Proprietà e benefici Frutto Yuzu

Il gusto del limone nella famosa cucina asiatica, lo yuzu (Citrus ichangensis × C. reticulata) è un incrocio tra mandarini e Ichang papeda il famoso limone di Ichang nativo della città cinese di Yichang che assomiglia ad una limetta. Questo agrume, altamente aromatico può resistere a temperature sotto lo zero ed ha un sapore emblematico nella cucina cinese e giapponese. Anche se usato principalmente per la sua fragranza forte ed unica, il frutto vanta anche diversi interessanti usi medicinali. I rimedi popolari raccomandano l’uso dello yuzu per il trattamento di infezioni respiratorie come il comune raffreddore e sintomi associati al comune mal di gola.

Il frutto è spesso usato in combinazione con il miele. Sia la polpa del frutto che i suoi semi vantano potenti proprietà antimicrobiche. Lo yuzu è una ricca fonte di vitamina C e possiede quindi eccellenti proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti. Inoltre, lo yuzu è ricco sia di esperidina che di naringenina, due composti di flavonoidi con numerosi benefici per la salute. Che aspetto ha lo Yuzu? L’albero portatore di yuzu è un arbusto spinoso, eretto o di media grandezza con foglie verdi profumate al limone con margini leggermente crenati. È stato scovato spontaneamente anche nelle valli selvagge del Tibet e nella Cina centrale, ma è stato naturalizzato anche in Giappone e in Corea.

benefici frutto yuzu

A differenza di altri alberi di agrumi, gli alberi di yuzu sono resistenti al gelo e possono resistere a temperature comprese tra -8 e -10 gradi Celsius. Il frutto è rotondo, generalmente di 5-7 cm di diametro, leggermente più piccolo di un pompelmo, ma può facilmente raggiungere la dimensione del pompelmo. Gli alberi di Yuzu fioriscono da aprile a maggio. I primi frutti compaiono in giugno-agosto e maturano generalmente a novembre-dicembre. I frutti “*yuku” acerbi sono verdi e hanno una crosta dura e irregolare. I frutti maturi hanno un bel colore giallo e una scorza ugualmente irregolare, ma sciolta, facile da sbucciare. Se lasciato troppo a lungo sull’albero, il frutto potrebbe diventare leggermente arancione (grazie alla sua ascendenza mandarina) o potrebbero apparire alcune macchie marroni sulla sua crosta.

È possibile che il frutto abbia un colore giallo-verde non uniforme. La polpa è divisa in segmenti che sono facili da separare e possono contenere fino a 30 semi grandi, color crema, a forma di lacrima. Ciò che rende facile sbucciare lo yuzu è il loro denso albedo o midollo, lo strato bianco morbido e spugnoso che ricopre l’interno della crosta. Mentre la buccia è ricca di componenti aromatici, il midollo interno contiene importanti flavonoidi antiossidanti con un impatto positivo sulla nostra salute.

Che sapore ha lo yuzu? Sia lo yuzu maturo che non sono commestibili. Tutti i frutti di yuzu disponibili oggigiorno hanno un sapore aspro e un sapore di agrumi unico. Il frutto è molto aspro, ma rinfrescante e dal sapore deciso. Ha una sorta di sapore di pompelmo con sentori di mandarino. Nel complesso, il frutto è estremamente aromatico, con una polpa succosa, acida, leggermente amarognola e un forte profumo di limone e di agrumi. Una varietà yuzu dolce chiamata *yuku esisteva nel Giappone meridionale poche centinaia di anni fa, con esemplari sopravvissuti fino ad oggi. Ciò che è interessante è che gli yuzu non sono generalmente consumati come frutta in Giappone, ma piuttosto usati per condire i cibi e migliorare il sapore (succo e scorza). Qui di seguito, una lista delle 6 possibili proprietà più degne di nota e dei benefici per la salute derivanti dal consumo di yuzu e del suo succo:

1) Antimicrobico naturale: secondo la ricerca, l’acido p-metossicinnamico, un costituente presente nei semi di yuzu, vanta notevoli proprietà antimicrobiche (Studi su semi antimicrobici e antiossidanti di Yuzu (Citrus junos hort. Ex Tanaka). Journal of Biological Sciences, 2006). È particolarmente efficace contro Escherichia coli, Salmonella enteritidis, Micrococcus luteus e Staphylococcus aureus, batteri che causano intossicazione alimentare, favoriscono varie infezioni tra cui shock settico, infezioni respiratorie o infezioni della pelle. Non a casa essendo della stessa famiglia del pompelmo vanta le sue stesse proprietà per quanto riguarda i suoi semi.

2) Ricca fonte di vitamina C: mentre mangiare i semi non è consuetudine, consumare la polpa e la buccia di yuzu fresche può contribuire a una buona immunità a causa dell’alto contenuto di vitamina C del frutto. È stato stimato che 100 g di yuzu maturo contengono circa 90,4 mg di vitamina C. Il sapore aspro del frutto è in realtà prova del suo contenuto di vitamina C estremamente generoso. La ricerca mostra anche che più il frutto è maturo, maggiore è il suo contenuto di vitamina C (variazione dei principali antiossidanti e totale attività antiossidante di Yuzu (Citrus junos Sieb ex Tanaka) durante la maturazione). Sia la polpa che la buccia contengono quantità significative di nutrienti. La vitamina C aumenta l’immunità e aiuta a proteggere dai danni dei radicali liberi e da varie forme di malattie croniche come il cancro o le malattie cardiovascolari. Ancora di più, si pensa che lo sfregamento dello yuzu con pezzi di polpa sul viso aiuti a renderlo liscio e radioso. I rimedi popolari raccomandano di mangiare lo yuzu fresco, di bere il tè a base di yuzu o di aggiungere la buccia macinata alle tisane per curare infezioni respiratorie come i comuni sintomi di raffreddore, influenza e mal di gola.

Yuzu

Come preparare il tè yuzu? Secondo le ricette tradizionali coreane e giapponesi, prendi un frutto yuzu, puliscilo e taglialo. Puoi usare solo la buccia e scartare la polpa e la maggior parte del midollo (la parte morbida e spugnosa), oppure usare la buccia insieme al midollo per midollo intendo la parte bianca spugnosa al suo interno. Mettere le fette in un barattolo, aggiungere zucchero o miele (questa è un’opzione più salutare) e lasciarle fermentare per 3-7 giorni. Prendi uno o due cucchiai e aggiungi l’acqua calda alla miscela per preparare il tè.

3) Promuove il rilassamento: Il frutto Yuzu ha una fragranza di agrumi indubbiamente meravigliosa ed è questo forte profumo che aiuta a ridurre lo stress e favorire il rilassamento. L’odore di yuzu è in realtà il risultato di una combinazione di componenti chimici naturali chiamati oli essenziali volatili. Limonene, alfa-pinene, mircene, sabinene, terpinene, terpinolene, isocaryopyllene, alfa-copaene, elemene e beta-selinene sono alcuni dei composti aromatici più importanti dello yuzu. Per scopi di relax, puoi mettere una o due gocce di olio essenziale di yuzu in un diffusore (piccolo dispositivo usato per diffondere le fragranze di olio essenziale in una stanza) e lasciare che la macchina diffonda il profumo mentre tu lo annusi e ti rilassi. Quello che faccio è tenere la buccia di un frutto yuzu (arancia o limone) che ho appena mangiato e mettendolo su un piccolo piatto vicino al mio letto o sul mio tavolo di lavoro per goderne la fragranza. Come spiegato in un mio vecchio articolo l’aromaterapia è un trattamento complementare semplice ed efficace per alleviare la tensione e lo stress, rilassarsi e migliorare il sonno. Avete presente quando cambiate una coperta nel letto con una pulita e profumata? Relax e sonno vengono migliorati.

4) Vanta proprietà antiossidanti e antitumorali: gli Yuzu sono ricchi di potenti antiossidanti, in particolare vitamina C e flavonoidi come esperidina, naringenina, rutina, narirutina, apigenina, quercetina e tangeretina. I costituenti aromatici del frutto come il limonene e altri terpeni vantano anche proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Una vasta gamma di studi scientifici mostra che questi composti possiedono potenti proprietà antitumorali. L’esperidina, ad esempio, vanta effetti chemiopreventivi, mentre limonene e limonoidi in generale hanno un effetto tossico sulle cellule tumorali, dando inizio a una sequenza di morte programmata chiamata apoptosi. Lo Yuzu e la maggior parte degli agrumi (pompelmo, pomelo, arance, limoni o lime) sono tutte importanti fonti dietetiche di potenti antiossidanti con proprietà antitumorali degne di nota. I ricercatori hanno persino avanzato una teoria secondo la quale il consumo di agrumi può aiutare a prevenire varie forme di malattie (Yano M. Prevenzione del cancro da parte di agrumi, 2002). Ovviamente, mangiare Yuzu non garantirà una cura contro il cancro ma solo una “probabile” prevenzione. Dunque, rimane sempre obbligatoria la consultazione con il proprio medico curante quando si parla di malattie come il cancro.

5) Migliora la circolazione sanguigna e previene i coaguli di sangue: oltre a un effetto di riscaldamento dopo il suo consumo, attribuito ai benefici circolatori del frutto, i ricercatori hanno identificato lo yuzu come un potenziale nuovo frutto per la prevenzione dei coaguli di sangue (effetti inibitori dello Yuzu e dei suoi componenti sull’aggregazione piastrinica umana). Gli studi dimostrano che il frutto ha un effetto inibitorio sull’aggregazione piastrinica, il che significa che può aiutare a prevenire la formazione di coaguli di sangue e minimizzare il rischio di malattie cardiovascolari, contribuendo così alla salute cardiovascolare. Secondo i ricercatori, esperidina e naringenina, i due antiossidanti flavonoidi trovati in quantità generose nello yuzu ed in altri agrumi come il pompelmo sono i responsabili dei benefici cardiovascolari del frutto.

6) Alleato della nostra pelle: mangiare yuzu su base regolare, o qualsiasi altro alimento ricco di vitamina C, può avere un effetto ringiovanente sull’invecchiamento della pelle. Questo perché, la vitamina C avvia il processo di produzione di collagene. Il collagene è la principale proteina strutturale nel nostro corpo ed è responsabile, tra le altre cose, per l’aspetto sodo e senza rughe della nostra pelle. Inoltre, l’estratto di semi di yuzu ha mostrato significativi effetti sbiancanti sulla pelle. Le pratiche popolari consigliano di sfregare le fette di yuzu sul viso per rendere la pelle più morbida e più luminosa. Il seguente video mostra l’inizio del commercio dello yuzu e di come questo frutto fragrante abbia salvato un villaggio e sia diventato un simbolo di speranza e prosperità:

Come preparare la marmellata di Yuzu: A volte hai così tanti frutti di yuzu che non puoi davvero mangiarli tutti prima che vadano a male. Se ti capita di trovarti in una situazione del genere, allora sappi che non devi assolutamente buttar via quei preziosi frutti di yuzu perché puoi preparare una deliziosa marmellata. Basta cercare una ricetta semplice di marmellata di agrumi o seguire la tua ricetta preferita per la marmellata. In alternativa, attenersi alla seguente procedura:

1) Lavare bene lo yuzu e asciugarlo con un tovagliolo di carta.
2) Separare la buccia (con la parte bianca, il midollo), la polpa, il succo e i semi. Disporre i semi in una teglia da formaggio e legarli con spago.
3) Eliminare le parti della buccia con imperfezioni o punti scuri. Tagliare la buccia a fette sottili.
4) Per ridurre l’amarezza, puoi pre-bollire la buccia di yuzu (con la parte bianca, il midollo) e, separatamente, le membrane (la polpa senza il succo). Portare a ebollizione, quindi cuocere a fuoco lento per 10-15 minuti. Filtrare il contenuto. In alternativa, puoi tagliare le membrane yuzu (questo dovrebbe aiutare a dare alla marmellata una consistenza più fine).
5) Pesare gli ingredienti (buccia, membrane, succo). Misura la metà della quantità di zucchero. Ad esempio: 1 kg di yuzu richiede circa 500 g di zucchero. Puoi sempre aggiungere più zucchero se desideri che sia più dolce.
6) Procedere effettivamente alla preparazione della marmellata: aggiungere la buccia di yuzu, le membrane, il succo, i semi nella teglia da formaggio, lo zucchero e coprire con acqua. Far bollire a fuoco basso con il coperchio dapprima, ma mescolare spesso per evitare che il contenuto si attacchi al fondo. Nel frattempo, raffreddare leggermente un cucchiaio o un piccolo piatto nel congelatore.
7) Ci vorrebbe circa mezz’ora a 40-45 minuti affinché la marmellata sia pronta. Noterai che il contenuto diventa più spesso, a questo punto è una buona idea provare la marmellata per verificare se ha la consistenza desiderata. La marmellata dovrebbe lentamente scorrere. Togliere dal fuoco, scartare i semi e posizionare la marmellata in barattoli e utilizzare il metodo di inscatolamento con acqua calda. La marmellata di yuzu conservata correttamente può durare due o tre anni dalla sua avvenuta preparazione.

Come coltivare lo Yuzu in Italia: In Italia, sopratutto nelle regioni meridionali è possibile dar vita a delle vere e proprie piantagioni di Yuzu proprio perchè, il frutto resiste perfettamente alle temperature del sud Italia. La sicilia per esempio è conosciuta a livello internazionale per via delle sue arance perchè non farla conosciuta incrociando alcuni limoni di sicilia con questo famoso frutto Yuzu?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.