce d’acqua dolce, la concentrazione di sodio nella carne del pangasio è elevatissima. Questo probabilmente è dovuto ad un additivo che viene aggiunto al mangime, chiamato sodio tripoli-fosfato (noto anche come E451), che viene aggiunto per conservare l’idratazione delle proteine che compongono la carne dopo il congelamento e il decongelamento. Si tratta di un additivo notificato, e quindi è legale l’utilizzo, tuttavia porta come principale controindicazione quella appunto di aggiungere un’elevata quantità di sodio alla carne. Risulta quindi ovvio che il pangasio non è assolutamente un cibo da inserire nella dieta di chi soffre di ipertensione o di chi comunque ha problemi riguardanti la pressione sanguigna. Ovviamente il pangasio non allevato con mangimi e quindi “naturale” non avrà grandi quantità di sodio e si appresta ad essere facilmente consumato senza problemi.

Il Pangasio in Italia: Il pangasio in Italia si trova sempre più difficilmente da quando Esselunga, Coop, Carrefour ne hanno bloccato l’importazione. La commissione europea ha dichiarato che questo pesce “economico” può essere pericoloso per la salute dei cittadini europei.

Conclusioni: Possiamo trovare il pangasio al supermercato o in pescheria molto facile è trovare i filetti di pangasio prontamente surgelati e pronti per essere cucinati in svariate ricette. Le acque sporche ultimamente stanno diventando un “ricordo lontano” da quando questo pesce viene allevato artificialmente almeno questo è quanto affermano alcune testate giornalistiche asiatiche per far ripartire l’economia a livello internazionale. Nonostante ciò, questo pesce è vulnerabile a moltissime malattie perché non è un pesce molto resistente. La moria nei centri di allevamento è molto elevata. Ho consumato pangasio in più di un’occasione ed è un pesce che ho sempre apprezzato molto per il sapore delicato e la carne molto morbida ma tutte le volte che l’ho mangiato, ho avuto una forte diarrea, casualità o meno, ho deciso di eliminarlo dalla mia alimentazione.